Convenzione con la Consulta dei Beni Culturali

L'Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia ha istituito la Consulta dei Beni Culturali al fine di promuovere e migliorare la professione in tale ambito lavorativo.

In coerenza con i fini primari dell'Ordine, tra i quali rientra quello di fornire assistenza ai propri iscritti indirizzandoli alla risoluzione di particolari problemi incontrati durante lo svolgimento della loro attività professionale, detta Consulta, constatata la difficoltà dei progettisti di restauri di essere a conoscenza di quelle figure professionali di qualità, opportune ad integrare e/o approfondire il livello di progettazione ed esecuzione dei restauri, di conoscere nuove strumentazioni di indagine, di potere avere, in tempi brevi, la consulenza sui materiali da impiegare e/o da trattare, opportune a garantire la efficace realizzazione delle opere, ha promosso l'istituzione di una convenzione con le associazioni di categoria dei restauratori e delle maestranze, coinvolte nell’attività del restauro, e con quei laboratori tecnico-scientifici, che possano offrire un supporto di qualità.

In conformità al principio di trasparenza e buona amministrazione, per garantire la più ampia partecipazione dei soggetti operanti nel campo dei Beni Culturali, quali laboratori di diagnostica, laboratori per la progettazione, associazioni di categoria interessate per l’esecuzione di restauri, l’Ordine degli Architetti P.P.C., su proposta della Consulta dei Beni Culturali, invita tali soggetti a mettersi in rete con gli iscritti di tale Albo professionale, offrendo loro prestazioni e consulenze, in forma agevolata, entro il 31/07/2008

Pertanto, coloro che fossero interessati a detta CONVENZIONE, possono presentare la domanda di partecipazione, allegata al proprio curriculum, sotto il profilo qualitativo e dei prezzi da praticare al pubblico, sui quali verrà effettuato uno sconto convenzionale, a favore degli iscritti il suddetto all’Ordine A.P.P.C. di Roma e provincia, che vorranno fruire del servizio.

Tali curricula verranno successivamente selezionati dalla Consulta dei Beni Culturali, ed i soggetti che ad insindacabile giudizio verranno ritenuti idonei verranno contattati per la sottoscrivere detta Convenzione, che sarà resa ufficiale e data pubblicità sul sito dell’Ordine www.architettiroma.it