Ministero per i Beni e le Attività Culturali

DECRETO 25 gennaio 2010 (GU 1.2.2010 N.25)

DECRETO DEL MINISTERO BBCC  25.1.2010 (GU 1.2.2010 N.25) 

                       IL DIRETTORE REGIONALE

           per i beni culturali e paesaggistici del Lazio

  Visti gli articoli 136, 138, 139, 140 e 141 del decreto legislativo
22 gennaio 2004, n. 42, e successive modificazioni recante Codice dei
beni culturali e del paesaggio;
  Vista la proposta di dichiarazione di notevole interesse  pubblico,
ai sensi dell'art.  136  del  Codice  sopracitato,  comunicata  dalla
Soprintendenza per i  beni  architettonici  e  paesaggistici  per  il
comune di Roma, in data 3 luglio 2009 con nota prot. 13258,  relativa
all'«Ambito  meridionale  dell'Agro  romano  compreso  tra   le   vie
Laurentina e Ardeatina (localita' Cecchignola, Tor  Pagnotta,  Castel
di Leva, Falcognana, S. Fumia, Solforata)», affissa all'albo pretorio
del comune di Roma in data 31  luglio  2009,  composta  da  relazione
illustrativa,   cartografia   1:25000,   descrizione   dei   confini,
prescrizioni d'uso del compendio di beni paesistici  vincolando  (che
forma l'allegato n. 1 al presente decreto);
  Visto il parere della regione Lazio, in data 15 giugno 2009,  prot.
n. 11849, reso ai sensi  dell'art.  138,  comma  3,  del  sopracitato
Codice;
  Viste le  osservazioni  presentate  da  enti  e  privati  ai  sensi
dell'art. 139, comma 5, del medesimo Codice;
  Viste le  controdeduzioni  puntuali  al  sopracitato  parere  della
regione ed a tutte le osservazioni presentate, composte  ciascuna  di
una scheda tecnica e di motivazioni giuridiche (che formano, nel loro
insieme, l'allegato n. 2 al presente decreto);
  Vista  e  condivisa  la  «Relazione  di  sintesi  dell'istruttoria»
predisposta  dalla  Soprintendenza  per  i  beni   architettonici   e
paesaggistici per il comune  di  Roma,  nella  quale  e'  ripresa  ed
integrata la motivazione posta a base della proposta di dichiarazione
di notevole interesse  pubblico  in  questione  e  sono  riassunti  i
profili d'apice del parere della regione e delle osservazioni e delle
correlate controdeduzioni (relazione che costituisce l'allegato n.  3
al presente decreto);
  Visto il parere del Comitato regionale  di  coordinamento  reso  in
data  14  gennaio  2010,  ai  sensi  dell'art.  19  del  decreto  del
Presidente della Repubblica n. 233/2007 e successive modificazioni ed
integrazioni, recante «Regolamento di riorganizzazione del  Ministero
per i beni e le attivita' culturali»;
  Visto il  parere  del  Comitato  tecnico  scientifico  per  i  beni
architettonici e paesaggistici reso ai sensi dell'art. 141, comma  2,
del Codice, in data 21 gennaio 2010;
                              Decreta:

                               Art. 1
  Ai sensi e per gli effetti dell'art.  141,  comma  2,  del  decreto
legislativo 22 gennaio 2004, n. 42,  e  successive  modificazioni  ed
integrazioni e' dichiarato il notevole interesse pubblico  dell'area,
sita  nel  comune  di  Roma,  municipio  XII,   qualificata   «Ambito
meridionale dell'Agro  romano  compreso  tra  le  vie  Laurentina  ed
Ardeatina», individuata e perimetrata nella «Descrizione dei confini»
compresa della proposta di dichiarazione indicata in premessa.

                               Art. 2
  Gli allegati n. 1, n. 2 e n. 3 citati nelle premesse formano  parte
integrante del presente decreto.

                               Art. 3
  1. Il presente decreto sara' pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana e nel Bollettino  ufficiale  della  regione
Lazio a cura  della  direzione  regionale  per  i  beni  culturali  e
paesaggistici del Lazio, unitamente alla descrizione dei confini.
  2.  Ai  sensi  e  per  gli  effetti  dell'art.  141,  comma  3,  la
Soprintendenza per i  beni  architettonici  e  paesaggistici  per  il
comune di Roma provvede alla notifica della dichiarazione  e  al  suo
deposito, in una, con tutti gli allegati di cui al precedente art. 2,
presso il comune di  Roma  nonche'  alla  trascrizione  nei  registri
immobiliari.
  3.  Ai  sensi  e  per  gli  effetti   dell'art.   141,   comma   4,
successivamente  alla  pubblicazione  del  presente  decreto  nella
Gazzetta Ufficiale, la direzione regionale per  i  beni  culturali  e
paesaggistici del Lazio, per il tramite della  Soprintendenza  per  i
beni  architettonici  e  paesaggistici  per  il   comune   di   Roma,
trasmettera' al comune di Roma il numero  della  Gazzetta  stessa,  e
delle  relative   planimetrie.   La   Soprintendenza   per   i   beni
architettonici e  paesaggistici  per  il  comune  di  Roma  vigilera'
sull'adempimento di quanto prescritto  all'art.  140,  comma  4,  del
codice.
    Roma, 25 gennaio 2010
                                        Il direttore regionale: Lolli Ghetti 

Avvertenza:  gli  allegati  riportati  nel  presente   decreto   sono
consultabili  integralmente  nel  sito  internet
www.laziobeniculturali.it