XX Seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana L'architettura dei luoghi.

XX Seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana L'architettura dei luoghi. Contesto e modernità.

Università di Camerino

Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Macerata, Archeoclub d’Italia con il patrocinio di INArch - INU - Comune di Camerino - UIA (Union Internationale des Architects)

 

 XX Seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana L'architettura dei luoghi. Contesto e modernità.

The Architecture of places. Context and Modernity

Camerino 1 - 5 agosto 2010 Centro culturale Benedetto XIII

http://web.unicam.it/culturaurbana/programma2010.htm

 

Il Seminario di Camerino ha finalità formative, di aggiornamento e approfondimento nel campo della ricerca e della pratica, nel confronto fra Università, Professione e Società civile, con spirito libero e aperto al reciproco apprendimento. I temi proposti riguardano la trasformazione dei paesaggi costruiti alla ricerca della qualità architettonica e della sostenibilità ambientale.

… Ogni edificio vero ha il suo fulcro, i suoi flussi, e sta armonicamente nel suo luogo, come un cigno nel suo specchio d’acqua … (F L. Wright)

The aim of the Camerino Seminar is to update, increase and improve research and practice between the university, the profession and the general public, while at the same time examining the changes taking place in the constructed landscape as part of the search for architectural quality and environmental sustainability.

 

Premessa

Gli spazi che gran parte della cultura architettonica contemporanea propone appaiono sempre più frammentati e astratti, espressioni di luoghi vaghi e immateriali, creati per un mondo di relazioni virtuali.

Il XX seminario di Camerino prospetta una riflessione sulla possibile deriva dell’architettura verso universi immaginari e sostiene la riaffermazione di un mondo fisico in cui poter esercitare tutte le percezioni sensoriali.

Obiettivo del seminario è la ricerca di architetture per luoghi antropici, differenti fra loro in rapporto alle varietà geografiche, storiche e relazionali; in grado di coniugare contestualmente il frutto delle conoscenze globali con i caratteri locali, mantenendo viva ogni opportunità di interazione fra le diverse culture.

Quella esposta è un’idea di luoghi segnati da direttrici, allineamenti, intersezioni e centri gravitazionali, alternanza di spazi chiusi e aperti, densi e rarefatti; figure fisiche di società in cammino, di viaggi e approdi, di incontri personali e collettivi; geometrie di paesaggi costruiti in armonia fra natura e artificio.

È un’idea di luoghi in cui tradizione e innovazione si incontrano con naturalezza per dare corso al divenire della storia; in cui materiali e tecniche costruttive hanno la loro ragione di essere nel rapporto con il contesto.

Gli indirizzi esposti in premessa sono sintetizzati nei seguenti temi di progetto e di conversazione che il seminario propone: Locale/Globale. Il regionalismo critico Naturale/artificiale. Il progetto di paesaggio Tradizionale/Innovativo. Materiali e tecniche costruttive ecologiche.

The projects proposed by some elements of contemporary architectural culture are increasingly fragmented and abstract, vague and intangible expressions of place, created for a world of virtual relationships. Camerino’s twentieth seminar proposes a discussion on why architecture tends to drift towards imaginary universes in order to support the reaffirmation of a physical world in which all sensory perceptions can be utilised. The objective of the seminar is to find the architecture for anthropogenic sites, varying from each other in relation to geographical, historical and relational differences, which can combine together the fruits of global knowledge with local characteristics, while retaining every possibility of interaction between different cultures. This presents an idea of place marked by guiding principles, alignments, intersections and centres of gravity, alternating in closed and open spaces, dense and sparse; physical fixtures in a changing society, of travel and arrival, of personal and collective meetings; a scenery constructed in harmony between nature and artifice. It's an idea of places where tradition and innovation come together in order to create an historical development, in which materials and construction techniques have a reason for being in relationship with the context. The guidelines set out in the introduction are summarized in the following project themes and discussions offered by the seminar: Local /Global. Critical Regionalism Natural/Artificial. Landescape project Traditional/Innovative. Materials and ecological building techniques

 

Programma

Le giornate di studio comprenderanno sessioni con brevi relazioni programmate, comunicazioni e conversazioni interdisciplinari alternate a laboratori all’interno dei quali tutti gli iscritti potranno presentare i loro lavori e confrontarsi sui diversi aspetti dei temi progettuali proposti. Sarà allestita la mostra delle opere presentate dai partecipanti al premio con relativo catalogo a diffusione interna.

Nella giornata conclusiva, saranno assegnati gli attestati di partecipazione e i premi CAMERINO 2010. Come sempre il seminario comprenderà la Festa camerte dell’Architettura con eventi d’arte, allestimenti e incontri conviviali. Una monografia del seminario sarà pubblicata su ARCHITETTURA e CITTÀ, Di Baio Editore. Il calendario dettagliato sarà pubblicato nei prossimi aggiornamenti.

The days of study will include sessions with scheduled brief reports, communications and interdisciplinary discussions alternated with workshops within which all members can submit their work and discuss different aspects of the proposed project issues. There will be a display of the work presented by participants in the award competition with a related catalogue for internal dissemination. On the closing day, the certificates for attendance and the award CAMERINO 2010 will be presented. As always, the seminar will include the Camerino Festival of Architecture with art exhibitions, meetings and convivial encounters. A monograph of the workshop will be published in Architecture and the CITY, Di Baio Editore.

 

Come partecipare al Seminario

 

Come partecipare al premio

 

Segreteria - Informazioni

Vedi Informazioni utili per eventuale sistemazione autonoma (elenco strutture ricettive a Camerino non convenzionate).

Segreteria:

Seminario di Architettura e Cultura Urbana

c/o Punto informativo UNICAM, Palazzo ducale - 62032 CAMERINO numero verde 800 054000 - tel. 0737 402000 fax segreteria e per iscrizioni:0737 402055

e-mail: unicitta@unicam.it

Direttore:

Giovanni Marucci

e-mail: giovanni.marucci@unicam.it

Servizio editoriale:

ARCHITETTURAeCITTÀ

Periodico di architettura e cultura urbana

Grafica e redazione:

Monica Straini

e-mail: monica.straini@unicam.it