Il Padiglione Italiano

alla V Biennale di Architettura di Brasilia

Il Ministero degli Affari Esteri
Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale
e
Il Ministero per i beni e le attività culturali
DARC- Direzione generale per l’architettura e l’arte contemporanee
e
l’Ambasciata d’Italia a Brasilia

nell’ambito della
V Biennale di Architettura di Brasilia
Centro de Convenções Ulysses Guimarães
11 – 26 novembre 2006

presentano il

Padiglione Italiano
 
Contemporary ecologies
Energies for Italian Architecture

Inaugurazione: 10 novembre 2006
Apertura al pubblico: 11 novembre 2006

 

CLICCA QUI PER DUE RENDERING DELL'ALLESTIMENTO:
                 vista 1                     vista2

          
Il Ministero degli Affari Esteri - Direzione Generale per la promozione e la cooperazione culturale, Ambasciata d’Italia a Brasilia e Istituto di Cultura italiano di San Paolo del Brasile – e il Ministero per i beni e le attività culturali - DARC- Direzione per l’architettura e l’arte contemporanee - partecipano  alla V Biennale di architettura di Brasilia, che si terrà dall'11 al 26 novembre 2006 presso il Centro Convegni Ulysses Guimarães di Brasilia, con la mostra  "Contemporary ecologies. Energies for Italian Architecture", curata da Luigi Prestinenza Puglisi, nel Padiglione Italiano progettato da STALKagency.

L’esposizione presenta opere realizzate da una ventina di giovani studi di architettura italiani sul tema della sostenibilità in architettura: Studio Centola, Sud’Arc−h, N!studio, Nemesi, Labics, UFO, King & Roselli, Tecla architettura, t−studio, Exposure Architects, studio.eu, OBR, Elastico Spa + 3, Vulcanica architettura, ma0/emmeazero, LAND−I archicolture, 2A+P, Metrogramma, UdA, Avatar Architettura, FONTANAtelier, Mario Cucinella Architects.
Il Padiglione, si articola in tre ambienti che rappresentano gli elementi primari necessari alla vita: acqua, sole, terra. Ognuno di questi ospita una rielaborazione video dei progetti selezionati. I tre ambiti dell’allestimento raccolgono i differenti metodi progettuali dell’architettura sostenibile, individuabili nelle giovani generazioni di architetti italiani.
Pur nelle loro diversità i tre approcci sono riferibili ad un’unica tendenza che pone l’ambiente come elemento centrale. Così anche l’allestimento, pur ricreando ambiti differenziati grazie alla molteplicità delle visuali, alle commistione iconografica e alla fruizione informale offerta al visitatore, si mostra come un unico spazio di condivisione.

Il tema scelto è di comune interesse per le due istituzioni. Il supporto alla realizzazione della qualità architettonica e dell’ambiente costruito è uno degli elementi chiave della missione della DARC e il tema della sostenibilità è uno dei temi fondamentali della declinazione della qualità in architettura in un paese come l’Italia, dove la sensibilità all’ambiente può essere coniugata con una nuova attenzione al risparmio e al rispetto del paesaggio storico.  L’argomento inoltre risulta particolarmente adeguato per le caratteristiche del Brasile, paese in cui la natura costituisce elemento dominante. Fra le tendenze evolutive dell’architettura brasiliana contemporanea si sta facendo spazio l’attenzione alla sostenibilità ambientale. Aree come l’Amazzonia, il Pantanal o alcune zone della fascia costiera hanno già visto la realizzazione  di alcuni progetti di architettura e di turismo eco-sostenibile, suscettibili di sviluppo nei prossimi anni. Il tema della sostenibilità ambientale quale guida per la ristrutturazione degli insediamenti umani, urbani o rurali, è anche al centro di alcuni progetti di cooperazione che l’Italia sta realizzando in Brasile, in collaborazione con le autorità brasiliane.
I due Ministeri continueranno a collaborare per porre all’attenzione internazionale questo tema  di comune interesse: i risultati della ricerca verranno infatti mostrati in altre sedi internazionali grazie alla circuitazione dei video presso gli Istituti di cultura italiani nel mondo.

La V Biennale di Architettura di Brasilia, curata da Alberto de Faria e organizzata dall’Instituto de Arquitetos do Brasil - Departamento do Distrito Federal, è articolata in quattro sezioni: oltre all’esposizione internazionale avrà luogo una mostra competitiva, che presenta lavori di architetti sudamericani e l’esposizione del “Programma Monumenta”,  programma strategico del Ministero della Cultura brasiliano sul tema del recupero e della conservazione del patrimonio storico.

E’ previsto inoltre un fitto calendario di eventi. Verranno tributati due importanti omaggi: all’architetto di Brasilia Paulo Zimbres e all’arch. Paulo Mendes da Rocha (Pritzker Prize 2006).

Nell’ambito delle attività promosse per l’occasione nel Padiglione Italiano il curatore, Luigi Prestinenza Puglisi, terrà una conferenza il 13 novembre 2006 presso la sede dell’auditorium della Biennale.

Il catalogo, in inglese, portoghese e italiano, è disponibile in versione pdf sul sito www.darc.beniculturali.it

Per maggiori informazioni sulla Biennale si veda il sito web:
www.bienalbrasilia.com.br/


 
ESPOSIZIONE
Gruppo di studio DARC
Pio Baldi
Luisa De Marinis
Margherita Guccione
Erminia Sciacchitano
Coordinamento generale
Erminia Sciacchitano
Pietro Sferra Carini
Marcella Simonelli

Progetto scientifico
Luigi Prestinenza Puglisi
Progettazione installazione
STALKagency
Allestimento
Alessandro d'Onofrio
Alexandre Ignácio Alves
Renata Brendolan
Soraya Brixi

 


Cura allestimento multimediale
Nicolas N. Nebiolo

Videoartista
Samuele Malfatti

CATALOGO
A cura di
Luigi Prestinenza Puglisi

Coordinamento editoriale
Luisa De Marinis
Alessandro d'Onofrio

Progetto grafico e impaginazione
Fabio Speranza

Traduzioni
Daniela de Araujo Lira Carreras 
Christopher Milton Paul

 

 

data pubblicazione: sabato 11 novembre 2006
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura Il Padiglione Italiano