Trasporto urbano sostenibile e pianificazione urbanistica

la necessità di un approccio integrato

Giovedì 4 ottobre 2007 - ore 15.00
Facoltà di Architettura Università Roma Tre,
Aula Urbano VIII, Via Madonna Dei Monti 40 - Roma


COORDINA:
Ugo Boghetta - Responsabile Nazionale Trasporti PRC SE


COMUNICAZIONI DA:
Valeria Di Blasio - architetto, Sinistra Europea Mobilità


INTERVENTI:
Paolo Avarello Docente di Urbanistica, Università Roma Tre. Direttore di "Urbanistica"

Marco Facchinetti Docente di Pianificazione dei Trasporti e Pianificazione Territoriale, Politecnico di Milano

Elena Camerlingo Dirigente Servizio Infrastrutture di Trasporto, Comune di Napoli

Carmela Melania Cavelli Docente di Pianificazione Energetica del Territorio, Università degli Studi di Reggio Calabria

Francesco Russo Coordinatore Comitato Scientifico per il Piano Generale della Mobilità, Ministero dei Trasporti

Il seminario è promosso da:
Partito della Rifondazione Comunista, Dipartimento Nazionale Trasporti
Sinistra Europea Mobilità


L'iniziativa nasce parallelamente all'elaborazione, da parte della Sinistra Europea Mobilità, del documento CITTA' SENZ'AUTO, nel quale si propone un bilancio degli enormi costi ambientali e sociali dell'attuale modello di mobilità, basato sull'uso indiscriminato dell'automobile: l'inquinamento ambientale ed acustico, il continuo aumento delle emissioni di CO2 (in contrasto con quanto stabilito nell'accordo di Kyoto), i rischi per la sicurezza e la salute, lo stress e il tempo perso negli spostamenti a causa della congestione del traffico, peggiorano le prestazioni ambientali e la qualità della vita nelle aree urbane. L'aumento del numero di veicoli privati comporta anche una perdita "fisica" degli spazi pubblici e di relazione della città, trasformandoli in spazi di movimento, anche a danno dei soggetti deboli.

Come evidenziato nella Comunicazione della Commissione Europea relativa a una "Strategia Tematica per l'Ambiente Urbano" (Gennaio 2006) per una gestione sostenibile della città, sono necessari una integrazione e un coordinamento tra le politiche per la mobilità e la pianificazione urbanistica, secondo una visione olistica del territorio. La politica dei "piccoli passi" portata avanti finora in Italia è del tutto inadeguata ad affrontare il problema della mobilità, che deve essere trasferito da una dimensione individuale a una dimensione collettiva, per ristabilire il valore della città, dell'aria e dello spazio come beni comuni. Occorre favorire soluzioni per migliorare l'accessibilità ai luoghi e ai servizi della città, incentivare il trasporto collettivo e la mobilità ciclo-pedonale e valorizzare lo spazio pubblico e la sua sicurezza.

Su questo tema abbiamo deciso di organizzare con gli urbanisti un seminario che sia occasione di confronto e punto di partenza di un lavoro congiunto fra esponenti del mondo universitario, tecnici, e politici.


data pubblicazione: martedì 2 ottobre 2007
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura Trasporto urbano sostenibile e pianificazione urbanistica