ArkNews

nuovo giornale di architettura, focus su Roma

Mercoledì 2 marzo 2011 ore 18.00
alla Casa dell'Architettura di Roma, piazza Manfredo Fanti 47


INVITO

L'Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e la Felici Editore presentano ARKNEWS
il nuovo giornale dell'architettura per tutti
.


Intervengono:

  • Amedeo Schiattarella (presidente Ordine degli Architetti di Roma);
  • Roberto Pasqualetti (direttore editoriale di ArkNews);
  • Silvia Andreussi (redattore di Arknews e curatrice "Speciale ArkNews Roma").

Illustrano i loro interventi Susanna Ferrini (n!studio); Luciano Cupelloni; Jeremy King e Riccardo Roselli; Mosè Ricci e Filippo Spaini.

 

Su questo numero di ArkNews lo speciale Roma: Macro; Maxxi; la Pelanda; Biblioteca Pio IX; Eco Office; Ecomuseo di Nazzaro. E ancora, un colloquio con David Chipperfield, il Nuovo Festival del Design, Premio OAB al Centro Culturale di Ranica (BG), termovalorizzatore a Siena, intervista a Massimo Mariani, mobili in carbonio, concorsi giovani in periferia, rubriche.

 


Il MAXXI, inaugurato nel 2010, dopo 10 anni di cantiere, progettato da Zaha Hadid e costruito nell'area dell'ex Caserma Montello nel quartiere Flaminio, è il nuovo polo di attrazione per la cultura contemporanea nella città di Roma. Un campus urbano di ricerca e sperimentazione. Un'architettura unica e particolare, un insieme di segni che attraversano in quattro dimensioni il tracciato urbano, diventando parte di esso, e alterandone i flussi esistenti, con nuove densità e insoliti percorsi di visione e movimento. Nel MAXXI sono due istituzioni museali, il MAXXI arte e il MAXXI architettura. Oltre ai due musei il MAXXI ospita un auditorium, una biblioteca e una mediateca specializzate, il bookshop, una caffetteria e un bar/ristorante, gallerie per esposizioni temporanee, performances, progetti formativi. All'interno una grande hall a tutta altezza conduce ai diversi ambienti e alle gallerie destinate a ospitare a rotazione le collezioni permanenti dei due musei, le mostre e gli eventi culturali.

 

Un esempio di architettura industriale, frutto di un eccellente restauro, la Pelanda a cura di Massimo e Gabriella Carmassi con Luciano Cupelloni, durato più di tre anni. La Pelanda entra a far parte del "Nuovo Macro" costituito dal già esistente museo di arte contemporanea di via Reggio Emilia e dai due padiglioni del Macro Future di Testaccio. La Pelanda ha consentito di riaprire il passaggio tra il Mattatoio vero e proprio e il suo Campo Boario rendendo di fatto possibile attraversare l'intero complesso: si avvia così a compimento l'opera di riuso dell'intero complesso del Mattatoio che prevede anche l'utilizzo, a breve, degli ultimi due padiglioni rimasti. La metodologia progettuale ha previsto il restauro attento dell'apparato murario e delle coperture, integrando dove necessario le lacune con materiali simili a quelli già in opera, la demolizione delle superfetazioni più recenti che snaturano la logica compositiva del complesso originale e l'adattamento alle nuove esigenze funzionali mediante l'inserimento di elementi sovrastrutturali leggeri interni ed esterni.

 

David Chipperfield nell'intervista su architettura contemporanea e contesto storico afferma: "L'argomento del rapporto fra architettura contemporanea e città storica è molto complesso, in particolare in Italia per la presenza dell'immenso patrimonio antico. Da una parte tale caratteristica pone molte problematiche e da una parte ha i suoi vantaggi. Ma quali sono i poteri, le forze che sono in ballo per sviluppare le città? E per quale forma di città? Nella storia tale rapporto è stato sempre gestito dalle Amministrazioni pubbliche. Purtroppo negli ultimi tempi la città sembra vittima dello sviluppo legato agli investimenti. E tale sviluppo è sempre più sostenuto dalla realizzazione di singoli edifici. La città cresce pezzo per pezzo, e gli architetti progettisti sono più autonomi rispetto al passato. E la città storica non è apprezzata per fare investimenti.


data pubblicazione: giovedì 24 febbraio 2011
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura ArkNews