La vulnerabilità dei beni storici ed architettonici di Roma. La cupola della basilica di San Pietro in Vaticano

mercoledì 6 aprile 2011 dalle ore 9:30 alle 17:30
Casa dell'Architettura, piazza Manfredo Fanti 47, Roma


INVITO | PROGRAMMA

L'evento vuole portare all'attenzione delle istituzioni e dei professionisti l'importanza della conoscenza e del monitoraggio, non solo del patrimonio culturale e monumentale ma anche dell'edilizia a carattere pubblico.

Il caso studio della cupola della basilica di San Pietro in Vaticano si pone come esempio eccellente di approccio metodologico e interdisciplinare, secondo una linea che si auspica di estendere a tutti i monumenti e gli edifici di grande valenza, sia per gli aspetti conoscitivi, che per la sicurezza e la prevenzione agli eventi sismici o calamitosi.

 

Relatori previsti  

  • Marcello Fagiolo, direttore del Centro di Studi sulla Cultura e l'Immagine di Roma, 
  • Giovanni Carbonara, ordinario di "Restauro Architettonico" e Direttore della Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti, Facoltà di Architettura "Valle Giulia", "La Sapienza" Università degli Studi di Roma,
  • Alessandro Viscogliosi, ordinario di "Storia dell'architettura e dell'urbanistica antica e medievale", Facoltà di Architettura "Valle Giulia", "La Sapienza" Università degli Studi di Roma, 
  • Barbara Baldrati, dottore di ricerca in Storia e Restauro dell'Architettura e diplomata presso la Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti, Facoltà di Architettura "Valle Giulia", "La Sapienza" Università degli Studi di Roma,
  • Marta Carusi, diplomata presso la Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti, Facoltà di Architettura "Valle Giulia", "La Sapienza" Università degli Studi di Roma,
  • Roberto Serafini, amministratore delegato della società "Laboratorio di Ingegneria Sperimentale SGM" di Perugia per la diagnostica strutturale, rilievi e monitoraggi.
  • Pasquale Zaffina, coordinatore del Gruppo di Protezione Civile dell'Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia.

Il convegno si concluderà con una tavola rotonda a cui prenderanno parte i funzionari del Ministero dei Beni Culturali, della Soprintendenza, delle amministrazioni locali.

 

Destinatari dell'iniziativa Il convegno, a carattere rigorosamente culturale e scientifico, è aperto a diverse categorie di studiosi, fra i quali architetti, ingegneri, storici dell'arte, archeologi, restauratori, letterati, funzionari del Ministero dei Beni Culturali, delle Soprintendenze e delle amministrazioni locali.


data pubblicazione: mercoledì 23 marzo 2011
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura La vulnerabilità dei beni storici ed architettonici di Roma. La cupola della basilica di San Pietro in Vaticano