Lecture di MARCO NAVARRA _Studio NOWA

P2P (peer to peer) ENERGY

lunedì 28 novembre 2011 | ore 18.00
ANCE via Guattani 16, Sala Colleoni - ingresso libero

"L'aumento continuo del calore dell'atmosfera aveva incominciato a sciogliere le calotte polari. Le distese di ghiaccio dell'Antartico si erano dapprima spezzate e quindi disciolte; (...) Il Mediterraneo si era contratto in un sistema di laghi interni, le Isole Britanniche si erano ricongiunte alla Francia settentrionale. Negli Stati Uniti, il Middle West, colmato dal Mississippi che erodeva le Montagne Rocciose, si era trasformato in un enorme golfo che si affacciava sulla Baia di Hudson, mentre il Mar dei Caraibi si era trasformato in un deserto di sale. L'Europa era diventata un insieme di gigantesche lagune intorno alle principali città di pianura, inondate dai detriti trascinati verso sud dai fiumi in continua espansione". (James Graham Ballard, Il mondo sommerso, 1962).

Nel 2050 il corpo umano e le alghe si rivelano l'ultima risorsa inesplorata e, come campi di energia, definiscono l'unità minima dell'architettura attraverso un nuovo innesto di artificio e natura. L'architettura genera un'interferenza continua tra questi due mondi: quello complesso ed evoluto dell'uomo, quello semplice e primordiale delle alghe. Sole e fotosintesi, cibo e metabolismo incrociano le loro linee delineando nuove frontiere.
La pelle degli edifici ospita nel suo spazio interno il ciclo di vita di una colonia di alghe che è alimentata e tenuta in vita dagli stessi abitanti...

A partire da questi scenari, e dalla installazione presentata all'ultima Biennale di Venezia, Marco Navarra illustrerà temi di ricerca e progetti dello studio NOWA.

Marco Navarra guiderà il laboratorio di progettazione della XVIII edizione del Master in Architettura Digitale IN/ARCH "Lo spazio in-forme"


Marco Navarra_NOWA (NavarraOfficeWalkingArchitecture)
www.studionowa.com
Insegna nella facoltà di architettura di Siracusa.  Nel 2000 fonda lo studio NOWA che lavora su un'idea di architettura estrema praticata nel suo grado zero. Nel 2002 pubblica il libro "IN WALKABOUT CITY. Il paesaggio riscritto. Un parco lineare tra Caltagirone e Piazza Armerina." Nel 2003 il Parco Lineare è finalista al Mies van der Rohe Award e vince la Medaglia d'oro all'opera prima per l'architettura italiana della Triennale di Milano.
Nel 2004 espone alla IX Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.
Nel 2006 partecipa al seminario internazionale "Learning from cities" della X Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la ricerca REPAIRING CITIES. Nel 2006 è finalista con il giardino-arena all'EUROPEAN PRIZE FOR URBAN PUBLIC SPACE a Barcellona e vincitore del Premio Gubbio 2006 dell'ANCSA.
Nel 2008 è invitato nel Padiglione Italiano della XI Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia ed è tra i 30 finalisti del BSI Swiss Architectural Award.
Nel 2010 espone nel Padiglione Italiano della della Biennale di Venezia e per la Fondazione Claudio Buziol di Venezia cura con Luca Emanueli e Mario Lupano la Mostra e il libro "Lo-fi architecture. Architecture as curatorial practice".

 
IN/ARCH - Istituto Nazionale di Architettura
via Crescenzio 16 - 00193 Roma - tel. 06. 68802254
web: www.inarch.it; e-mail: inarch@inarch.it


data pubblicazione: martedì 22 novembre 2011
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura Lecture di MARCO NAVARRA _Studio NOWA