La riqualificazione energetica degli edifici nuova opportunità di sviluppo

Il ruolo delle Regioni, delle Province e dei Comuni

mercoledì 7 dicembre 2011 dalle ore 9:15
presso la sala conferenze Dexia Crediop, via XX Settembre 30 Roma

Convegno promosso da
Tavolo EPBD2, ENEA, Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Federcasa.

Il Convegno avrà come focus la riqualificazione energetica degli edifici, in attuazione delle direttive europee, contestualizzato con il difficile momento economico che sta attraversando il Paese, quale leva per una nuova opportunità di sviluppo e occupazione. A tale proposito, è da sottolineare l'ampio interesse, emergente da più parti, sia per gli edifici di proprietà pubblica che per l'intervento nei contesti urbani.

Sul piano istituzionale, richiamiamo l'attenzione del Governo per la "privatizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico e di sviluppo dei fondi comuni di investimento immobiliare". In merito va ricordato che il patrimonio di immobili dei Comuni é valutato 227 miliardi, quello delle Province 29 miliardi, quello delle Regioni 11 miliardi e quello delle ASL 25 miliardi, per un totale di circa 400 miliardi. Da parte nostra, segnaliamo la necessità e articoliamo proposte per le programmazioni regionali di efficientamento energetico, a supporto dei Comuni, che devono trovare le condizioni necessarie nella legislazione nazionale.

Sul piano industriale, va segnalata l'iniziativa di ANCE che propone "piani quinquennali per le infrastrutture delle città". Da parte nostra, si sottolinea che anche questi interventi devono collocarsi all'interno della sostenibilità energetica.

Si conferma, in questo quadro, l'attualità della nostra scelta, anche sul piano industriale e occupazionale, di assumere come riferimento primario le innovative indicazioni europee in merito all' efficientamento energetico degli edifici, e in particolare quelle relative agli "edifici a consumo quasi zero " e quelle che assegnano un ruolo pilota agli edifici pubblici, con obbligo di efficientamento del 3% all'anno. Su queste basi, proponiamo alcune indicazioni operative per l'intervento sul pubblico e una prospettiva a regime, comprensiva di pubblico e privato, basata sull'obbiettivo di risparmio di 0,75 Mtep / anno, con un effetto occupazionale di 200.000 posti di lavoro.

Per l'impegno nel settore, ci siamo accordati con ENEA-UTEE per collaborare per il Convegno del 7 dicembre ed anche in prospettiva.

Ciò rientra, in una formulazione adatta all'Italia, nel principio "Grenelle", già attivo per la sostenibilità in Francia, per cui gli stakeholders possono utilmente contribuire a leggi, regolamenti e impegni pubblici, ai vari livelli, che richiedono tra l'altro un ruolo innovativo per le Regioni, le Province e i Comuni .

 

La partecipazione al Convegno è gratuita, per registrarsi inviare il modulo di registrazione: tecnico@federcasa.it; oppure inviare un fax a: 06 42004526

Scarica la locandina»»


data pubblicazione: lunedì 28 novembre 2011
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura La riqualificazione energetica degli edifici nuova opportunità di sviluppo