Corviale

Convegno Sala della Protomoteca in Campidoglio

mercoledì 7 novembre 2012 ore 16.00
Sala della Protomoteca in Campidoglio

Invito a partecipare al Convegno

con la partecipazione di: On. Gianni Alemanno Sindaco di Roma, Senatore Andrea Augello, On. Giovanni Quarzo Presidente II Commissione Lavori Pubblici Comune di Roma, On. Luca Malcotti Assessore Infrastrutture Regione Lazio, On. Bruno Prestagiovanni Presidente ATER, On. Marco di Cosimo Presidente Commissione Urbanistica Comune di Roma, On Luigi Abate Presidente Commissione Sicurezza sul lavoro Regione Lazio, Prof. Ing. Donato Carlea Provveditore alle OO. PP. Del Lazio Abruzzo e Sardegna, Prof. Arch. Benedetto Todaro, Prof. Ing. Marco Menegotto, Prof. Arch. Rodolfo Violo, Prof. Arch. Federico De Matteis, Prof. Arch. Enrico Puccini, Prof. Arch. Maria Rosaria Guarini, Università La Sapienza di Roma, Arch. Amedeo Schiattarella Presidente Ordine degli Architetti di Roma, Ing. Paolo Buzzetti Presidente ANCE

Presiede Prof. Silvio Salvini, Presidente dell'Associazione Il Girasole


La frequenza al Convegno e report critico consegnato sono valutabili n°1 CFU

 

Ancora su Corviale, Università, amministratori, architetti e ricercatori si danno appuntamento per  metter ordine  in una vicenda intorpidita da vari interessi. Fra tutte le periferie romane, e forse italiane, Corviale è indiscutibilmente quella che desta maggiori attenzioni. Sembra che alla risoluzione delle problematiche di questo edificio-quartiere sia destinato il compito di riscattare le sorti dell'intero hinterland romano. Tuttavia Corviale non è come le altre periferie, l'eccezionalità del suo costruito, la sua mole, o meglio la sua massa critica, lo pone al di fuori di ogni raffronto e lo relega in una dimensione in cui è doveroso un intervento mirato. Le strategie messe in atto finora per la riqualificazione hanno puntato alla dotazione di servizi come panacea di tutti i mali. La piscina, la palestra, il campo da rugby, la biblioteca, il centro commerciale e i giardini da un lato e dall'altro un edificio che inesorabilmente scricchiola sotto i segni del tempo sembrano essere due mondi destinati alla incomunicabilità. Peraltro porre mano alla situazione è arduo, se esiste ormai un fronte compatto di amministratori, tecnici, cittadini che reputa doveroso una trasformazione dell'edificio, come superare lo scoglio di un impegno economico, che a una prima stima supera i cento milioni di euro, e che di certo non può essere scaricato sulla collettività?

Su questo tema si interrogano un gruppo di Ricercatori della Facoltà di Architettura della Sapienza, che dal 2004 monitora lo stato dell'edificio, e che nell'occasione discuterà delle sue ricerche con gli attuali Amministratori.


data pubblicazione: lunedì 5 novembre 2012
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura Corviale