Architettura da Tiffany

Mercoledì 29 aprile 2015 alle ore 17.30 nella Sala Studio del Centro Archivi di Architettura, Galleria 1, del MAXXI si terrà il quinto itinerario di studio in occasione della mostra Lina Bo Bardi in Italia. "Quello che volevo, era avere Storia"

 

L'intervento a chiusura della mostra "Lina Bo Bardi in Italia" intreccia le storie di tre donne: Eileen Gray, Charlotte Perriand e Lina Bo Bardi con il percorso paradigmatico di Holly Golightly protagonista del romanzo di Truman Capoti, Colazione da Tiffany. Nel romanzo, contrariamente a quello che da sessant'anni vediamo sullo schermo, Holly non rimane a N.Y. sotto la pioggia ma parte per il Brasile. Così come Gray, Perriand e Bo partiranno dall'Europa e si distingueranno nel Novecento per la loro capacità di pensare in modo divergente, lontano dagli schemi di pensiero canonici, praticando le tecniche artigiane di luoghi lontanissimi dal loro paese di origine e creando linguaggi originali e di grande autenticità, non europei ma ibridamente universali. Il viaggio, fisico e interiore, sarà alla base della loro crescita artistica.

Introduce
Margherita Guccione, direttore MAXXI Architettura

Interviene
Silvia Davoli, curatrice di Strawberry Hill House (the Horace Walpole's collection)

SCARICA INVITO

 

http://www.fondazionemaxxi.it/2015/04/24/architettura-da-tiffany/


data pubblicazione: lunedì 27 aprile 2015
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Incontri di Architettura Architettura da Tiffany