RSPP - Errore nel TU sicurezza (?)

esonerati dai corsi solo alcuni triennali

Il quinto comma dell'art.32 del TU stabilisce che per fare l'addetto o il responsabile del servizio di prevenzione e protezione è necessario essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore nonché di un attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento, a specifici corsi di formazione. Tuttavia chi ha conseguito la laurea in alcune materie è esonerato dal corso di formazione. Tra dette lauree ci sono alcune lauree triennali come la L-17 Scienze dell'architettura, la L-23 Scienze e tecniche dell'edilizia e la classe 4 Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile.  I laureati di tali classi hanno diritto a fare l'esame di abilitazione ed accedere all'Ordine degli architetti PPC con il titolo di architetto junior. In base al comma 5 dell'art.32 essi sono esonerati dal frequentare i Moduli A e B del corso di formazione.

Per quanto riguarda il Modulo C, deve essere frequentato da tutti senza esclusioni come si evince dalla lettura del secondo e terzo periodo dell'art. 32 comma 2, fatti salvi dal comma 5 stesso.

Sia gli addetti che il responsabile, in base al successivo comma 6 stesso articolo, "sono altresì tenuti a frequentare corsi di aggiornamento secondo gli indirizzi definiti nell'accordo Stato-Regioni di cui al comma 2."

Andiamo a leggere le Linee Guida integrate nell'Accordo Stato Regioni:

  • Punto 2.6.  L'obbligo di aggiornamento legato all'esonero decorre dal 14 febbraio 2007 e deve essere completato entro il 14 febbraio 2012. Entro il 14 febbraio 2008 dovrà essere comunque svolto almeno il 20% del monte ore complessivo d'aggiornamento relativo ai macrosettori di appartenenza, di cui al successivo punto 3.
  • Punto 3. Corsi di aggiornamento. La decorrenza del quinquennio di aggiornamento parte dalla data del conseguimento della laurea triennale e/o dalla data di conclusione del modulo B e/o dalla data di conclusione dell'aggiornamento previsto per coloro che possono usufruire dell'esonero. Tale data costituisce riferimento per tutti gli aggiornamenti quinquennali successivi.

Quindi chi è esonerato e non ha mai frequentato, deve comunque frequentare immediatamente i corsi di aggiornamento dato che il 14 febbraio 2008 è passato da un pezzo. Ovvero tutti gli RSPP esonerati (a parte la verifica della decorrenza del quinquennio come da punto 3) che non hanno ancora frequentato l'aggiornamento, non sono in regola e sono sotto denuncia a carattere penale.

Inesplicabilmente il comma 5 dell'art.32 - nell'elencare le classi di laurea che danno diritto all'esonero dai corsi di formazione, moduli A e B - cita solo lauree triennali.  I laureati specialistici o magistrali architetti, ingegneri ecc, sarebbero esclusi. Sembra essere un errore. Se così fosse il problema potrebbe essere risolto in sede di Conferenza Stato-Regioni, visto che lo stesso comma 5 stabilisce che “Ulteriori titoli di studio possono essere individuati in sede di Conferenza …” .

Ma ci sarà qualcuno che prenderà l'iniziativa?

 

di Enrico Milone - Giampiero Angelucci, architetti
del 22.06.08

 

invia la tua opinione!

 



 

 

Commenti

25/06/2008 09:27: banalità
L'articolo pone una banalità ".......Ma ci sarà qualcuno che prenderà l'iniziativa?........." se non e' l'ordine deputato a questo chi altro ??? Mi auguro come al solito che l'ordine non si preoccupi solo di corsi ....... ma deve fare anche questo mestiere gratis : rappresentare la categoria. ale'
arch. Claudio Flabiano

26/06/2008 13:16: interpretazioni
grazie intanto per la risposta al quesito... vorrei sollevare un dubbio sull'interpretazione data. Al termine dell'elenco delle lauree esonerate c'è un passaggio secondo me sibillino ovvero: "...ovvero di altre lauree riconosciute corrispondenti ai sensi della normativa vigente...." Ora il mio ragionamento è questo: se la nostra cara vecchia laurea quinquennale ci permette l'iscrizione all'ordine come architetti "senior" e di operare in tutti gli ambiti di competenza delle lauree triennali, per quale motivo questo non dovrebbe valere per lo svolgimento dell'incarico di RSPP? Ho l'impressione che si voglia a tutti i costi mettere un freno ad una apertura posta dal DLgs 81 che chiaramente mette in crisi il mercato della formazione "professionale"(?), ma che evita l'assurdità di dover seguire quella miriade di corsi modulo B esattamente identici l'uno con l'altro... saluti
Mauro Galloni architetto

07/07/2008 07:09: Come al solito!
Come al solito il legislatore dimentica che tra i suoi compiti c'è anche quello di fugare ogni dubbio di interpretazione delle leggi, evitando di dare per scontato qualcosa, come il fatto che la preparazione di un architetto "senior" è ovviamente superiore a quella di uno "junior" che ha studiato solo 3 anni, periodo in cui nella nostra facoltà si cominciava a capire di che materia si trattava! Speriamo tutti che l'Ordine si adoperi al più presto per far valere i nostri diritti in ogni sede. In quanto ai corsi, non mancheranno certo gli aggiornamenti periodici, oppure dobbiamo conteggiare anche le ore passate in facoltà?
arch. Bruno Falcone

26/09/2008 11:20: sì, ma alla fine?
Ok, le puntualizzazioni sono state al solito molto esaustive ma ... alla fine io che mi trovo davanti alla fatidica situazione di dover frequentare il corso per RSPP e dover scegliere quanti e quali categorie del modulo B, cosa devo fare? Sapete meglio di me quanto costi uno di quei corsi (in termini economici e temporali) e mi dispiacerebbe, quindi, pagarlo e scoprire, casomai il giorno dopo, che potevo risparmiarmelo. Voi che ne dite?
Arch. Marco Di Lorenzo

07/01/2009 12:32: art. 32 d.lgs 81/2008 requisiti rspp
Salve Sono un architetto con laurea quinquiennale conseguita a roma nel 2004. volevo sapere se rientravo nelle classi che hanno l'esclusione dal modulo A e B. da quello che leggo pare di no.(ASSURDO) volevo sapere se c'erano stati degli ulteriori sviluppi. grazie [snip]
arch. Castaldi

14/01/2009 10:47: Risposta al quesito dell'arch. Castaldi
L'Ordine di Roma ha inviato tempo fa un quesito al Ministero del Lavoro, ma ancora non è pervenuta una risposta in merito.
Enrico Milone

29/04/2009 10:30: ESONERO TU 81/2008 ART. 32 COMMA 5
CHIEDO UN SUGGERIMENTO: LAUREATO IN AGRARIA , ABILITATO AGRONOMO POSSO ESSERE ESONERATO DAL CORSO RSPP PER DATORE DI LAVORO ? GRAZIE PER L'ATTENZIONE
BALESTRA PIER GIROLAMO

vedi anche:

Sicurezza, riforma al traguardo

Testo unico Sicurezza - agg. rassegna stampa

Approvato il Dlgs Sicurezza

TU sicurezza - notizia in breve

Negli appalti la sicurezza non ha più alibi

Iter decreto sicurezza - breve rassegna stampa

Stop ai cantieri senza sicurezza

legge 123/07 - breve agg. rassegna stampa

Novità per la sicurezza nei cantieri

Modifiche apportate dalla legge 123/07

Sicurezza: c'è la legge...

...ma non ancora il Testo Unico


data pubblicazione: martedì 24 giugno 2008
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Architettura sul web RSPP - Errore nel TU sicurezza (?)