Terremoto e incarichi professionali

di Enrico Milone - Dl Abruzzo

Il decreto-legge 28.4.2009 n.39 stabilisce interventi urgenti per il sisma in Abruzzo e per la riunione del G8 a L’Aquila del prossimo luglio. Il decreto è già in vigore, ma dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni.

Esamino solo due aspetti che maggiormente riguardano il lavoro degli architetti.

 

1. Incarichi di verifiche di immobili. L'art.11 stabilisce che il Dipartimento per la protezione civile (Presidenza del Consiglio dei Ministri) avvierà un piano di verifiche aventi lo scopo di fare interventi per la riduzione del rischio sismico per immobili, strutture ed infrastrutture nelle aree contigue a quelle interessate dal terremoto.

Gli enti  locali  saranno interessati a collaborare per le verifiche anche mediante tecnici propri dipendenti.

Ai fini dell'affidamento degli incarichi di verifica, la norma non è chiara, come spesso avviene quando c’è qualcosa da distribuire. Infatti sembra che solo la Protezione civile possa affidare incarichi a soggetti liberi professionisti, mentre i Comuni debbono servirsi di tecnici del proprio organico.

Appare invece opportuna la norma che stabilisce che i lavori di messa in sicurezza degli immobili pubblici devono iniziare entro sei mesi dagli esiti delle verifiche pena la dichiarazione di inutilizzabilità dell'immobile.

 

2. Dimezzate le parcelle già concordate per il G-8. L'art.17 sul G8 a L'Aquila, stabilisce la riduzione del 50% per le parcelle (prestazioni di servizi) già concordate (con ribasso di tariffa ?) per i lavori che avrebbero dovuto farsi alla Maddalena.

Lo scopo è di contenere la spesa pubblica. Le parcelle contrattate devono essere rinegoziate tenendo conto della diversa localizzazione dell'intervento. In mancanza di accordo intervenuto tra le parti, "i corrispettivi dovuti per le prestazioni di opera professionale, ivi compresi quelli di cui all'articolo 92 del decreto legislativo 12 aprile  2006, n.163, (Codice degli Appalti) sono ridotti del 50 per cento rispetto al compenso originariamente pattuito."

 

di Enrico Milone, architetto
del 11.05.09

 

invia la tua opinione!

 




 

Commenti

19/05/2009 10:32: la professionalità si paga
Non è così che si riduce la spesa pubblica, per esempio tanto per essere volutamente terra terra io vado in palestra al Roman Sport Center di Villa Borghese, in via del Galoppatoio, la palestra dei vip, la chiama qualcuno, frequentata tra l'altro da politici che si fanno accompagnare da autista in auto blu, che attendono l'uscita del prezioso occupante con il motore acceso per essere freschi d'estate e caldi d'inverno, che diamine, non dovesse nuocergli il cambio di temperatura al nostro onorevole frequentatore! E se qualcuno si è azzardato a fargli notare che è sconveniente farzi scarrozzare per motivi personali lui risponde che lavora per noi e il suo tempo è prezioso! Ma siamo proprio sicuri che lavori per noi?
arch. Rossana Manfron

vedi anche:

Emergenza Abruzzo - aggiornamento 5

comunicato 6 maggio 2009

Decreto casa, ancora uno slittamento

Piano casa & Dl semplificazioni - agg.rassegna stampa

Piano casa, «stretta» anti-sismica (?)

Dl semplificazione & sicurezza - agg. rassegna stampa

L'indipendenza della figura di controllo

Norme sismiche & progettisti/DL - di F.Orofino

Norme sismiche - errori e inefficienze ministeriali...

...ed i compiti di architetti e ingegneri - di E.Milone

Legge Milleproroghe 2009

di Enrico Milone

Una nuova bussola per le costruzioni

Circolare sulle «Norme tecniche» - breve rass-stampa


data pubblicazione: lunedì 11 maggio 2009
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Architettura sul web Terremoto e incarichi professionali