In memoriam di Paolo Soleri

notizia in breve

Il 9 aprile è morto in America un grande architetto italiano, Paolo Soleri. Ha trascorso tutta la vita ad indagare come l'architettura, soprattutto a scala urbana, potesse essere di sostegno alle innumerevoli aspirazioni umane: concretizzò la sua utopia costruendo in pieno deserto dell'Arizona la città di Arcosanti.

Ci teniamo a ricordarlo ripubblicando un suo breve scritto inviatoci nel 2001:


18/12/01 - "... Per i giovani architetti romani.
L'abitato è lo spazio in cui i granuli di materia pensante si autocoltivano: uomo e civiltà. La responsabilità dell'architetto è quindi senza limiti, bene è il ricordarsene. Dimenticarsi di diventare il meglio che avreste potuto essere, sarebbe il rimpianto della vostra vita. Nelle vostre tarde e solitarie ore questo rimpianto vi ridurrebbe a brandelli.
Poche istanze di piena autocoscienza, nuda, indifesa ma volente sarebbero allora ricordi luminosi. Non offuscatene la luce (a priori)."
Paolo Soleri


del 11.04.13

 

invia la tua opinione!



vd alcuni articoli online:


 

Commenti

29/04/2013 23.13: .
Meno male che il Padre Supremo ha dato al mondo intero un talento per così tanti anni, in modo che le sue architetture ed i suoi linguaggi possano essere da continuo insegnamento per le attuali e future generazioni e prenderne esempio incontrastato.
arch. camillo palma

vedi anche:

Profeta verde

Paolo Soleri all'Acquario

Paolo Soleri

Un augurio agli architetti romani


data pubblicazione: giovedì 11 aprile 2013
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Architettura sul web In memoriam di Paolo Soleri