I video dell'Assemblea consultiva su Inarcassa

.

Il 25 novembre 2013 si è tenuta presso la sede dell'Ordine APPC di Roma e Provincia un'Assemblea Consultiva a cui hanno preso parte i delegati per gli architetti e ingegneri di Roma e provincia ing. A. Croce, arch. M. Alcaro, arch. G. Valle, l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma nella persona del consigliere ing. L. Coticoni e gli iscritti degli Ordini APPC e degli Ingegneri di Roma.

Riportiamo qui la video-registrazione dell'Assemblea con l'invito a proseguire on-line il dibattito avviato, che è il primo passo nel lavoro di costruzione di azioni condivise.

vai ai commenti...

 

clicca sulle immagini per vedere i video:

 


invia la tua opinione...

N.B.
- i commenti sono pre-moderati per evitare commenti offensivi o pubblicitari;
- possono rilasciare commenti solo i professionisti iscritti al CNAPPC e CNI;
- va indicato il proprio nome e cognome, oltre alla qualifica (arch. o ing.);
- va indicato un indirizzo email valido per eventuali richieste dirette.

Commenti

03/12/2013 14.10: inarcassa sostenibile per libera professione
spett. Le ORDINE APPC DI ROMA, è vero senza ombra di dubbio il passaggio da sistema retributivo a contributivo con in aggiunta l'obbligo di sostenibilità dei conti a 50 anni considerando solo le entrate contributive e non considerando più i valori del patrimonio ha reso l'obbligo di contribuzione ai fini della pensione insostenibile, e non solo per me che ho la p. IVA da poco più di un anno. rimango convinto che, se si vuole dare un po' di respiro alla libera professione deve essere abbassato il contributo minimo. perché, parlando per me, oggi non mi importa tanto sapere che versando 1000 euro annui a 66 anni avrò 500 euro mensili, a me p. IVA oggi interessa soprattutto generare un mio guadagno, intendo dire che almeno i miei pochi incassi non devono venire mangiati tutti dal contributo pensione. altrimenti che faccio lavoro solo per arrivare ad avere la pensione?capite bene che questo non può essere. confido molto nello spirito battagliero della nuova consigliera Arch. Paola Ricciardi, inarcassa deve essere più trasparente sotto tutti i profili e deve stare dalla nostra parte, non essere vessatoria verso di noi come i provvedimenti dello Stato nell'ultimo decennio (a cominciare dalla sciagurata abolizione delle tariffe minime obbligatorie che contribuivano in larga parte a dare dignità alla professione, oppure dalle clausole del codice contratti che esige requisiti tecnici-finanziari oggi ormai inaccessibili alle piccole p. IVA, anche per la soglia sotto i 100.000 euro). invece ahimè all'assemblea del 25 novembre ho ascoltato storie di miei colleghi che non mi sono piaciute per niente, in particolare il fatto che gli ordini di Roma non sono considerati per quello che meritano, in base al numero di iscritti, all'interno dei consigli di amministrazione. con la speranza di un futuro migliore, andiamo avanti.
marco palombi pianificatore

10/12/2013 17.09: ARCHITETTO
dopo 35 anni di versamenti 600 € al mese e per continuare a lavorare dovrò versare alla Cassa il 50% del contributo minimo. totale al mese 500 €. se avessi versato tutti i contributi a una assicurazione nel Burundi avrei avuto di più. come pure se non avessi versato nulla almeno i soldi me li tenevo e lo stato mi dava la pensione sociale che forse era di più
SERGIO TARANTELLI

14/12/2013 16.26: ma l'Ordine dov'era?
Perchè prima della riforma l'ordine non si è attivato? E' meglio prevenire che curare!! Come detto più di una volta noi delegati senza appoggio dell'Ordine abbiamo poco potere politico. Se l'ordine ci avesse assistito e dato un supporto, non saremmo arrivati a questo punto. Dal 2010 che sono delegato di Inarcassa l'ordine non ha mai chiesto cosa accadesse o cosa facessimo. PER QUANTO MI RIGUARDA TANTE LOTTE A DIFESA DEGLI ISCRITTI.
Gianluca Valle

16/12/2013 18.54: ma l'Ordine dov'era? pensiero personale...
spett. le collega Valle, mi viene da pensare che le persone all'interno dell'Ordine nel 2010 (e anche nel 2011 e nel 2012) proprio non pensavano che si arrivasse a questo punto...peccando di poca lungimiranza ovviamente. e purtroppo non è detto che il punto al quale si sia arrivati sia il più basso.
marco palombi pianificatore

04/04/2014 10.42: Crediti formativi
Salve, volevo sapere se sono previsti dei crediti formativi per la partecipazione on-line a questa conferenza (come del resto lo è stato per quella sulla riforma Inarcassa che si è tenuta il 2 aprile scorso). Grazie.
arch. Alessandro Mundo

05/04/2014 15.53: crediti formativi risposta
arch. Mundo non credo che l'assemblea inarcassa del 25 novembre 2013, alla quale io sono stato presente, fosse stata accreditata al rilascio di CFP dal CNA. sia per quanto riguarda i presenti sia per le persone che la seguirono via streaming. da parte mia credo quindi che la risposta alla sua domanda sia NO. ma è lecito aspettare una risposta da parte delle persone responsabili all'interno dell'Ordine, senza dubbio più ufficiale rispetto a quella di un collega.
arch. marco palombi

vedi anche:

Inarcassa

I video del convegno

Previdenza. Le problematiche degli iscritti

avviso a nome del Comitato Architetti senza Pensione

INARCASSA

Riforma, Gestione del patrimonio, Trasparenza


data pubblicazione: martedì 3 dicembre 2013
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Ordine I video dell'Assemblea consultiva su Inarcassa