Mercati generali, ripartono i lavori

Ostiense

Il Comune vince il ricorso. Veltroni: "Cantiere entro il 2006 per la Città dei giovani".

Riparte l´operazione Mercati generali. Lo scorso 11 gennaio il Tar ha dato ragione al Comune contro il ricorso dell'impresa francese "Altarea" arrivata seconda nella gara per l'aggiudicazione dei lavori, dopo l'Ati Mills Lamaro Cogeim C.C.C.

Perciò «entro l'anno partirà il cantiere», assicura il sindaco Walter Veltroni, per trasformare l'enorme area di 88 mila metri quadrati sull'Ostiense nella Città dei Giovani progettata dall'architetto olandese Rem Koolhaas. «I romani, e non solo loro, vedranno già entro un anno i frutti di una tra le più importanti opere di riqualificazione in Italia e in Europa», promette il sindaco. I tempi: per i prossimi 60 giorni gli scavi archeologici, poi 90 giorni per la progettazione definitiva alla quale seguirà in 120 giorni l'esecutiva. Il primo lotto, pari al 30% del progetto, sarà completato entro un anno dall'inizio dei lavori. L'assessore all'Urbanistica Roberto Morassut: «Nonostante il ricorso, andiamo avanti a tempi di record, considerando che i primi studi teorici sono partiti solo nel 2002».

 

di Cecilia Gentile
da La Repubblica del 14.01.06


«Ora il progetto negli ex Mercati generali di via Ostiense può riprendere, ed è impegno di questa Amministrazione rispettarne i tempi di realizzazione. Entro l'anno partirà il cantiere, e i romani potranno vedere i frutti di una delle opere di riqualificazione tra le più importanti in Italia e in Europa».

 

Il sindaco Walter Veltroni interviene dopo la recente decisione del Tribunale amministrativo regionale che ha consentito lo sblocco dei lavori che porteranno alla riqualificazione dell'area degli ex mercati generali.

«La situazione, al momento è la seguente - spiega il Campidoglio in una nota - l'area è stata consegnata all'Ati Mills Lamaro Cogeim C.C.C. Contestualmente alla consegna, la Soprintendenza Archeologica di Stato e la Soprintendenza dei Beni Ambientali nonché la Sovrintendenza Comunale hanno concertato con l'Ufficio per la Città Storica e l'Ati un complesso di approfondimenti, riguardanti l'intero compendio immobiliare dato in concessione, rivolti alla ricerca e valutazione di eventuali preesistenze nel sottosuolo. Le indagini riguarderanno anche le strutture murarie in elevazione per la loro datazione e la determinazione del valore storico paesaggistico e ambientale nonché lo stato di conservazione».

Il calendario delle varie tappe per arrivare all’apertura del cantiere è il seguente: «Le indagini - comunica il Campidoglio - sono attualmente in corso e si protrarranno per i prossimi 60 giorni. Il termine della progettazione definitiva è stabilito in 90 giorni e la progettazione esecutiva in 120 giorni decorrenti dall'approvazione del progetto definitivo. Il primo lotto, equivalente al 30 per cento degli immobili del complesso edilizio, sarà completato entro un anno dall'inizio, mentre l'intero complesso sarà completato entro i successivi 24 mesi. L'inizio del cantiere è previsto entro il 2006».

«L'obbiettivo - ha detto Veltroni - è un grande spazio attrezzato dedicato ai giovani, alla cultura, al commercio e ai servizi pubblici in un quadrante strategico della città, a ridosso del centro storico. Le innovative idee del progetto eseguito da Rem Koolhaas sono una ulteriore garanzia che anche lì vivrà, concretamente, un segno architettonico di grande qualità».

«Un segno - ha sottolineato il sindaco - che si va ad aggiungere a quelli contenuti nelle altre opere concluse o in via di realizzazione - penso, ad esempio, all'imminente avvio dei lavori per il nuovo Centro Congressi all'Eur di Massimiliano Fuksas - firmate dai migliori architetti del mondo che sono tornati a lavorare nella nostra città per renderla ancora più vivibile, bella e moderna».

 

da Il Messaggero del 14.01.06


Mercati Generali, decide il Tar. Ricorso delle aziende che hanno perduto la gara per la riqualificazione

 

LA RIQUALIFICAZIONE dei Mercati Generali finisce al Tar. L’aggiudicazione provvisoria dell’appalto per l’affidamento in concessione di parte del complesso dell’Ostiense è stata oggetto di un ricorso discusso ieri davanti alla II sezione del Tar del Lazio, presieduta da Domenico La Medica. Uno dei gruppi di imprese che aveva partecipato alla gara - composto da Altarea Italia srl, Altarea Sa e Todini Spa Costruzioni Generali - ha rinnovato ai giudici amministrativi la richiesta di annullamento della stessa aggiudicazione avendo ravvisato una serie di vizi nell’ambito della proposta loro avversaria predisposta dal gruppo di imprese The Mills Limited Partnership, composto da Consorzio Cooperative Costruzioni, Cinecittà Centro Commerciale Spa, Cogeim Spa, Fingen Spa e Lamaro Appalti Spa. Per Altarea e le altre società del gruppo, tra l’altro, l’offerta economica non sarebbe rispondente a quanto richiesto dal bando e non esisterebbero in atti una serie di documentazioni prescritte dalla gara stessa.

In sede di udienza, il gruppo Mills ha sollevato il vizio di legittimità a stare in giudizio delle consociate della Todini, la quale quest’ultima nell’agosto scorso ha rinunciato al ricorso davanti al Tar, mentre hanno confermato la loro presenza in giudizio le altre società del gruppo. Anche su questa questione i giudici si sono riservati di decidere con la loro sentenza le cui motivazioni si conosceranno nei prossimi giorni. Sull’area, circa 80 mila metri quadrati, pende un investimento economico di 230 milioni di euro. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di trasformare i vecchi mercati in una grande «Città dei giovani» con spazi culturali, teatro, mediateche, terme ed enogastronomia. Altri 101 mila metri andranno invece ai parcheggi, mentre saranno preservati degli spazi di pubblica utilità: biblioteca, asilo nido, centro anziani e uno sportello municipale. Nell’ambizioso progetto anche un multisala cinematografico, un centro di trasmissione radiofonica, bar e un club musicale. Naturalmente molto spazio sarà lasciato ad attività commerciali. L’architetto chiamato a disegnare la futira città dei giovani è l’olandese Rem Koolhaas. La fine lavori è prevista nel 2008.

 

da Il Tempo del 12.01.06

 

invia la tua opinione!



 

 

Commenti

08/05/2008 14:15: titolo
EVVAI!!!!!!!!!!
giuliaArch

vedi anche:

Ostiense-Marconi via ai cantieri

Roma Tre va all'ex Mattatoio

Così Koolhaas trasformerà gli ex Mercati generali

nuove terme e un ponte sospeso sui binari

Koolhaas negli ex Mercati generali

Ostiense, al via la "Città dei giovani"

Sette concorrenti per la «città dei giovani»

gara per gli ex Mercati generali

Ex Mercati, 11 colossi in corsa

un'operazione di riqualificazione urbana


data pubblicazione: martedì 17 gennaio 2006
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Architettura sul web Mercati generali, ripartono i lavori