Nuvola Fuksas: «Cantiere in estate»

«pronta in tre anni»

Fuksas e la Nuvola: «Cantiere in estate e pronta in tre anni». L’impresa costruttrice scelta entro maggio. Allo studio anche un progetto per via dei Fori Imperiali.

I lavori per costruire il nuovo centro congressi dell’Eur inizieranno la prossima estate. Lo ha detto Massimiliano Fuksas, l’architetto autore del progetto «Nuvola» che, con la sua sala da 2.500 posti, darà un importante contributo allo sviluppo del turismo congressuale nella capitale. «Sono già partiti gli inviti per le imprese - ha spiegato Fuksas - entro fine maggio sarà scelto il vincitore e tra giugno e luglio, se l’iter andrà in porto, partiranno i lavori».

La nuvola «galleggerà» in una teca di acciaio e vetro, alta 32 metri, larga 75 e lunga 198. Il nuovo centro congressi sarà in grado di ospitare eventi tra loro molto diversi con una capienza fino a 9.500 persone, suddivise tra un auditorium e due grandi sale congressuali. L’idea della nuvola in goretex è venuta a Fuksas durante una vacanza in Grecia: «Guardavo il cielo. Era completamente blu, non c’era nemmeno una nuvola. Così ne ho immaginata una. E l’idea l’ho usata per il concorso». Per Fuksas «Roma non è solo il barocco di Borromini o il classicismo di Michelangelo. E’ anche il pensiero razionale di Adalberto Libera, autore del meraviglioso attuale Palazzo dei congressi dell’Eur e dell’architettura romana tra le due guerre: io ho cercato di far convivere le due cose».

Il centro comprenderà anche un albergo da 600 camere. Previsti spazi commerciali, bar, ristoranti e parcheggi interrati per 17 mila metri quadrati. Il Campidoglio ha studiato anche un progetto di viabilità alternativa e integrativa specifica sulla base del nuovo piano regolatore, per collocare al meglio il centro congressi nella realtà urbana.

A margine della presentazione della puntata «Roma città policentrica» per «La storia siamo noi», di Rai Educational, l’architetto ha dato appuntamento «tra tre anni nella Nuvola». Durante la puntata dedicata a «Roma città policentrica», Fuksas parla anche di un suo progetto per via dei Fori Imperiali. L’obiettivo, in linea con l’aspirazione che fu di Antonio Cederna, è quello di renderla il più possibile pedonale, con un restringimento dell’ asse stradale a una larghezza di 26 metri.

Anche il collegamento tra le due parti dei Fori sarebbe garantito da sottopassi, percorribili a piedi, sotto l’attuale sede stradale. Via dei Fori Imperiali sarebbe accessibile solo da mezzi pubblici e taxi. Sempre nel documentario, il sindaco Walter Veltroni giudica «di grandissimo interesse» il progetto di Fuksas, chiarendo che però sull’area è in corso un dibattito, e che l’idea dell’architetto è un utile contributo.

 

dal Corriere della sera del 03.02.06


IN BREVE  - EUR Parte la “Nuvola”

I lavori per costruire il nuovo centro congressi dell’Eur inizieranno la prossima estate. A spiegarlo è stato Massimiliano Fuksas, l'architetto che firma il progetto della “nuvola”. «Sono già partiti gli inviti per le imprese - ha spiegato Fuksas -, tra giugno e luglio partiranno i lavori».

 

da Il Messaggero del 03.02.06

 

invia la tua opinione!


 


 

Commenti

30/11/2007 11:10: titolo
e bravo Fuksas... peccato che per fare i lavori hanno rotto un tubo dell'acqua e ci ritroviamo senza da ben 4 giorni
autore

vedi anche:

La Nuvola di Fuksas: via libera alle gare

Eur - nuovo centro congressi

Nuvola di Fuksas, lavori entro l'anno

replica della società appaltante dopo l'ultimatum

Ultimatum sulla Nuvola di Fuksas

Centro congressi: entro 30 giorni la risposta

Torna il sereno sulla Nuvola di Fuksas

Centro Congressi Italia - Eur

"Nuvola a rischio senza le imprese"

L'allarme di Massimiliano Fuksas


data pubblicazione: mercoledì 15 febbraio 2006
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Architettura sul web Nuvola Fuksas: «Cantiere in estate»