Ripensare il modo di progettare l’Architettura e la Città. Conferenza internazionale a Roma

“The architecture of well tempered environment -un’armonia di strumenti integrati”

Per due giorni l’associazione Eurosolar, la sezione ARES dell’UIA e l’Ordine degli architetti di Roma e Provincia, hanno cercato di stimolare ed analizzare i fondamentali parametri di questo cambiamento.

Sono stati affrontati fondamentali argomenti trasversali di politica e di strategia generale con tre key lectures: con il prof. Serge Latouche è stato sviscerato il grosso problema dei limiti dello sviluppo e proposta una decisa strategia di “decrescita” o comunque di una “crescita controllata”; con il prof. Christos Zerefos una profonda disamina del processo dei cambiamenti climatici in rapporto con l’ambiente ben temperato e la sostenibilità e con Peter Droege, presidente di Eurosolar e professore di “Sustainable Spatial Development” all’ Università del Liechtenstein, si è illustrata un’avanzata visione, ormai realizzata in alcune parti del mondo, di una uscita dal mondo del petrolio e di un nuovo modello di autonomia energetica e di energie rinnovabili.

Una “Tavola rotonda” coordinata dal prof. Federico Butera in concerto con Nikos Fintikakis, Francesca Sartogo e Patrizia Colletta, ha sollecitato la partecipazione di alcuni esperti e del pubblico a suggerire visioni per un futuro nuovo paradigma per l’edilizia, per le nostre città ed il nostro territorio: i punti critici, le diete, le cure, gli scenari possibili.

A conclusione della Conferenza è stato redatto il Manifesto Finale, come risultato delle indicazioni condivise, basato su 10 azioni fondamentali per il prossimo futuro dell’”Architecture for well tempered environment”.

 

Per approfondire l’argomento, download delle relazioni:

 

Home Eventi Ripensare il modo di progettare l’Architettura e la Città. Conferenza internazionale a Roma
torna alla home page
www.architettiroma.it