Economia della Cultura

Master di I livello

Anno Accademico 2007-2008

 
Organizzato con il CEIS della Facoltà di Economia dell’Università di Roma “Tor Vergata”
in convenzione con il Consorzio BAICR Sistema Cultura

 

OBIETTIVI
Nella società della conoscenza il patrimonio culturale tangibile ed intangibile assume un ruolo sempre più centrale come fonte di sviluppo sostenibile e di rappresentazione identitaria del territorio. Aumenta il peso del tempo libero nella vita delle persone, si moltiplicano i grandi eventi culturali e le opportunità di turismo, nascono i distretti culturali. Negli ultimi anni il fruitore dell’offerta culturale è diventato più consapevole ed esigente nella richiesta di organizzazione e di contenuti per il lavoro, gli interessi e i momenti di svago. Nasce dunque l’esigenza di integrare i profili professionali tradizionali con contenuti  che riescano, attraverso competenze specialistiche e trasversali, a proporre in questo settore idee innovative e al tempo stesso capacità realizzative.
Il master - avvalendosi delle competenze e delle esperienze di istituzioni prestigiose e dinamiche quali il CEIS Tor Vergata, il BAICR Sistema Cultura e, per l’indirizzo in Valorizzazione del Patrimonio culturale religioso, della Pontificia Università Gregoriana e della Facoltà Teologica di Sicilia S. Giovanni Evangelista - propone quindi  un percorso formativo fondato sulla trasmissione di conoscenze ed esperienze mirate ai nuovi contesti sociali, economici e culturali. Fornisce una visione globale del “sistema cultura”, delle logiche funzionali nella gestione delle strutture, alla progettazione di prodotti ed attività culturali.
Con l’attenzione sempre rivolta al mercato del lavoro e agli sbocchi occupazionali, il master propone momenti di connessione operativa (progetti sul campo, stage professionali, case studies, ecc.) con le imprese, le istituzioni ed i centri di formazione delle professioni culturali, tenendo conto delle aree di provenienza degli iscritti.
La figura professionale che emerge dal percorso didattico è destinata a inserirsi al livello dirigenziale e manageriale sia nella Pubblica Amministrazione, sia nel sistema dell’industria della cultura e del turismo culturale. La metodologia utilizzata tende a creare un linguaggio condiviso, anche attraverso la valorizzazione delle esperienze formative acquisite precedentemente.

 

INDIRIZZI
Il Master, nei suoi tre indirizzi, è articolato in moduli di approfondimento relativi ai diversi temi dell'Economia della cultura. Tutti gli indirizzi hanno una sezione introduttiva, a cura del BAICR, che illustra lo scenario del settore culturale di riferimento.
Negli indirizzi Politiche, Governo e Gestione e Valorizzazione del Patrimonio culturale religioso i moduli successivi sono disciplinari e affrontano i temi dell’Economia della cultura secondo le problematiche:

  • economiche
  • gestionali
  • giuridiche
  • storico-religiose (relativamente all'indirizzo Valorizzazione del Patrimonio culturale religioso)
  • di progettazione territoriale

Nell'indirizzo Internazionale, invece, i moduli di approfondimento sono tematici:

  • Tourism
  • Entertainment
  • Heritage
  • Technology
  • Art
  • Religious heritage and Art

In questo caso si è scelta una organizzazione per temi dei moduli di approfondimento, perché offre una visione più completa dello scenario dell’Economia della cultura nel mondo, e perché fornisce una maggiore varietà di chiavi di lettura a corsisti che appartengono a differenti realtà nazionali. Ogni singolo tema e a sua volta analizzato con gli strumenti delle discipline di ambito del Master (economia, management, progettazione).
La formazione a distanza, che caratterizza l’offerta didattica del Master, si basa sulla presentazione della letteratura scientifica di riferimento, e sul commento originale dei maggiori studiosi dei temi in questione. Le lezioni sono erogate sia in forma testuale, attraverso una piattaforma di e-learning, sia in videoconferenza. Numerosi casi di studio - italiani e stranieri - e un’ampia biblioteca digitale arricchiscono le opportunità formative e di apprendimento offerte dal Master.

 

DESTINATARI
Il master si rivolge a coloro i quali vogliano lavorare nell’ambito del patrimonio e di progetti culturali fornendo loro, oltre una forte base teorica, indispensabile per chiunque voglia lavorare con serietà e credibilità in questo settore, competenze pratiche fondate sulla conoscenza approfondita delle specificità del prodotto culturale.

  • a funzionari e operatori dei beni e delle attività culturali che vogliano acquisire delle competenze manageriali
  • agli operatori dell’industria della cultura e del turismo culturale
  • alle aziende interessate alla formazioni di esperti di progetti di investimento in ambito culturale
  • alle fondazioni di origine bancaria che intendano sostenere i settori di utilità sociale e di partecipazione diretta della gestione dei beni culturali
  • ai giovani laureati, interessati a specializzarsi nella gestione complessiva di beni culturali, servizi ed eventi
  • ai giovani laureati e neolaureati, interessati a specializzarsi nella valorizzazione e gestione complessiva del patrimonio della Chiesa (indirizzo Beni della Chiesa)

 

OPPORTUNITA’ e SBOCCHI PROFESSIONALI
Attraverso le competenze trasmesse il master prepara una figura professionale destinata ad operare, con responsabilità gestionali e di programmazione, in:

  • istituzioni culturali, nazionali e sopranazionali, profit e non profit;
  • strutture private che richiedano personale in grado di gestire progetti in campo culturale;
  • fondazioni, bancarie e non, che perseguono finalità culturali;
  • pubbliche amministrazioni;
  • tutte le realtà che intendano investire nel settore dei beni e delle attività culturali.

 

FREQUENZA E COSTO
La durata del corso è di un anno accademico, l’attività formativa corrisponde a 60 crediti. La frequenza alle attività in presenza è obbligatoria e certificata con la raccolta delle firme, mentre la partecipazione alle attività on line è certificata attraverso l’identificazione dell’iscritto. Il costo è 4.000 euro da pagare in due rate; i dipendenti della Pubblica Amministrazione godono di una convezione che riduce il costo a 2.500 euro.


LE PRE-ISCRIZIONI SONO APERTE SINO AL 15 NOVEMBRE  2007

 

Per Ulteriori Informazioni:
SegreteriaOrganizzativa
CEIS, Facoltà di Economia
Università di Roma “Tor Vergata”
Tel. 06.72595646 - 06.72595601
Fax 06.2020687
E-mail:
beniculturali@economia.uniroma2.it 
Sito web: 
www.ceistorvergata.it/beniculturali   


data pubblicazione: lunedì 15 ottobre 2007
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Formazione Economia della Cultura