Progettazione del paesaggio per i siti archeologici

Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Facoltà di Architettura "Ludovico Quaroni"

Anno Accademico 2007/2008

 

CODICE CORSO DI STUDIO DA INSERIRE NEL BOLLETTINO DI IMMATRICOLAZIONE : 12414

 

Obiettivi formativi del Master
Il Master intende dare un contributo professionalizzante sul tema dei metodi e delle strumentazioni per la progettazione paesaggistica di qualità, la sostenibilità, la fruizione, la valorizzazione e la gestione delle aree di interesse archeologico, con riferimento al patrimonio di beni esistenti e alla complessità di condizioni ambientali e contestuali proprie dei paesi del bacino del Mediterraneo.
Il Master intende quindi approfondire le condizioni di applicabilità degli strumenti e delle tecniche proprie della progettazione paesaggistica e ambientale all’interno dei processi di trasformazione finalizzati alla sistemazione e all’allestimento funzionale di elementi archeologici puntuali, sistemi complessi ed aree di interesse archeologico, in termini di conservazione, di valorizzazione, di creazione o miglioramento delle condizioni di fruizione, in ambiente urbano ed extraurbano, sia nelle situazioni conclamata evidenza dei luoghi e degli elementi, che nella condizioni di studio, ricerca e scavo delle aree.
Costituisce quadro di riferimento scientifico e filtro culturale, l’inserimento delle esperienze previste nell’ottica di applicazione della Convenzione Europea del Paesaggio, in particolare la nozione di paesaggio diffuso ed esteso, dai luoghi di eccellenza a quelli della quotidianità.
Una particolare attenzione sarà posta alla valorizzazione dei sistemi di resti nel contesto paesaggistico-ambientale e al complesso di elementi di sistemazione, di carattere naturalistico e/o architettonico, che rendono possibili forme differenziate di azione scientifica e di fruizione dei luoghi, finalizzate anche a prospettive di sviluppo locale e al rafforzamento di condizioni identitarie, a partire dalle diverse condizioni: dai casi di siti estesi e di eccellenza che si configurano come parchi archeologici, alla presenza
di elementi puntiformi e di sistemi lineari isolati e/o integrati nei contesti antropizzati. Lo spazio dell’archeologia come componente dello spazio pubblico e come emergenza del paesaggio, come elemento qualificante dei contesti antropizzati ed espressione visibile della ricerca sulla stratificazione dei luoghi restituita ad attori diversi: dai ricercatori e specialisti del settore, ai fruitori delle forme di conoscenza divulgativa.

 

Per conseguire questi fini il Master costruisce un’ipotesi di didattica multidisciplinare, che si avvarrà dell’apporto di diverse specificità accademiche, istituzionali, professionali e del mondo imprenditoriale e produttivo, con particolare riferimento ai programmi nazionali e locali esistenti relativi alla tutela e sviluppo della conoscenza sulla stratificazione archeologica e alla valorizzazione dei siti come forma di sviluppo
locale legata anche all’implementazione dei flussi turistici.

Gli obiettivi formativi del Master intendono quindi delineare nuove competenze professionali capaci di operare in forma di sintesi, con consapevolezza tecnica e sensibilità culturale ed estetica nel campo specifico delle applicazioni del progetto di paesaggio destinato ai sistemi archeologici, alle diverse scale e livelli di intervento, con gli strumenti metodologici e operativi oggi richiesti e necessari, a fronte dell’evoluzione continua dei ritrovamenti e dell’evoluzione delle tecniche di ricerca, della domanda di valorizzazione, delle potenzialità che questi temi, offrono anche in termini di opportunità di riqualificazione urbana e di trasformazione e gestione sostenibile del patrimonio.

 

Al completamento del corso di studi, di durata annuale e rivolto a studenti laureati italiani e stranieri, l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” conferisce il diploma di Master Universitario di secondo livello in “Progettazione del paesaggio per i siti archeologici –Landscape design for archeological sites” sulla base dei crediti formativi acquisiti dai partecipanti.
Il Master, tramite i suoi organi previsti all’art. 2, in linea con le esperienze e le risorse presenti nella Facoltà, può promuovere e partecipare allo svolgimento ed al coordinamento di ricerche, convegni, seminari, iniziative operative nel campo specifico, stage ed erogazione di borse di studio in Italia e all’Estero, anche in collaborazione con altri Enti ed Istituzioni, nazionali ed internazionali.

 

Il presente bando si riferisce a candidati cittadini UE ed extracomunitari con titoli di studio equipollenti.

 

Modalità di svolgimento dell’attività formativa
Il Master è articolato in Moduli Didattici, ognuno diversamente composto di insegnamenti ed attività di laboratorio, riferite alle diverse Aree Tematiche Disciplinari.
A conclusione dello svolgimento di ogni Modulo Didattico è prevista una prova grafico/descrittiva volta ad accertare il livello di conoscenza dei partecipanti. Al superamento di detta prova corrisponde l’acquisizione di un numero definito di Crediti Formativi CFU. L’elaborazione della Tesi di Diploma sarà svolta all’interno di un apposito Laboratorio di Sintesi, cui concorrono i docenti di riferimento delle diverse
Aree Tematiche.

 

I corsi e le attività di supporto didattico si svolgeranno nelle sedi della Prima Facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni”dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

 

Articolazione dei moduli didattici
I moduli didattici si compongono, secondo articolazioni diverse, di contributi di docenti di tutte le aree tematiche individuate. All’interno di ogni modulo è prevista la redazione di un progetto con relative elaborazioni
grafico-descrittive, su casi studio individuati dalla docenza.

  1. Siti e resti archeologici in ambiente urbano 16 CFU
    Il modulo ha per oggetto lo studio delle sistemazioni paesaggistiche e ambientale, di siti ed elementi archeologici in ambiente urbano, ovvero la progettazione finalizzata alla valorizzazione e alla fruizione di elementi evidenti, diversamente integrati con l’ambiente urbano, sia di carattere puntuale che in
    forma di sistema: sequenze lineari di ruderi e/o reperti, strutture continue, ecc. Scopo del progetto sarà quindi la contestualizzazione e l’integrazione degli elementi nel continuum del sistema di spazi pubblici locali, esistenti e di nuova formazione, anche come forma di qualificazione di fasce urbane periferiche
    dei sistemi urbani.
  2. Il paesaggio per siti ed elementi archeologici extraurbani. 16 CFU
    Il modulo ha per oggetto la progettazione paesaggistica di siti ed elementi archeologici posti in aree extraurbane. Obiettivi principali sono l’integrazione con le componenti paesaggistiche di contesto e la strutturazione delle forme di fruizione locali ed eventualmente estese a sistemi di reti di resti omologhi e/o limitrofi, ovvero la costruzione di sistemi paesaggistici che si pongano al contempo come forma
    di contestualizzazione degli elementi e come supporto verso forme di conservazione e fruizione sostenibili.
  3. Il cantiere dei siti archeologici 16 CFU
    Il modulo ha per oggetto lo studio dell’integrazione e delle interferenze tra le azioni di scavo e sondaggio e organizzazione del progetto e del cantiere edilizio e paesaggistico, anche in condizioni di trasformazioni complesse. Obiettivi del modulo sono quindi sia le reciprocità, la contiguità o la compresenza
    di cantieri di natura diversa, sia lo studio della possibilità di forme di fruizione e sistemazione temporanea delle aree archeologiche, di siti archeologici consolidati da trasformare e/o ristrutturare,.
  4. Laboratorio di sintesi 12 CFU
    Il Laboratorio finale ha per oggetto l’approfondimento progettuale di uno tra i progetti impostati nei tre moduli precedenti. All’elaborazione finale concorrono i docenti di riferimento delle diverse Aree Tematiche.
    Il Laboratorio di sintesi finale costituirà la sintesi dell’iter formativo svolto, e sarà finalizzato alla verifica del livello di apprendimento dei contenuti del corso attraverso l’applicazione concreta su casi di studio-progetto, teso a consentire la valutazione finale di ciascun partecipante al corso ed il conseguimento
    del titolo.

 

Aree tematico-disciplinari:
- Progettazione paesaggistica e dello spazio pubblico
- Progettazione urbana
- Progettazione ambientale e riqualificazione bioecologica dell'ambiente costruito;
- Urbanistica;
- Principi e tecniche di sondaggio e scavo di aree archeologiche;
- Legislazione dell’ambiente e del paesaggio italiana ed europea;
- Botanica ambientale applicata;
- Botanica ornamentale;
- Tecniche e strumentazioni per l’allestimento di spazi esterni;
- Principi di sicurezza nella fruizione delle aree
- Strumenti di valorizzazione territoriale.

 

Le attività del Master ammontano complessivamente a 1500 ore corrispondenti a 60 CFU, di cui:

  • 300 ore di didattica frontale distribuite in 60 incontri-max 5 ore, max 2 gg. a settimana;
  • attività didattica interattiva e studio guidato (seminari, esercitazioni, workshop) ed eventuali stages o attività finalizzate alla elaborazione della tesi finale per complessive 750 ore;
     

La restante quota di ore disponibili è riservata alle ore di studio individuale.
Il Corso rilascia un Diploma di Master Universitario di II Livello per 60 Crediti Formativi Universitari (CFU), con il superamento della Tesi Finale e la frequenza di almeno l’80% delle singole attività formative
previste.

 

Verifiche di profitto e prova finale
I crediti corrispondenti a ciascuna attività formativa saranno acquisiti attraverso verifiche di profitto consistenti in valutazioni in itinere al termine di ogni modulo didattico. Le valutazioni sono obbligatorie e individuali, e saranno effettuate mediante dissertazioni orali ed ex-tempora in aula. A ciascuna valutazione in itinere corrisponderà l’acquisizione dei crediti formativi che contribuiranno alla formazione della valutazione finale. Le elaborazioni riferite ad ogni modulo didattico, saranno riferite ad un caso
di studio specifico, concordato da ogni singolo partecipante con i docenti.
La valutazione finale, anch’essa individuale, sarà realizzata dal collegio dei docenti, mediante una dissertazione
orale sulle singole tematiche affrontate durante il corso e mediante una discussione sulla
presentazione del lavoro finale dello studente. Essa mirerà a valutare:

  • il livello di conoscenze acquisite;
  • la capacità di analisi critica sugli argomenti trattati;
  • la qualità del progetto elaborato.

 

I criteri di valutazione finale si baseranno su una constatazione qualitativa da parte del collegio dei
docenti e sarà essenzialmente basata su:

  • qualità della dissertazione finale;
  • valutazioni tematiche effettuate in itinere;
  • contributo al processo di apprendimento nell'attività di gruppo e di aula;
  • frequenza continuata ed attiva al programma formativo e l’acquisizione dei crediti formativi.
     

Ammissione
Sono ammessi al Master studenti ed operatori, in possesso del diploma di Laurea Specialistica senza alcun vincolo riguardo alla Facoltà di provenienza, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
Possono accedere al Master studenti in possesso di titoli di studio rilasciati da Università straniere, preventivamente riconosciuti validi dal Consiglio Didattico Scientifico del Master al solo fine dell’ammissione al corso e/o nell'ambito di accordi inter-universitari di cooperazione e mobilità.
I candidati cittadini comunitari ovunque residenti, i cittadini italiani in possesso di titolo di studio conseguito all’estero ed i cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia, presentano la domanda di partecipazione direttamente all’Università (Dipartimento DIPTU dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Via Flaminia, 70 00196 Roma) allegando il diploma posseduto, debitamente corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana munita di legalizzazione e di dichiarazione di valore rilasciata
a cura della Rappresentanza italiana nel paese in cui hanno conseguito il titolo. La dichiarazione di valore deve riportare il livello della laurea posseduta (laurea di I o II livello). La mancata presentazione della dichiarazione di valore comporterà l’impossibilità, da parte dell’Ufficio Master, alla stampa dei moduli di pagamento ed al rilascio del diploma Master.
I candidati non comunitari residenti all’estero possono fare richiesta di partecipazione al Master solo se hanno preventivamente presentato, la domanda ed il diploma posseduto alle Rappresentanze Diplomatiche italiane all’estero, le quali provvedono ad inviarle all’ Università. La mancata presentazione della dichiarazione di valore comporterà l’impossibilità, da parte dell’Ufficio Master, alla stampa dei
moduli di pagamento ed al rilascio del diploma Master.

L’iscrizione al Master è consentita anche ai possessori di Diplomi di Laurea conseguiti in base alle normative previgenti all’applicazione del Regolamento Generale sull’Autonomia.
Coloro che non siano ancora laureati al momento dello svolgimento della prova ovvero della valutazione dei titoli saranno ammessi “con riserva” (ammissione con riserva) e saranno tenuti a comunicare tempestivamente, a pena di decadenza, l’avvenuto conseguimento del titolo che deve avvenire improrogabilmente
entro la sessione invernale dell’anno accademico 2006/2007 ed in ogni caso non oltre il 31 marzo 2008. Gli ammessi con riserva non possono partecipare all’assegnazione di borse di studio in ingresso (ossia alle borse di studio conferite in base alla valutazione di ammissione).

 

Sono ammessi a frequentare il Master non più di 20 (minimo 8) candidati.
I candidati sono ammessi a frequentare il Master in base all’ordine delle graduatorie stilate dalla relativa Commissione. Quando il numero delle domande di iscrizione al Master non supera il numero di posti offerti, non si redigono graduatorie di selezione. In caso contrario verrà effettuata una graduatoria di merito sulla base dei titoli presentati.
I titoli valutabili ai fini della selezione sono rappresentati dall’attinenza alle tematiche specifiche del
master delle seguenti esperienze professionali e di formazione :

  • Tesi di laurea;
  • Attestati di partecipazione a corsi di Perfezionamento;
  • Diplomi di specializzazione;
  • Incarichi professionali svolti presso Enti Pubblici, Privati o Misti;
  • Incarichi di docenza svolti presso Università italiane e straniere.
     

Eventuali di studio che si rendessero disponibili per la partecipazione al Master, saranno assegnate in ingresso (ossia borse di studio conferite in base alla valutazione dei titoli di ammissione) agli studenti più meritevoli mediante rimborso parziale e/o totale delle quote di iscrizione. In caso di parità di merito prevarrà lo studente con condizioni economiche più disagiate.
Le borse di studio non sono cumulabili con borse erogate da qualsiasi altro soggetto.
La partecipazione al Master è incompatibile con qualunque corso di studio, ad eccezione dei corsi di alta formazione. (Del. Senato Accademico del 16/01/2003 su
www.uniroma1.it/senatoaccademico/verbali/verbale2003-01-16.htm).

 

Modalità di presentazione delle domande
Registrazione al sistema informatico
Tutti coloro che presenteranno la domanda di partecipazione al Master dovranno preventivamente registrarsi al sistema informatico dell’Università degli Studi di Roma LA SAPIENZA seguendo le istruzioni riportate sulla pagina www.infostud.uniroma1.it.
Al termine della registrazione il sistema rilascerà un numero di matricola che dovrà essere inserito nella domanda di ammissione al Master.
N.B. Se il candidato è stato già studente de “LA Sapienza” non deve registrarsi, in quanto è già dotato del numero di matricola, che dovrà comunque riportare nella domanda di ammissione.
Per eventuali informazioni sulle modalità di registrazione è possibile contattare il CIAO: Sede P.le Aldo Moro, 5 - palazzo del Rettorato (retro Aula Magna) Apertura dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 17.30
Tel 0649910200 - email ciao@uniroma1.it - Sito web www.uniroma1.it/ciao

Tassa di partecipazione alle prove di accesso ed imposta di bollo
La presentazione della domanda di ammissione è subordinata al pagamento di una tassa di € 30,00 più l’imposta di bollo di € 14,62, assolta virtualmente, da versare presso una qualsiasi filiale della Banca di Roma sul territorio nazionale entro la data del 20 dicembre 2007.
Il suddetto pagamento, complessivamente pari ad € 44,62, può essere effettuato anche on line, mediante carta di credito (vedi www.bancadiroma.it , alla voce "pagamento tasse universitarie")
Per effettuare il pagamento occorre utilizzare esclusivamente il modulo personalizzato da stampare attraverso il sistema informativo on line di Ateneo, collegandosi al sito www.infostud.uniroma1.it, voce
“TASSE” – PROVA DI ACCESSO/ORIENTAMENTO ed inserendo il codice del corso di Master reperibile dal bando di concorso.
La ricevuta di pagamento andrà allegata alla domanda di ammissione.

 

Presentazione della domanda
La domanda di preiscrizione al Master, per la partecipazione da parte dei candidati, dovrà giungere all’indirizzo di seguito indicato entro e non oltre il termine del 20 dicembre 2007 e dovrà essere corredata da:

  • domanda in carta semplice, debitamente sottoscritta, indirizzata al Rettore dell’Università degli
    Studi di Roma "La Sapienza", nella quale dovrà essere dichiarato, sotto la propria responsabilità:

- generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita);
- codice fiscale
- indirizzo, specificando il C.A.P., al quale si richiede l’invio di tutte le comunicazioni e recapiti telefonici;
eventuale indirizzo di posta elettronica;
- cittadinanza;
- autorizzazione a favore del soggetto attuatore del Master a trattare i dati riportati nella domanda per l’adempimento degli obblighi di legge, per i fini specifici dell’attività formativa, per comunicazioni a soggetti esterni (professionisti, aziende, società, enti) ai fini di possibili assunzioni e/o alla creazione di banche dati (Legge 675/96);

  • Certificato di Laurea redatto in carta semplice con voto finale e votazioni riportate negli esami di profitto;
  • Curriculum vitae et studiorum sintetico completo di data e firma;
  • Ogni altro titolo indicato nel presente bando o ritenuto utile dal candidato (diplomi, attestati, …);
  • Breve relazione circa le motivazioni che hanno indirizzato verso la scelta di frequentare il Master;
  • Fotocopia, fronte e retro, di un documento di riconoscimento valido (carta di identità o passaporto).
  • Ricevuta di pagamento della tassa di partecipazione.
    In sostituzione del certificato di laurea e di eventuali altri attestati, l’interessato può produrre una dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa sotto la propria responsabilità penale, ai sensi dell’art. 1 del DPR 20 ottobre 1998, n. 403.
     

La domanda di ammissione al Master, unitamente alla documentazione allegata, dovrà essere presentata a mano o inviata mediante agenzia di recapito ovvero Postacelere, al seguente indirizzo:
Al Direttore del Master in Progettazione del paesaggio per i siti archeologici - Landscape design for archeological sites prof.sa Paola Falini Dipartimento DIPTU dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Via Flaminia, 70 - 00196 Roma
I modelli per la stesura della domanda sono di seguito riportati.
La graduatoria di merito sarà definita attraverso la valutazione dei titoli ritenuti idonei e dei curricula da una Commissione di tre membri, presieduta dal Direttore del Master il cui operato sarà insindacabile.
L’esito della graduatoria sarà comunicato agli interessati a mezzo telegramma o raccomandata con ricevuta di ritorno, affinché possano regolarizzare l’iscrizione.
Iscrizione
Gli ammessi al Master dovranno effettuare il pagamento della quota di iscrizione utilizzando esclusivamente il modulo di pagamento scaricabile, sia per la prima che per la seconda rata, dal sito www.infostud.uniroma1.it, alla voce “TASSE”, IMMATRICOLAZIONE MASTER dopo aver inserito il codice del corso di studio riportato nel bando di concorso.
Il pagamento dovrà essere effettuato esclusivamente presso una qualunque filiale della Banca di Roma ubicata su tutto il territorio nazionale e potrà essere effettuato:
- in contanti;
- con assegno di conto corrente bancario, di importo esattamente corrispondente alla quota da pagare e riportata nel bando, intestato a “m.m” (ossia a me medesimo) ed opportunamente girato, qualora il vincitore sia correntista presso la Banca di Roma o presso una qualunque altra banca ubicata sul territorio nazionale;
- con assegno di conto corrente bancario, di importo esattamente corrispondente alla quota da pagare e riportata nel bando, emesso da una terza persona correntista presso una qualsiasi banca, in favore del vincitore.

 

Il pagamento può essere effettuato anche on line, mediante carta di credito (vedi www.bancadiroma.it , alla voce "pagamento tasse universitarie"
L’ammontare della quota di iscrizione per l’a.a.2007/2008 è pari ad euro 4.000,00. La prima rata di € 2.000,00 scade il 02/02/2008; la seconda rata di pari importo scade il 21/04/2008
Il mancato rispetto dei termini di pagamento determinerà l’applicazione della sovrattassa di ritardato pagamento nella misura di € 55,00 per ogni singola rata. Qualora il pagamento venga effettuato dopo 60 giorni dalla scadenza della rata prevista nel bando, la multa ammonterà ad € 110,00 per ogni singola rata.
Il modulo comprensivo della multa verrà predisposto dall’Ufficio competente previa autorizzazione del Direttore del Master, scritta e trasmessa all’Ufficio medesimo.

 

La quota di iscrizione può essere rimborsata esclusivamente nel caso di non attivazione del corso di Master.
E’ assolutamente vietato il passaggio/trasferimento da un corso di Master ad altro corso di Master.
Lo studente ammesso all’esame finale dovrà preventivamente versare l’importo di € 66,00 corrispondente alla “tassa per l’esame finale”.

Inizio del corso
L’inizio del Corso è fissato per il giorno 15 gennaio 2008.
Eventuale variazione della data di inizio del corso sarà tempestivamente comunicata agli interessati a mezzo telegramma o raccomandata con ricevuta di ritorno.

 

Per Ulteriori Informazioni e domanda di Ammissione:
SCARICA IL BANDO


data pubblicazione: giovedì 13 dicembre 2007
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Formazione Progettazione del paesaggio per i siti archeologici