Il progetto nella Convenzione Europea del paesaggio

Rieti, febbraio 2009 -2010

Università degli Studi "Mediterraneo" di Reggio Emilia
in collaborazione con il Consorzio Sabina Universitas di Rieti
Rieti, da Febbraio 2009 a Febbraio 2010, secondo un calendario che prevede attività per l'intera giornata di giovedì, venerdì e sabato mattina a settimane alterne.

 

Il Master ha come obiettivo la formazione di specialisti per l'attuazione della Convenzione, in grado, di sviluppare progetti di salvaguardia, gestione, valorizzazione ed innovazione del paesaggio.
Studiosi e autori appartenenti a diverse discipline - architetti, ingegneri, urbanisti, artisti, biologi, agronomi, ecologi, filosofi, geografi, giuristi, scrittori, sociologi, storici, paesaggisti... - introducono alla comprensione delle attuali tendenze dei processi progettuali. Questo approccio interdisciplinare è condotto in una costante dialettica fra momenti diagnostici e interpretativi.

 

"Paesaggio ovunque, paesaggio di tutti"
La Convenzione è potenzialmente una vera e propria rivoluzione concettuale, che porta
le comunità a diventare i soggetti primari dell’evoluzione dei paesaggi in cui vivono,
visti come beni culturali strategici per la qualità dell’habitat, rilevanti anche sotto il
profilo sociale e economico. La Convenzione ha al centro del suo disegno politico l’idea
di progetto, per esprimere, mantenere, evolvere in un luogo quella qualità che appunto
chiamiamo “paesaggio”. Nel momento che una comunità ha consapevolezza di un
paesaggio come di un proprio principio culturale, deve tutelarlo, gestirlo, valorizzarlo,
inventarlo se necessario.

 

Gli allievi del Master sono tutti quei laureati i cui titoli abbiano attinenza con il paesaggio, quali le lauree di architettura, architettura del paesaggio, ingegneria, agraria, scienze naturali e geologiche, geografia, economia, lettere e filosofia, sociologia, giurisprudenza, scienza della comunicazione, sia liberi professionisti che esponenti e funzionari di pubbliche amministrazioni o di società private. Per l’ammissione al Master si richiede il possesso del titolo di laurea conseguita secondo l’ordinamento antecedente al D.M. 509/1999 o lauree specialistiche.

 

Il percorso didattico della durata di un anno è articolato in 4 moduli - paesaggio e progetto; l’attuazione della convenzione europea del paesaggio; diagnosi: identificazione e caratterizzazione del paesaggio; progetto: per la salvaguardia, la gestione e l’innovazione del paesaggio - un laboratorio-workshop, ed uno stage della durata di circa 2 mesi.

 

Comitato scientifico
Vittorio Amadio, Jordi Bellmunt, Gianpiero Donin, Joan Noguè, Riccardo Priore, Franco
Zagari, Gianni Celestini (direttore).

 

Il Master mira a fornire ai partecipanti le conoscenze di carattere multi/trans/interdisciplinare, le metodologie e le pratiche utili e necessarie per assistere e favorire le autorità politiche e/o amministrative competenti nel lavoro di traduzione delle aspirazioni  delle popolazioni in obiettivi di qualità ed attività di salvaguardia, conservazione, mantenimento, gestione, governo, valorizzazione, innovazione, restauro e/o creazione della dimensione paesaggistica dei territori considerati.
In considerazione dell’ampiezza, della complessità e della diversità della dimensione
paesaggistica del territorio, l’obiettivo è quello di offrire competenze pluridisciplinari
di base e una qualificata formazione nel progetto di paesaggio nelle diverse accezioni
sopra citate.
L’interesse è rivolto ai saperi il cui interesse concerne le attività di trasformazione
del territorio, proponendo una didattica fondata sull’integrazione secondo un processo
che dalla diagnosi alla sintesi deve essere in costante e diretta relazione con le politiche
di pianificazione, programmazione e gestione.
In particolare, la missione del Master è la formazione di esperti in grado di analizzare
e interpretare la dimensione oggettiva dei territori considerati, promuovendo
l’identificazione dei loro caratteri distintivi al fine di rendere possibile il riconoscimento
dei paesaggi in quanto espressione di valori condivisi da comunità adeguatamente
sensibilizzate e delineare le diverse possibilità progettuali, affrontando i problemi legati
alla trasformazione degli spazi esterni, assicurando la direzione tecnico-scientifica nella
fase di progetto, seguendone non solo la realizzazione e l’attuazione, ma anche
orientando il processo progettuale secondo un principio di interrelazione tra diversi
ambiti (sia territoriali/fisici che tematici) e alle diverse scale dimensionali.

 

Luogo, Durata e Calendario
Il master svolgerà le sue attività a Rieti, è prevista la partecipazione degli allievi a
seminari e convegni presso le sedi di Uniscape e Recep di Firenze e presso l’Università
Mediterranea degli Studi di Reggio Calabria.
Il Master avrà durata di un anno secondo un calendario che prevede attività per
l’intera giornata di giovedì, venerdì e sabato mattina a settimane alterne. Il calendario
delle lezioni e il programma del corso saranno pubblicati sul sito internet
www.progettopaesaggio.eu e comunicati tempestivamente agli iscritti.

 

Numero di partecipanti
Il numero massimo dei partecipanti è 30.
Il Master verrà attivato con il numero minimo di 18 iscrizioni.

 

Articolazione didattica
Il Master è articolato in 4 moduli ed un workshop.

  • Il Modulo 1 - PAESAGGIO E PROGETTO. E’ finalizzato alla conoscenza della storia del giardino e del paesaggio, delle teorie estetiche che influenzano il progetto del paesaggio, delle teorie e dei linguaggi espressivi contemporanei della progettazione.
  • Il Modulo 2 - L’ATTUAZIONE DELLA CONVENZIONE EUROPEA DEL
    PAESAGGIO.
    E’ finalizzato alla conoscenza della Convenzione europea del Paesaggio, delle sue matrici politico-culturali e degli itinerari applicativi in relazione con il quadro normativo nazionale e regionale e con la strumentazione urbanistica vigente in Italia.
    Il modulo è finalizzato inoltre alla acquisizione di adeguate metodologie di sensibilizzazione e comunicazione riguardo il valore dei paesaggi, il loro ruolo per le comunità, e la rilevanza dei processi di loro trasformazione.
  • Il Modulo 3 - DIAGNOSI: IDENTIFICAZIONE E CARATTERIZZAZIONE
    DEL PAESAGGIO.
    Concerne la formazione degli strumenti concettuali, metodologici
    ed operativi relativi alla attività di identificazione e caratterizzazione del paesaggio
    così come indicato dall’art. 6.c. – Misure specifiche – della Convenzione. Ha per oggetto le attività tese ad analizzare i tratti salienti, gli elementi qualificanti e costitutivi dei paesaggi, le dinamiche e le pressioni che li modificano con l’obiettivo di acquisire un quadro conoscitivo che li caratterizzi in relazione con la percezione ed il senso comune che di essi hanno le popolazioni.
  • Il Modulo 4 - PROGETTO: PER LA SALVAGUARDIA, LA GESTIONE E L’INNOVAZIONE DEL PAESAGGIO. E’ relativo alle azioni di intervento, articolate secondo le tipologie di azione indicate dalla Convenzione: salvaguardia (conservazione e mantenimento degli aspetti significativi o caratteristici di un paesaggio), gestione (azioni volte al governo del paesaggio al fine di orientare ed armonizzare le trasformazioni dovute all’evoluzione sociale, economica ed ambientale), innovazione (azioni di intervento al fine di trasformare, recuperare, creare nuovi paesaggi).
  • Il WORKSHOP. Consiste nella simulazione di una esperienza concreta di attuazione
    della Convenzione, applicata ad un caso studio (un progetto di salvaguardia, gestione ed innovazione del paesaggio dalla fase della diagnosi, lettura, identificazione e caratterizzazione fino all’individuazione degli obiettivi di qualità).
    L’elaborato prodotto nel workshop, un portafolio con le principali esperienze ed un
    colloquio conducono all’ottenimento del titolo di MASTER in “Il progetto nella
    Convenzione europea del Paesaggio”.

 

Crediti formativi
QUADRO SINTETICO DEI CREDITI FORMATIVI CFU ORE

  • MOD. 1
    Paesaggio e progetto CFU 8 Ore 80
    Storia del giardino e del paesaggio CFU 4 Ore 40
    Estetica del paesaggio CFU 2 Ore 20
    Teorie e linguaggi della progettazione del paesaggio CFU 2 Ore 20
  • MOD. 2
    L’attuazione della Convenzione europea del Paesaggio CFU 8 Ore 80
    La Convenzione europea del Paesaggio e la strumentazione urbanistica CFU 4 Ore 40
    Metodologie e tecniche di sensibilizzazione e comunicazione CFU 4 Ore 40
  • MOD. 3
    Diagnosi: identificazione e caratterizzazione del paesaggio CFU 10 Ore 100
    Ecologia del paesaggio CFU 4 Ore 40
    Città/ Territorio contemporanei: letture ed interpretazioni dei processi evolutivi delle strutture urbane e territoriali CFU 4 Ore 40
    Geografia sociale del paesaggio CFU 2 Ore 20
  • MOD. 4
    Progetto: per la salvaguardia, la gestione e l’innovazione del paesaggio CFU 14 Ore 140
    Salvaguardia del paesaggio CFU 4 Ore 40
    Gestione del paesaggio CFU 4 Ore 40
    Innovazione del paesaggio CFU 4 Ore 40
    L’osservatorio del paesaggio CFU 2 Ore 20
  • Workshop CFU 4 Ore 40
    Stage CFU 10 Ore 250
    Studio individuale Ore 660
    Prova finale CFU 6 Ore 150

TOTALE 60

 

Stage
Il periodo di stage, della durata complessiva di 250 ore – 2 mesi (10 CFU) sarà
svolto presso una delle seguenti sedi: Enti ed Associazioni, Centri di Ricerca (pubblici
e/o privati), Studi professionali. La struttura organizzativa del Master si occuperà
esclusivamente di provvedere alla formalizzazione della disponibilità degli enti e
di assistere il corsista nella scelta coordinando il piano stage del master. È compito
del corsista provvedere alla logistica ed al suo rapporto di esperienza lavorativa
presso la sede scelta.

 

Domanda di ammissione
La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta libera e secondo il modello reperibile sul sito internet , alla voce “Studenti/Master e Corsi”, www.sabinauniversitas.it e www.progettopaesaggio.eu dovrà pervenire, presentata personalmente o mediante spedizione tramite ufficio postale, entro e non oltre il 31 dicembre 2008, all’Ufficio Protocollo Generale di Ateneo - Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria,
Salita Melissari – Feo di Vito, 89124 Reggio Calabria.

 

Modalità di Iscrizione
La tassa di iscrizione al Master è pari a euro 3.000,00.
Per l’iscrizione al Master è richiesto il versamento della prima rata, pari a euro 2.000,00
entro 10 giorni effettivi lavorativi dalla pubblicazione della graduatoria di merito sui
siti internet alla voce “Studenti/Master e Corsi” www.sabinauniversitas.it e
www.progettopaesaggio.eu. La seconda rata, dell’importo di euro 1.000,00, dovrà
essere versata a chiusura del primo modulo, entro il 16 gennaio 2009.
Gli uditori esterni, ammessi a frequentare uno o più moduli, secondo le modalità
indicate nel presente bando, dovranno pagare la quota di iscrizione, come da prospetto
riportato nell’art. 4.5 del presente Bando, per ciascun modulo prescelto per un numero
massimo di due moduli.

 

Borse di Studio
Potranno essere previste borse di studio a copertura parziale o totale della tassa di
iscrizione al Master.

 

Informazioni, Banco e Iscrizioni
Tel. 0746.253334/ 0965.323054
E-mail: master@progettopaesaggio.eu
Sito web:
www.unirc.it  alla voce “Studenti/Master e Corsi”
www.sabinauniversitas.it
www.progettopaesaggio.eu


data pubblicazione: lunedì 1 dicembre 2008
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Formazione Il progetto nella Convenzione Europea del paesaggio