MODELLAZIONE E STAMPA 3D

Crediti formativi (CFP): richiesti 15


DATA INIZIO CORSO:
10 luglio 2014

DATA FINE CORSO: 24 luglio 2014

DURATA IN ORE: 20

COSTO:  € 290 +iva

MODALITA DI PAGAMENTO: Bonifico bancario o assegno all'atto dell'iscrizione

OBBLIGO DI FREQUENZA: si

SEDE CORSO: Sala Corsi DEI Consulting, presso punto vendita DEI Via Nomentana, 20 - Roma

ORARI: 9,30 - 13,30

RESPONSABILE CORSO E RECAPITI:

Emanuela Testa

06.44163768

emanuela.testa@deiconsulting.com

RECAPITI SEGRETERIA PER ISCRIZIONI:

Emanuela Testa tel 06.44163768

emanuela.testa@deiconsulting.com

Ester Paolini tel 06.44163771

daniela.degasperis@deiconsulting.com

ISCRIZIONE AL CORSO:
invio modulo iscrizione tramite fax 06.4403307
o mail agli indirizzi :

emanuela.testa@deiconsulting.com - daniela.degasperis@deiconsulting.com

 

 SCARICA PROGRAMMA

 

PROGRAMMA CORSO:

10 luglio 2014

1° Lezione (4 ore) 10 luglio 2014

9,30/10,30 - Tommaso Empler

 

Principi di modellazione 3D

Dal modello fisico al modello digitale

La Modellazione 3D: Finalità del modello 3D,

Accuratezza del modello 3D, Generazione degli oggetti

tridimensionali, Modellazione solida, Modellazione

poligonale, Modellazione NURBS

 

10,30/13,30 - Emanuele Fortunati

Installazione del programma

Impostazione cartelle script

Introduzione all'interfaccia

Gestione delle finestre: Cambiare la funzione della

finestra, Sdoppiare/unificare una finestra, Rendere una

finestra esterna al programma

Impostazioni preferenze utente

Salvataggio dell'interfaccia

Aprire/salvare un file, Importazione di un file prodotto

con altri applicativi (3D Studio, Rhynoceros, Autocad

ecc...), Esportazione di un file per altri applicativi (3D

Studio, Rhynoceros, Autocad ecc...)

Navigazione nella finestra 3D, Ruotare la finestra 3D

Impostazione del centro di rotazione della finenestra 3D

Inserimento e selezione di oggetti nella scena, Inserire

un oggetto, Cosa è una mesh

Modalità oggetto (object mode)/modalità modifica (edit

mode), Selezionare/deselezionare un oggetto, Eliminare

un oggetto, Duplicare un oggetto, Unire/separare due

oggetti, Modificare e spostare l'origine di un oggetto

Modellazione in modalità oggetto (object mode)

Spostare/scalare/ruotare un oggetto, Modificare un

oggetto lungo uno o più assi, Selezionare il perno della

modificazione, Vincolare per misure decimali una

modifica, Rendere più fine la regolazione di una modifica

2° Lezione (4 ore) 15 luglio 2014

15 luglio 2014

 

9,30/10,30 - Tommaso Empler

 

Procedura di renderizzazione

Caratteristiche di una scena reale e di una scena virtuale

Processo di renderizzazione

 

10,30/13,30 - Emanuele Fortunati

 

Modellazione in modalità modifica (edit mode)

Eliminare un vertice/lato/faccia, Creare un

vertice/lato/faccia, Unire due vertici, Creare un gruppo di

vertici, Suddividere una mesh, Rimuovere vertici/lati/facce

doppi, Estrudere un vertice/lato/faccia, Normali:

visualizzazione e gestione, Modellazione con curve

Curve di Bezier, Curve NURBS, Estrusione lungo una curva

Creazione di una superficie con le curve

Trasformazione di una curva in mesh

Modificatori principali, Attivare un modificatore, Array, Bevel

Boolean, Mirror, Solidify, Subdivision Surface

Materiali

Assegnazione di un materiale

Parametri di un materiale: Colore diffuso (diffuse),

Specularità (Specular), Ombreggiatura (shading),

Trasparenza (transparency), Riflessione (mirror),

Dispersione interna di luce (subsurface scattering)

Applicazione delle Textures Procedurali

 

17 luglio 2014

 

9,30/13,30- Tommaso Empler

 

Sorgenti luminose

Modelli d'illuminazione

Trasparenza e rifrazione

 

10,30/13,30 - Emanuele Fortunati

 

Impostazione della scena

Luci: Luce puntiforme/solare/faretto/emisferica/area,

Settaggio, Camera, Settaggi camera, Puntamento camera

da vista finestra 3D, Bloccare l'inquadratura di una camera

su un oggetto, Ambiente, Occlusione ambientale,

Illuminazione ambientale

Rendering: Impostazioni del motore di rendering interno,

Gestione dei Render Layers , Creazione e salvataggio di una

immagine statica, Modellazione avanzata, Modellazione per

rotazione di un profilo (spin), Modellazione per avvitamento

di un profilo (screw), Creazione delle copie di un oggetto

intorno ad un centro (spin duplication)

Strumento di modifica proporzionale, Modellazione in

modalità Sculpt, Aumentare la risoluzione di una mesh

Strumenti per la modellazione tramite sculpting

Importazione: Importazione di modelli da altri software

Esporazione di modelli verso altri software, Gestione della

libreria

 

22 luglio 2014

22 lugkiùùùùù° Lezione (4 ore) 22 luglio 2014

9,30/10,30 - Tommaso Empler

 

Superfici dei materiali: texture mapping

Modalità di creazione/utilizzazione delle texture

Texture procedurali e texture bitmap

 

10,30/13,30 - Emanuele Fortunati

 

Texture II, Scucire una mesh (UV map), Applicazione di

una texture Bitmap, Texture con canale Alpha

Sistemi Fisici, Gestione dei parametri fisici della scena

(Gravità, vento, attrazione magnetica ecc...)

Sistemi Particellari, Creare un sistema particellare

Sistemi Emitter e Hair , Duplicazione di oggetti con un

sistema particellare, Interazione di un sistema

particellare con effetti fisici

Creazione di un Tessuto, Impostazione dei parametri di

un tessuto (pelle, seta, cotone, jeans ecc...)

Definizione di vertici fissi e mobili (Pinning Cloth)

Interazione di un tessuto con un sistema fisico

Creazione e gestione di un sistema di Fluidi, Creazione

di un campo di dominio, Gestione dei fluidi tramite

parametri fisici, Elementi per la gestione dei fluidi

(Inflow, Outflow, Shell e Collision)

Rendering Avanzato

Installazione e integrazione dei motori esterni Luxrender

e Yafaray in Blender

Differenze tra motori Biased e Unbiased

Introduzione all'utilizzo di Cycles: Gestione luci, Gestione

materiali, Gestione delle camere, Impostazione dei

settaggi

 

 

24 luglio 2014

 

9,30/13.30 - Tommaso Empler

 

Modellazione 3D con output stampante 3D,

Organizzazione del modello, Modalità di stampa

10,30/13,30 - Emanuele Fortunati

Nodi: Creazione di materiali tramite nodi , Gestione

delle texture tramite i nodi, Gestione e applicazione di

effetti speciali tramite i nodi nel rendering finale

(sfocatura, motion blur, saturazione, effetti lenti,

contrasto ecc...)

Animazione: Introduzione al concetto di animazione

Utilizzo della linea temporale, Creazione di uno

scheletro (armature) per animare un soggetto

Fissare ed eliminare un punto chiave (keyframe)

Gestione dell'animazione tramite curve IPO

Spostamento di un oggetto lungo una curva

Formati di salvataggio di un'animazione


data pubblicazione: martedì 24 giugno 2014
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Formazione MODELLAZIONE E STAMPA 3D