Sportello Bulgaria. Bollettino Notizie

dicembre 2009

Nuove news sulle opportunità in Bulgaria, una convenzione dell'Ordine Architetti di Roma.
Informazioni su gare di architettura e costruzioni, fondi di investimento.

DLA Piper: Investitori prioritari esprimono interesse verso i partenariati pubblici privati in Bulgaria

Investitori prioritari esprimono interesse verso il partenariato pubblico privato (PPP) in Bulgaria. Il paese invece deve aspirare ad un clima di trasparenza. Cosi ha recapitolato le possibilita' per lo sviluppo di PPP nel paese il partner esecutivo per il paese dell'organizzazione internazionale DLA Piper Anna Rizova Kleg durante la presentazione del rapporto di partenariato pubblico privato per 2009. La costruzione imminente di autostrada "Trakia" e' il prossimo progetto che mostrera' la capacita' del settore pubblico in Bulgaria di cooperazione con investitori privati. Piu' di 50 compagnie di intera Europa hanno comprato i documenti di gara di partecipazione alla procedura di scelta del segmento Stara Zagora - Nova Zagora, la gara di scelta si svolgera' nel gennaio. Secondo il rapporto elaborato e presentato insieme di DLA Piper e centro europeo di esperti per partenariati pubblici privati, i settori piu' attraenti di PPP nel nostro paese sono costruzione di strade, educazione e sanita'pubblica.

* * *

La Bulgaria fara' investimenti in progetti "verdi"

Il Ministero dell'ambiente e delle acque ha iniziato le attivita' per creazione di un schema di investimenti verdi in Bulgaria. Lo scopo e' commercio con emissioni di gas serra a livello governativo. Oggetto del commercio internazionale con emmisioni sono quantita' libere di unita' emmisioni(Assigned Amount Units) Valutazioni preliminari mostrano che il paese potrebbe commerciare 40 000 000 di unita' per anno nei limiti del termine del Protocollo di Kioto. Il prezzo di un'unita' e' 9-11 euro. La Bulgaria si concorre con altri paesi di Europa Centrale e Orientale che sono venditori potenziali di AAU. Per il momento al mercato internazionale di commercio con emmissioni funzionano schemi di commercio con emmisioni in alcuni paesi - Romania, Cechia, Ucraina, Polonia, Lettonia e Ungheria. Tutti paesi - compratori di tali unita' di emmisioni hanno esigenza di "fare verde" i mezzi della vendita cioe che i mezzi ricevuti si devono assimilare per progetti ed altre attivita', che conducono alla diminuzione degli emmisioni di gas serra.

* * *

E' pronto il documento preliminare della Bulgaria dell'energia rinnovabile fino 2020

Il Ministero dell'economia ,dell'energetica e del turismo ha pubblicato sul suo sito il documento preliminare della Bulgaria per lo sviluppo dell'energia rinnovabile fino 2020. L'informazione e' concordata con l'esigenze della direttiva 2009/28 della comunita' Europea per stimolare l'uttilizzo dell'energia dai fonti rinnovabili. La direttiva 2009/28/EO determina scopi nazionali obbligatori di ogni paese-membro di Unione Europeo. La Bulgaria deve raggiungere un minimo di 16 % quota di fonti di energia rinnovabile per consumo finale nel 2020. Parte delle esigenze includono ed una quota di 10 % di energia dai fonti rinnovabili nell'intero trasporto. I paesi-membri come anche Bulgaria sono obbligati di accettare e presentare alla Commissione Europea i loro piani nazionali di esecuzione di questi scopi fino al 30 giugno 2010. Sei mesi prima della scadenza del termine ogni paese e' obbligato di pubblicare e presentare a CE il suo documento che deve contiene un minimo di due indici: sovraproduzione attesa di energia dai fonti rinnovabili e una ricerca preliminare di energia dai fonti rinnovabili. Il documento preliminare mostra che il potenziale complessivo tecnico per produzione di energia dai fonti rinnovabili in Bulgaria e' quasi 4500 ktoe(4500 tonnellate equivalente petrolio) annuale.

* * *

I progetti su ISPA sono di 1.53 miliardi euro Per il momento

La Bulgaria ha 40 memorandum firmati per assistenza di progetti di infrastruttura di trasporto e di ecologia con l'importo di 1.53 miliardi di euro. Dal 30 novembre al 2 dicembre in residenza "Boiana" si e' svolta seduta del Comitato di vigilanza e controllo dell'aiuto finanziario per la Bulgaria, presentato dai Fondi strutturali su programma ISPA. E' fatta ispezione piena dello sviluppo di esecuzione del programma durante l'ultimi sei mesi da maggio ad ottobre. Ieron van Oel di direzione generale "Politica regionale" della Commissione Europea ha raccomandato che i sforzi devono essere concentrati sulle attivita' che realmente si possono eseguire fino il 31 dicembre 2010. * * * Sofia ha bisogno di strategia per lo sviluppo del turismo E' necessaria la creazione di organizzazione di governamento del turismo. Questo ha detto Hainz Pazek, esperto di turismo da parte dell'azienda di consulenze "ATZ Consulenti" nel progetto "Sostegno di collaborazione internazionale e scambio di buone pratiche tra Sofia e Atene nell'ambito del turismo. Il progetto e' sul programma operativo "Sviluppo regionale" ed e' cofinanziato di Unione Europea tramite fondo Europeo per sviluppo regionale. La prima attivita' sara' l'elaborazione di strategia per lo sviluppo del turismo a Sofia. Secondo le parole dell'esperto un passo importante e l'elaborazione di strategia e sviluppo di Sofia come destinazione turistica e creazione di marketing stabile e miglioramento dell'infrastruttura turistica. Nel limite del progetto si prevede creazione di centro visite a Sofia. La strategia per lo sviluppo di Sofia sara' proposta di dibattito all'imminente tavola rotonda all'inizio di 2010 e presentata di approvazione dal Consiglio Comunale di Sofia come un documento principale per lo sviluppo regionale del turismo al Municipio Di Sofia.

* * *

Galleria d'Arte Straniera si transformera' in Louvre Bulgaro

Il consiglio dei ministri ha approvato un rapporto di creazione di complesso museale nazionale nell'edificio della galleria d'arte straniera nel centro di Sofia. Il ministro della cultura Vejdi Rascidov ha sottolineato che la Bulgaria possiede una grande ricchezza di autori straordinari nell'ambito delle arti figurative come anche preziosi tesori storici. Il futuro museo con area d'esposizione di 23 000 - 24 000 metri quadri sara' costruito su progetto di architetto Vladislav Nikolov. L'esposizone seguirira' l'arte plastica di Bulgaria - dalle icone e il Rinascimento ai giorni d'oggi - separato di periodi. Avra' anche una mostra permanente d'arte straniero. Il lavoro comincera' probabilmente nel marzo.

vedi anche:

Concorso aperto per progetto di giardino

International Open Architectural Competition

Il cibo e l'architettura

International Open Architectural Competition

Valorizzare piazza Sveta Nedelya

Urban Concept and Architectural Design and Development

Collider Activity Center a Sofia

International Open Architectural Competition

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Comune di Stara Zagora - Comune di Karlovo

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Municipalità di Plovdiv - Comune di Dobrich

Restauro di un palazzo a Burgas

Bando di gara - procedura aperta

Museo Nazionale"Vasil Levski" a Karlovo

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Ristrutturazione complesso residenziale

Avviso di gara - Sofia Municipality

Monumento di Re Simeon Veliki

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Complesso Metrologico Nazionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sottopassaggio tra le vie di Plovdiv

Sportello Bulgaria - avviso gara

Casa delle Arti a Pernik. Bulgaria

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sala sportiva multifunzionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso gara

Piazza centrale e zona pedonale

Sportello Bulgaria - avviso di gara

Firmato accordo con la Bulgaria

Ordine Arch. di Roma - OICE - Collegio Arch. di Sofia


data pubblicazione: martedì 12 gennaio 2010
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione Progetto Internazionalizzazione Sportello Bulgaria. Bollettino Notizie