Newsletter Bulgaria Novembre 2010

La documentazione architettonica di due residenziali a Sofia è già in un registro elettronico

Nell'ambito del Programma operativo Capacita' amministrativa  e' stato realizzato un registro elettronico della documentazione architettonica presso la municipalita' di Sofia. Il nuovo sistema informativo faciliterà l'accesso dei cittadini e delle imprese alla documentazione necessaria e migliorera' i servizi amministrativi.Il nuovo registro permettera' la visualizzazione dell'ubicazione e dello schizzo di ogni luogo.

Da ora in poi per ogni opera in costruzione a Sofia ci saranno quattro tipi di identificazione:  catastale /come da catasto precedente e come da quello nuovo/, regolativa, di indirizzo amministrativo ed architettonica /come da archivio architettonico/.

L'informazione e' svariata, ma sara' organizzata in un'unica struttura - edifici, infrastrutture e impianti lineari e di rete.

Uno dei vantaggi più grandi è che l'informazione architettonica richiesta sara' fornibile elettronicamente.

Il progetto Miglioramento della qualità dei servizi amministrativi tramite l'elaborazione di registro elettronico del Dipartimento Architettura e Urbanistica presso la Municipalita' di Sofia ammonta ai BGN 403 430 /€ 206 270/ e viene finanziato dall'UE su PO Capacita' amministrativa  tramite il Ministero delle Finanze, ente dirigente del programma.

                                                                     * * *

Sono previsti altri 500 milioni di lev per le strade di I e II classe

Il 2011 sara' un anno buono per il settore delle costruzioni di strade. E' quanto sottolineato dal Vicepremier e Ministro delle Finanze Simeon Djankov. Lui ha reso noto il fatto che in confronto del 2009 ora sono previsti all'incirca 500 milioni di lev aggiuntivi per le strade di I e II classe. Per le costruzioni di superstrade si attendono investimenti 25 volte maggiori rispetto all'anno scorso.

La prognosi del Ministro e' che il 2011 sara' molto migliore per l'economia bulgara. Inoltre a suo avviso la Bulgaria e' uno dei pochi paesi europei che non desta piu' preoccupazioni e non viene piu' definito un paese di rischio come un anno e mezzo fa. E' uno dei maggiori successi del governo e lo dimostra il fatto che una parte degli investitori dei paesi confinanti iniziano a trasferirsi in Bulgaria.

Il nostro paese e' uno dei tre membri dell'UE che hanno mantenuto le loro aliquote fiscali invariate rispetto al periodo pre-crisi e dal 01 gennaio 2011 la Bulgaria diventera' il paese con l'onere fiscale più basso per le famiglie e le imprese in tutta l'Unione Europea, ha aggiunto Simeon Djankov.

La crescita del prodotto interno lordo nei prossimi anni sarà basata sulle esportazioni aumentate. Attualmente i settori di punta delle esportazioni con aumento raddoppiato rispetto al 2009 sono la farmaceutica e le tecnologie informative. Notevole anche la crescita nelle esportazioni dell'industria manifatturiera e del settore agricolo.

                                                                      * * *

La Bulgaria riceverà 288 milioni di sovvenzioni per la sanità

288 milioni di euro di sovvenzioni comunitari sono previsti per l'assistenza sanitaria in Bulgaria. Con i fondi verranno acquistate le migliori attrezzature mediche in Europa e saranno eseguiti delle ristrutturazioni negli ospedali in tutto il paese. E' quanto annunciato dal primo ministro, Boyko Borisov in una conferenza stampa.

I soldi saranno spesi sia per lo sviluppo e il miglioramento delle cure oncologiche, sia per la ristrutturazione di case d'accoglienza per i bambini ad eta' inferiore ai 3 anni, ha aggiunto la dirigente del programma Liliana Pavlova.

I progetti per sei ospedali sono gia' pronti e saranno valutati da un'apposita commissione. Esaminati i documenti dei restanti sette ospedali sara' dato il via della distribuzione dei fondi. Ciò dovrebbe accadere entro la fine del 2012.

Per il Programma Operativo "Sviluppo regionale" sono stati stanziati altri 140 milioni di leva di sovvenzioni per gli ospedali comunali.

                                                                  * * *

 La Bulgaria realizzerà 400.000.000 di euro dal Nabucco

L'economia bulgara realizzera' circa 400 milioni di euro di investimenti diretti nella costruzione del gasdotto "Nabucco" che attraversera' il paese. E' quanto annunciato da Christian Dolesal, il portavoce del consorzio "Nabucco Gas pipeline international", che ha partecipato al forum economico bulgaro in materia della liberalizzazione del mercato dell'energia.

Per coprire i bisogni del progetto sarà necessario creare diversi posti nuovi di lavoro nel corso della costruzione impiegando in modo indiretto circa un migliaio di dipendenti in più. A parte questo ci saranno delle entrate dalle tasse a favore del bilancio statale sui profitti della "Bulgarian Energy Holding", che è azionista con una quota del 16,66%.

La costruzione del gasdotto Nabucco inizierà nel 2012 e noi dobbiamo essere completamente pronti per il primo flusso di gas nel 2015, ha detto Dolesal.

Il progetto è stimato ai 7,9 miliardi di euro e ne sono coinvolte anche la impresa turca "Botash", la rumena "Transgas", l'ungherese "MOL", l'austriaca "OMV" e la tedesca "RWE".

                                                                     * * *

Oltre la metà dei comuni in Bulgaria hanno la capacità di gestire progetti UE

Il Ministro per la gestione dei fondi UE Tomislav Doncev ha annunciato che oltre 50% delle municipalita'  in Bulgaria hanno la capacita' non solo di elaborare progetti sui programmi europei, ma ultimamente sono assai attivi anche nel gestire tali progetti realizzando le priorita' locali.

Dai 264 comuni bulgari sono solo 14 quelli che non hanno vinto nemmeno un progetto per i finanziamenti nell'ambito dei programmi operativi. E ci sono invece delle municipalita' impegnate con 14-16 progetti.

Attualmente i fondi comunitari sono di sostegno molto forte alla realizzazione delle politiche comunali. E' tramite questi mezzi che sono stati rinnovati delle scuole, delle chiese, dei teatri e delle strade - ha sottolineato il Ministro.

Inoltre si lavora attivamente per rafforzare le capacita' dei comuni tramite la formazione degli esperti addetti all'elaborazione, la gestione e il controllo dei progetti.

Abbiamo provveduto ad accelerare i pagamenti sui Programmi Operativi, ne abbiamo semplificato le regole per l'accesso e abbiamo ridotto le tempistiche per la elaborazione dei documenti. Per incoraggiare la partecipazione dei comuni ai progetti infrastrutturali di grosse dimensioni abbiamo aumentato la misura dei pagamenti anticipati fino ai 35%, ha ricordato il Ministro.

vedi anche:

Concorso aperto per progetto di giardino

International Open Architectural Competition

Il cibo e l'architettura

International Open Architectural Competition

Valorizzare piazza Sveta Nedelya

Urban Concept and Architectural Design and Development

Collider Activity Center a Sofia

International Open Architectural Competition

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Comune di Stara Zagora - Comune di Karlovo

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Municipalità di Plovdiv - Comune di Dobrich

Restauro di un palazzo a Burgas

Bando di gara - procedura aperta

Museo Nazionale"Vasil Levski" a Karlovo

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Ristrutturazione complesso residenziale

Avviso di gara - Sofia Municipality

Monumento di Re Simeon Veliki

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Complesso Metrologico Nazionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sottopassaggio tra le vie di Plovdiv

Sportello Bulgaria - avviso gara

Casa delle Arti a Pernik. Bulgaria

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sala sportiva multifunzionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso gara

Piazza centrale e zona pedonale

Sportello Bulgaria - avviso di gara

Firmato accordo con la Bulgaria

Ordine Arch. di Roma - OICE - Collegio Arch. di Sofia


data pubblicazione: venerdì 3 dicembre 2010
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione Progetto Internazionalizzazione Newsletter Bulgaria Novembre 2010