Newsletter Bulgaria Marzo 2011

La Bulgaria seleziona una società italiana per la costruzione dell'autostrada Maritsa

Una società di costruzioni leader italiana è stata scelta dal Governo bulgaro per la costruzione del lotto n. 1 dell'autostrada Maritsa che porta fino al confine con la Turchia. La società Cooperativa Muratori e Cementisti di Ravenna ha offerto il prezzo migliore tra le sette offerte ammissibili.

Dodici aziende hanno partecipato alla gara per la costruzione del lotto n. 1 dell'autostrada Maritsa, ma il Governo bulgaro ha eliminato cinque di loro che non soddisfacevano i requisiti richiesti dall'Appaltante. Il prezzo che la società ha offerto per la costruzione del tratto autostradale al km 31,4 (dallo svincolo di Orizovo con l'autostrada Trakiya alla città di Dimitrovgrad) è stato di 133,1 mln BGN, IVA esclusa. Cio' significa 2,12 mln EUR a chilometro, meglio rispetto alla stima dell'Agenzia Statale delle Strade, che prevedeva 2,47 mln EUR a chilometro.

Altre quattro società in gara avevano offerto prezzi molto vicini - tra 138 mln BGN e 140 mln BGN. I 117 km di lunghezza dell'autostrada Maritsa che collegano lo svincolo di Orizovo con l'autostrada Trakiya fino al passaggio di Kapitan Andreevo sul confine bulgaro-turco dovrebbero essere completati entro il 2013. Un totale di 38 chilometri sono stati completati dall'inizio della primavera 2011.

 A causa del forte interesse delle aziende italiane di costruzione nei confronti del settore ferroviario e viario bulgaro che viene manifestato ultimamente negli appalti pubblici si inizia a parlare di un vero e proprio assedio italiano nei detti comparti in Bulgaria.

***

La Bulgaria riconquista la fiducia degli investitori

La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo attende che la economia bulgara raggiungera' risultati migliori nel 2011 con una crescita del Prodotto interno lordo del 2,6%. La riconquista della fiducia degli investitori avvenuta nella seconda meta' del 2010, la crescita delle esportazioni e la rinascita della domanda interna stimolano la ripresa dell'economia.

Secondo le ultime previsioni della Banca non mancano indizi positivi quali le prospettive di una stagione turistica buona, la ripresa del settore agroturistico, i miglioramenti nel contesto di business, le riforme nel sistema dell'istruzuione e della magistratura. Un'altra riforma importante e l'apertura completa del settore energetico.

La relazione della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo fa notare i progressi registrati nella riduzione degli oneri amministrativi sulle aziende e gli sforzi per combattere la corruzione, commenta Eric Berglof , Chief Economist della banca. D'altra parte la banche bulgare sono capitalizzate bene e regolate e cio' ha apportato alla stabilita' del settore.

Bulgaria riprende anche il commercio delle emissioni nell'ambito del protocollo di Kyoto e questo fatto attirerà degli investimenti supplementari. La relazione ammette anche che il Governo ha compiuto sforzi sufficienti per combattere la criminalità organizzata. Ci sono delle opportunita' di partneriato pubblico-privato sopratutto nel settore energetico.

***

 La Bulgaria e la Svizzera hanno siglato un'intesa per fondo

 Predisposizioni di progetti

Il Ministro per la gestione dei mezzi finanziari di provenienza UE Tomislav Doncev e l'ambasciatrice Beatrice Mazzer, responsabile del Reparto per collaborazione economica e sviluppo presso il Ministero dell'Economia in Svizzera hanno siglato la prima Intesa bilaterale per fondo Predisposizioni di progetti.

I sussidi svizzeri per la Bulgaria ammontano ai 76 milioni di franchi /105,8 milioni di leva/ per il periodo di 10 anni e sono un contributo alla politica di coesione dell'UE, un'opportunita' per sviluppo dei rapporti politici ed economici bilaterali, per nuovi partership di comune interesse, scambi di esperienza e capacita' istituzionali, rende noto l'Ufficio Stampa del Governo.

Nell'ambito dell'evento i partner bulgari e svizzeri hanno presentato i quattro settori prioritari sui quali saranno finanziati i progetti del programma Bulgaro-Svizzero di collaborazione:

-"Sicurezza, stabilita' e sostegno alle riforme" - 26.75 milioni di franchi svizzeri. Nell'ambito di questa asse proritaria ci sono gia' individuate delle idee di progetto  - rintraccio di veicoli rubati, scambi di esperienza pratica nell'ambito della migrazione, prevenzione dei reati commessi da minori ecc.

- "Ambiente ed infrastruttura"  - 27.4 milioni di franchi svizzeri, dove ci sono individuate idee di progetto.

- "Stimoli per il settore privato" - 3 milioni di franchi -mirante lo sviluppo del settore privato e l'esportazione.

- "Sviluppo delle risorse umane e le attivita' sociali" - 6 milioni di franchi - con un accento principale sull'espansione dello scambio accademico tra la Bulgaria e la Svizzera e supporto alle attivita' congiunte di ricerca Bulgaro-Svizzera.

***

A Mosca costruiranno case a basso consumo energetico su progetto bulgaro

Un residenziale ubicato in quartiere prestigioso della citta' di Mosca sara' realizzato sul progetto dello studio di architettura di Varna "E-Arch" Srl. L'investitore e' un'azienda russa. Attualmente gli architetti bulgari stanno ultimando il progetto esecutivo. Si tratta di tre tipi di case con stile architettonico, dimensioni e rivestimento esterno diversi ma con una concezione comune - ecologiche e a basso consumo energetico.

Allo scopo di tutelare al massimo la vegetazione e l'ambiente naturale il progetto prevede che siano utilizzati solo materiali prefabbricati, riciclabili - fondazioni privi di cemento armato, pareti composte di legno e strato isolante in lana di roccia.

E' previsto che i pannelli siano fabbricati in fase quasi ultimata in Bulgaria e dopo trasportati e assemblati in loco. Il sistema di pannelli in legno e' stato selezionato per causa delle alte capacita' di isolamento del materiale e quindi particolarmente indicate per il comfort degli abitanti con un consumo minimo di energia alle temperature tipiche della regione - da meno 30 a piu' 40° C. Il consumo energetico annuo previsto per il riscaldamento e' pari a circa 45 KWh a mq.

I fabbricati saranno di lusso, con soggiorni spaziosi al primo piano e almeno tre camere da letto al secondo piano. In alcuni casi sara' previsto anche un centro SPA.

Gli investitori prevedono l'inizio della realizzazione del complesso residenziale per fine primavera del 2011.

 ***

vedi anche:

Concorso aperto per progetto di giardino

International Open Architectural Competition

Il cibo e l'architettura

International Open Architectural Competition

Valorizzare piazza Sveta Nedelya

Urban Concept and Architectural Design and Development

Collider Activity Center a Sofia

International Open Architectural Competition

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Comune di Stara Zagora - Comune di Karlovo

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Municipalità di Plovdiv - Comune di Dobrich

Restauro di un palazzo a Burgas

Bando di gara - procedura aperta

Museo Nazionale"Vasil Levski" a Karlovo

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Ristrutturazione complesso residenziale

Avviso di gara - Sofia Municipality

Monumento di Re Simeon Veliki

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Complesso Metrologico Nazionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sottopassaggio tra le vie di Plovdiv

Sportello Bulgaria - avviso gara

Casa delle Arti a Pernik. Bulgaria

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sala sportiva multifunzionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso gara

Piazza centrale e zona pedonale

Sportello Bulgaria - avviso di gara

Firmato accordo con la Bulgaria

Ordine Arch. di Roma - OICE - Collegio Arch. di Sofia


data pubblicazione: venerdì 8 aprile 2011
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione Progetto Internazionalizzazione Newsletter Bulgaria Marzo 2011