Newsletter Bulgaria Maggio 2011

Bulgaria punta il mercato mondiale per la produzione di veicoli elettrici

Ogni anno il paese spende 5,9 miliardi di leva per carburanti per il trasporto. E' quanto riferito da Martin Zaimov dell'Associazione per i veicoli elettrici durante la conferenza "Smart city - modello di sviluppo locale sostenibile", che si e' svolta presso l'albergo "Kempinski" nella capitale.
Stando sulle sue parole nell'UE le spese per i carburanti dell'anno scorso sono stati circa 210 miliardi di Euro. Circa l' 80 % dei mezzi servono per far girare il motore, e non per effettuare un movimento reale e questo fatto e' indicativo per la bassa efficaccia di tale tipo di trasporto, commenta Zaimov.

Malgrado piu' costosi, i veicoli elettrici sono piu' efficienti a causa dei prezzi  più bassi dell'energia elettrica e minori costi di manutenzione, siccome i veicoli elettrici hanno molto meno pezzi.
Siamo in grado di sostituire fino al 20 per cento del parco veicoli con gli automobili elettrici senza dover costruire nuovi impianti elettrici, ha detto il Viceministro dell'Economia e dell'Energia Evgheni Anghelov.
L'ambizione del nostro team in Bulgaria e' che il paese diventi uno dei leader del nuovo e promettente mercato per la produzione di veicoli elettrici, ha sottolineato il Viceministro.
Viene elaborato un piano nazionale per procedure pubbliche "verdi", ove gli elettroveicoli saranno iscritti come gruppi di prodotti.

***

E' stato pattuito il 35%  dei soldi su OP Ambiente

Più di 277 milioni lev sono i mezzi saldati ai beneficiari su OP Ambiente ad oggi, ha detto il Viceministro dell'ambiente e delle acque Ivelina Vassileva nella commissione parlamentare.
Fino al 25 maggio sono stati stipulati dei contratti per 1,226 miliardi di lev  ossia il 35 % dell'ammontare complessivo dei mezzi previsti per il programma.
Sulle procedure bandite nel 2010 nell'ambito delle acque sono stati presentati 34 progetti ad un valore totale di 1 miliardo di lev.
In processo di valutazione sono i progetti per la realizzazione di sistema regionale per gestione dei rifiuti nella provincia di Pernik - ove il valore e' di 21 milioni di lev e nella provincia di Burgas - con 40 milioni di lev.

Il Viceministro  ha aggiunto anche che e' imminente la valutazione del progetto del comune della capitale volto alla realizzazione di sistema integrato di impianti per trattamento di rifiuti domestici ad un valore di 256 milioni di lev.
Si attende che l'ammonatare totale dei fondi pattuiti su OP Ambiente entro la fine del 2011 ?. raggiungera' 1,688 miliardi di lev, ossia il 48 % delle risorse finanziarie del programma.

***

Burgas avvia due progetti internazionali per lo sviluppo del turismo e dei parchi tecnologici

Il Comune di Burgas ha iniziato i lavori su due nuovi progetti internazionali finanziati nell'ambito del miniprogramma sul progetto "Smart +", realizzato con l'assistenza finanziaria del programma INTERREG ?V? della commissione Europea.
Il comune di Burgas richiede accesso al miniprogramata Progetto "Smart +" tramite due proposte progettuali, che sono state altamente valutate ed approvate dalla commissione internazionale. Il loro valore complessivo supera i 550.000 €.
Le attivita' del progetto includono formazione nei regioni target volta alla conoscenza dell'esperienza nell'ambito del turismo e la gestione delle destinazioni, elaborazione ed applicazione di sistema elettronico pilota di gestione delle destinazioni ed acquisizione di attrezzaggio per applicazione del sistema elaborato.
Il budget totale del progetto è 325.000 €, dei quali sono stati gia' stanziati 105.000 € al comune di Burgas.

Il secondo progetto in cui Burgas partecipera' da partner  e' "Partnership per creazione di parchi scientifici e tecnologici in Europa orientale". L'organizzazione leader e' l'Agenzia regionale per lo sviluppo del regione Nord-Ovest - Cluj, Romania, Parco tecnologico WALQA in Spagna ed il Centro per ricerche e tecnologie a Hellas, Grecia.
L'obiettivo generale del progetto è di contribuire alla competitività dei 4 regioni coinvolte nel progetto attraverso la presentazione e l'applicazione delle migliori pratiche ed esperienze nello sviluppo di parchi scientifici e tecnologici e adattazione di esse alle esigenze degli enti locali, le imprese e le comunità accademiche.

Il valore del progetto ammonta ai circa 227 000 €, e quello del comune di Burgas - ai 42 638 €.
Entrambi i progetti saranno realizzati nel periodo maggio 2011 - aprile 2013.

***

D'ora in poi alle procedure concorsuali su OP Trasporto dovra' vincere l'offerta economicamente piu' vantaggiosa

D'ora in poi nelle prossime gare d'appalto per la realizzazione di autostrade e linee ferroviarie dovra' vincere l'offerta economicamente piu' vantaggiosa e non quella del ribasso piu' grosso come ora. Si mette la fine degli offerenti tipo "kamikaze", ha ribadito il nuovo ministro del trasporto Ivaylo Moskovski.

A questo scopo saranno intrapresi dei provvedimenti complessi volti al previo setacciare delle aziende, la percentuale di peso del valore proposto sara' abbassato dal 100 % al 60 %  ed i restanti 40 %  saranno destinati ai parametri finanziari e tecnici dell'offerente.

Le modifiche sono state approvate dall'Agenzia per la mobilita' (APM) e dall'organo dirigente del OP Trasporto, dopo che la Commissione Europea abbia domandato come mai le procedure di gara pubblica vanno vinte da aziende che offrono prezzi quasi il doppio inferiori ai previsti.
Per esempio all'appalto per la realizzazione del tratto Dimitrovgrad-Harmanli dell'autostrada "Mariza" ha vinto un offerente con valore proposto di 122 mln.  di lev e previsti invece 205 mln.
L'effetto atteso dopo le modifiche e' l'aumento dei valori offerti dai partecipanti del 20 % rispetto a quelli attuali.

Le modifiche sono ben viste anche dall'ANCE bulgara.
"Appaiono certe aziende che non hanno mai costruito un chilometro di ferrovie, si buttano con le offerte economiche bassissime - da kamikaze assoluti. Si pone fine di questa pratica", ha ribadito il ministro Moskovski.
Secondo lui i bassi valori proposti creano alti rischi per l'implementazione delle commesse e percio' alle gare d'applato imminenti sara' previsto un vasto gamma di provvedimenti volti al garantire l'esecuzione qualitativa dell'opera.

Tramite tali provvedimenti gia' alla prima tappa i candidati privi di esperienza, requisiti finanziari congrui, parco mezzi e personale qualificato saranno setacciati.

L'autostrada "Struma" sara' la prima gara ove saranno applicate le nuove regole.

Vale per la tratta da Sandansky a Kulata. Il bando della gara e' previsto entro fine giugno.

Il ministro dei trasporti ha sottolineato anche che alla gara per la tratta ferroviaria  Septemvri-Plovdiv gia' si e' verificata la nuova regola visto che uno dei lotti e' stato vinto non dall'offerente di ribasso piu' grosso. Si prevede di elevare ulteriormente i requisiti a proposito della qualità, delle garanzie e delle sanzioni in caso di fallimento dei progetti.

***

vedi anche:

Concorso aperto per progetto di giardino

International Open Architectural Competition

Il cibo e l'architettura

International Open Architectural Competition

Valorizzare piazza Sveta Nedelya

Urban Concept and Architectural Design and Development

Collider Activity Center a Sofia

International Open Architectural Competition

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Comune di Stara Zagora - Comune di Karlovo

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Municipalità di Plovdiv - Comune di Dobrich

Restauro di un palazzo a Burgas

Bando di gara - procedura aperta

Museo Nazionale"Vasil Levski" a Karlovo

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Ristrutturazione complesso residenziale

Avviso di gara - Sofia Municipality

Monumento di Re Simeon Veliki

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Complesso Metrologico Nazionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sottopassaggio tra le vie di Plovdiv

Sportello Bulgaria - avviso gara

Casa delle Arti a Pernik. Bulgaria

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sala sportiva multifunzionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso gara

Piazza centrale e zona pedonale

Sportello Bulgaria - avviso di gara

Firmato accordo con la Bulgaria

Ordine Arch. di Roma - OICE - Collegio Arch. di Sofia


data pubblicazione: mercoledì 15 giugno 2011
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione Progetto Internazionalizzazione Newsletter Bulgaria Maggio 2011