Newsletter Bulgaria Aprile

Bulgaria avviera' l'esplorazione del Mar Nero alla ricerca di gas

 

La Bulgaria sta per indire una gara d'appalto per lo studio e l'esplorazione di giacimenti di gas naturale nel Mar Nero. La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata al 30 maggio 2012. Il Ministro dell'Economia e dell'Energia bulgaro, Delyan Dobrev, aveva definito "molto buone" le prospettive riguardo alla presenza di metano nel Mar Nero, sottolineando che la maggiore azienda al mondodelsettore è interessata allo sfruttamento dei giacimenti bulgari. Dobrev si è astenuto del rivelare il nome della società.

 

La Cina intende investire di piu' in Bulgaria

Il Premier Cinese ha reso noto che la Cina accende una linea di credito per 10 miliardi di dollari volti ai progetti di collaborazione con l'Europa Centrale e Orientale nell'ambito delle infrastrutture, le tecnologie nuove e l'economia verde.

Nel Forum "Polonia-Europa Centrale-Cina" hanno partecipato circa 1000 rappresentanti di aziende europee e cinesi, nonche' I Primi Ministri dei Paesi o I loro vice di Bulgaria, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Romania, Macedonia, Albania, Lituania, Lettonia, Estonia, Cechia, Ungheria, Slovacchia, Slovenia, Croazia e Serbia.

 Cina intende di investire 1.5 miliardi di dollari nell'economia bulgara. Sono gia' stati sottoscritto un Memorandum con il Ministero dell'Economia per la realizzazione di alcune fabbriche che creeranno tra i 300 e i 500 posti di lavoro .

Uno dei progetti riguarda la zona industriale bulgaro-cinese nei dintorni di Sofia, prevista su un terreno di circa 2000 da vicino al paesello Bojurishte. L'idea e' di realizzare li un centro logistico e parco industriale.

Durante un Forum Economico Mondiale svoltosi a Varsavia il Premier cinese ha dichiarato che la Cina investira' 10 miliardi di dollari nei Paesi d'Europa Centrale ed Orientale perche' l'obiettivo e' che gli scambi commerciali tra Europa e Cina raggiungino i 100 miliardi di dollari.

Altri 500 miliardi di dollari invece potranno assorbire nei prossimi cinque anni i paesi d'Europa Centrale ed Orientale, Sud America e Africa tramite un programma della Banca Cinese per lo sviluppo.

Si attende in mese di novembre in Bulgaria invece un grande forum economico ove saranno presenti grandi investitori cinesi.

 

Bulgaria: pubblicate le modifiche alla legge sulle energie rinnovabili

Le modifiche alla Legge sulle energie rinnovabili, definitivamente approvate dal Parlamento bulgaro lo scorso 28 marzo, sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale di martedì 10 aprile. Si conferma quanto anticipato lo scorso 1° marzo in ordine alla decorrenza dei prezzi agevolati a favore dei produttori, ovvero che il prezzo preferenziale di acquisto dell'energia si applicherà a decorrere dalla data d'entrata in esercizio dell'impianto, anziché alla data del verbale di constatazione del completamento, come previsto in precedenza.
Altre modifiche di rilievo:
- i piani d'allacciamento riguardanti i progetti con contratto preliminare saranno resi noti entro 3 mesi dalla pubblicazione della Legge di modifica, a cura della Compagnia Nazionale NEK e delle società di distribuzione;
- con cadenza semestrale, il Gestore (Electricity System Operator - ESO) pubblicherà sul proprio sito informazioni aggiornate sugli impianti connessi in rete e su quelli in attesa di connessione;
- per gli impianti da realizzarsi in più fasi, i contratti a lungo termine per l'acquisto dell'energia decorreranno dalla data di entrata in funzione di quanto realizzato al completamento della prima fase. Inoltre, per fare fronte all'elevato numero di richieste di allacciamento, il Legislatore ha esteso da due a tre anni il termine per il perfezionamento del contratto definitivo di allacciamento;
- i tempi di allacciamento degli impianti di capacità fino a 30 kWp sono ridotti ad un massimo di 75 giorni e non è più richiesto un contratto preliminare di connessione;
- dal 1° aprile 2013, per le aziende di installazione e manutenzione di impianti operanti con fonti rinnovabili sarà introdotto l'obbligo della registrazione presso l'Agenzia per la Metrologia e la Sorveglianza Tecnica. Le imprese dovranno disporre di personale tecnico qualificato: i relativi standard ed i requisiti saranno definiti e resi noti a cura del Ministero della Pubblica Istruzione.
La Legge di modifica è in vigore dal 10 aprile, data della pubblicazione, salvo quanto detto sopra in merito ai requisiti del personale tecnico installatore.

 

Nessebar meta di turisti cinesi

Secondo quanto riportato dall'Agenzia di Stampa BTA, una delegazione di rappresentanti della ACN Worldwide, grande società di investimenti immobiliari con sede a Shangai, ha fatto visita alla stazione balneare di Nessebar.

I delegati della società cinese, nel corso di un incontro con il Sindaco di Nessebar, si sono detti molto interessati alla possibilità di fare della cittadina sul Mar Nero una popolare meta di vacanze per turisti cinesi, aggiungendo di aver già avviato un dialogo con il Ministro dei Trasporti Moskovski per implementare un servizio di voli charter che uniscano Cina e Bulgaria.

Promessi nuovi investimenti in Bulgaria dall'Arabia Saudita

La Bulgaria sarà inclusa nel progetto del re dell'Arabia Saudita Abdullah bin Abdul Azis al-Saud, per investimenti nell'agricoltura al di fuori del regno. Circa tre mesi fa nel paese arabo è stata creata una compagnia statale di investimenti nel ramo dell'agricoltura, con un budget di 800 milioni di dollari ed alcuni di questi fondi verranno investiti in Bulgaria. L'Arabia Saudita mira ad investire nei cereali, foraggio, allevamento di bestiame, produzione di alimenti e risorse ittiche. Ciò è emerso  dalla visita di una delegazione bulgara per affari a Ryadh. Durante l'incontro tra il Ministro dell'Agricoltura dell'Arabia Saudita Fahad Abdulrahman Balgunaim ed il suo omologo bulgaro Miroslav Naydenov, è stato confermato che la Bulgaria potrebbe allevare circa 10.000.000 agnelli all'anno.

Al momento nel paese balcanico viene prodotto una quantità di grano tre volte superiore al reale consumo interno. Ogni anno la Bulgaria esporta circa 3 milioni di tonellate di grano, approssivamente equivalente alla quantità di consumo dell'?rabia Saudita.

Il volume d'affari di prodotti  agricoli tra i due paesi ammontava a 21.284.000 dollari nel 2010 e ha raggiunto i 41.779.000 dollari nel 2011. Al momento la Bulgaria esporta principalmente cereali, prodotti saccariferi, semi, ecc. verso il mercato saudita. 

vedi anche:

Concorso aperto per progetto di giardino

International Open Architectural Competition

Il cibo e l'architettura

International Open Architectural Competition

Valorizzare piazza Sveta Nedelya

Urban Concept and Architectural Design and Development

Collider Activity Center a Sofia

International Open Architectural Competition

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Comune di Stara Zagora - Comune di Karlovo

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Municipalità di Plovdiv - Comune di Dobrich

Restauro di un palazzo a Burgas

Bando di gara - procedura aperta

Museo Nazionale"Vasil Levski" a Karlovo

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Ristrutturazione complesso residenziale

Avviso di gara - Sofia Municipality

Monumento di Re Simeon Veliki

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Complesso Metrologico Nazionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sottopassaggio tra le vie di Plovdiv

Sportello Bulgaria - avviso gara

Casa delle Arti a Pernik. Bulgaria

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sala sportiva multifunzionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso gara

Piazza centrale e zona pedonale

Sportello Bulgaria - avviso di gara

Firmato accordo con la Bulgaria

Ordine Arch. di Roma - OICE - Collegio Arch. di Sofia


data pubblicazione: lunedì 7 maggio 2012
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione Progetto Internazionalizzazione Newsletter Bulgaria Aprile