Newsletter Bulgaria Gennaio 2017

MEMORANDUM SU UN GASDOTTO CON SERBIA

I Ministri dell'Energia di Bulgaria e Serbia hanno firmato un memorandum d'intesa riguardante la costruzione di un gasdotto di interconnessione fra i due paesi. Come ha spiegato il Ministro bulgaro, i due Stati hanno fissato l'inizio della costruzione delle rispettive parti entro il maggio 2019, con l'intenzione di rendere l'infrastruttura operativa  entro la fine del 2020.
Il progetto è un elemento chiave degli sforzi di Sofia per contribuire all'attuazione degli obiettivi della strategia energetica dell'UE, mirante a garantire un trasporto sicuro e la diversificazione di fonti e tracciati. Nel 2018 la Serbia dovrebbe ricevere i fondi europei per la costruzione della sua parte della connessione (60 milioni, secondo il Direttore della compagnia serba del gas), mentre la Bulgaria ha assegnato 45 milioni di euro per la sua parte, ricorrendo al Programma Operativo Innovazione e competitività.
Il gasdotto sarà lungo 62 chilometri e si estenderà da Sofia a Nis, nella Serbia meridionale. Costruire connessioni con i paesi vicini è una parte basilare della strategia energetica che vede la Bulgaria puntare a diventare un hub regionale del gas per l'area balcanica. Sofia ha già completato i lavori per la connessione con la Romania. Una futura linea di collegamento con la Grecia rappresenta invece un altro elemento cardine nella strategia bulgara di diversificazione delle fonti energetiche e la riduzione della dipendenza dalle importazioni di gas russo, che ora rappresentano più dell'80% del consumo domestico.

La Serbia ha alte aspettative del progetto con la Bulgaria, dopo che nel 2014 la Russia ha cancellato il gasdotto South Stream, uno dei progetti derivanti dall'accordo energetico firmato nel 2008 tra Mosca e Belgrado.

 

LA CONFERENZA PIANO JUNCKER - OPPORTUNITA' E RISULTATI

Il 16 gennaio a Sofia si e' tenuta una conferenza dedicata alle opportunita' che offre il Piano Juncker alle PMI. Il Vice Primo Ministro Tomislav Donchev ha annunciato che la Bulgaria avra' l'accesso a 17,7 miliardi di BGN (9 miliardi di Euro) a fondo perduto, entro la fine del periodo di programmazione 2014-2020. Dopo il 2020, secondo Donchev, i nuovi programmi riguarderanno prevalentemente il  financial engineering piuttosto che i finanziamenti a fondo perduto.

Il Ministro dello Sviluppo Regionale Lilyana Pavlova ha comunicato che nel periodo di programmazione 2014-2020 oltre 370 milioni BGN (189 milioni di Euro) sono a disposizione dei comuni per investimenti nello sviluppo urbano. La novità è che i finanziamenti saranno a disposizione non solo delle sette grandi città, com'era precedentemente, ma di ben 39 città, tra grandi e medie. Per il turismo sono stati previsti oltre 100 milioni BGN (51 milioni di Euro) dal Fondo dei fondi.

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Zornitsa Russinova ha evidenziato invece che il budget del Programma Operativo Sviluppo delle risorse umane,  pari a 107 milioni di BGN (54,7 milioni di Euro), ?' destinato allo sviluppo dell'imprenditorialità, allo Start-up e alla garanzia giovani.


LA BULGARIA CON LA PIÙ BASSA INFLAZIONE NELLA UE

 

Stando sui dati EUROSTAT l'indice dell'inflazione in Bulgaria a dicembre segna -0,5% rispetto a novembre quando era -0,8%. Deflazione anche in Irlanda (-0,2%) e in Romania (-0,1%).

All'opposto il tasso più alto si registra in Estonia (2,4%), Belgio (2,2%), Repubblica Ceca e Lettonia (2,1%).

Per la UE l'indice si attesa all'1,1% rispetto allo 0,6% nel novembre 2016.

Tra i motivi della crescita, l'aumento del costo dell'energia e sopratutto dei combustibili. In lieve aumento anche i prezzi degli ortaggi. 

 

PREVISIONI FMI: CRESCITA DELLE ECONOMIE EMERGENTI

Secondo il World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale, l'economia globale accelererà nel biennio 2017 - 2018 e la crescita globale nel corso dei due anni raggiungerà rispettivamente il 3,4% e il 3,6%.

La crescita economica dei Paesi emergenti e in via di sviluppo dell'Europa, quali Albania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Ungheria, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia e Turchia si attesta al 3,1% nel 2017 e al 3,2% nel 2018.

 

TAGLI ALLE TASSE AMMINISTRATIVE PER LE AZIENDE

Il governo ad interim bulgaro ha annunciato l'intenzione di tagliare le tasse amministrative pagate dalla aziende. Lo riferisce il quotidiano 24 Chasa. La misura è stata proposta dal Primo Ministro Ognyan Gerdzhikov, secondo il quale il provvedimento servirà a risparmiare decine di milioni in spese e beneficerà le piccole e medie imprese.

La misura potrebbe essere discussa nel corso della prima riunione del nuovo governo. Secondo quanto reso noto dall'ufficio stampa dell'esecutivo, infatti, i Ministri discuteranno lo stato dell'amministrazione pubblica e nomineranno i rappresentanti all'interno del Consiglio Nazionale, l'organo di collegamento con i sindacati e le imprese.

L'esecutivo, inoltre lavorerà su una bozza di risoluzione riguardo l'organizzazione delle elezioni parlamentari del 26 marzo.

La riunione arriva a pochi giorni dall'insediamento del nuovo esecutivo da Ognjan Gerdzhikov, nominato dal nuovo Presidente della Repubblica Rumen Radev con il compito di assicurare l'organizzazione e lo svolgimento di elezioni regolari, preparare la Bulgaria alla Presidenza Europea nel 2018 e provvedere al funzionamento corretto dell'apparato statale.

vedi anche:

Concorso aperto per progetto di giardino

International Open Architectural Competition

Il cibo e l'architettura

International Open Architectural Competition

Valorizzare piazza Sveta Nedelya

Urban Concept and Architectural Design and Development

Collider Activity Center a Sofia

International Open Architectural Competition

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Comune di Stara Zagora - Comune di Karlovo

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Municipalità di Plovdiv - Comune di Dobrich

Restauro di un palazzo a Burgas

Bando di gara - procedura aperta

Museo Nazionale"Vasil Levski" a Karlovo

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Ristrutturazione complesso residenziale

Avviso di gara - Sofia Municipality

Monumento di Re Simeon Veliki

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Complesso Metrologico Nazionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sottopassaggio tra le vie di Plovdiv

Sportello Bulgaria - avviso gara

Casa delle Arti a Pernik. Bulgaria

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sala sportiva multifunzionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso gara

Piazza centrale e zona pedonale

Sportello Bulgaria - avviso di gara

Firmato accordo con la Bulgaria

Ordine Arch. di Roma - OICE - Collegio Arch. di Sofia


data pubblicazione: martedì 7 febbraio 2017
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione Progetto Internazionalizzazione Newsletter Bulgaria Gennaio 2017