Newsletter Bulgaria Marzo 2018



IL PIANO PER GLI INVESTIMENTI IN EUROPA
STA GUADAGNANDO FORZA

Nel 2017 il Gruppo della BEI costituito dalla Banca europea per gli investimenti e dal Fondo europeo per gli investimenti (FEI), ha investito in Bulgaria circa 300 milioni di euro tra prestiti, garanzie e investimenti di capitale. Il sostegno ha raggiunto quasi lo 0,59 % del PIL che supera la media europea dello 0,46%. Nell'anno scorso la BEI ha introdotto i prestiti alle imprese private, supportati dalle garanzie del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS). L'importo complessivo degli investimenti attratti in seguito a tali operazioni è stato pari a ben 1,58 miliardi di euro.
Sono state concluse due operazioni di finanziamento nell'ambito del Piano Juncker - con il prestito di 31 milioni di euro la società Oliva AD costruirà una nuova fabbrica per la produzione di olio e un nuovo magazzino con i relativi impianti logistici, mentre la Biovet utilizzerà i 100 milioni di euro per aumentare la propria capacità produttiva e per investire nella ricerca e lo sviluppo nell'ambito della scienza veterinaria.
Il prestito di 23 milioni di euro per la compagnia Software AG sostiene la modernizzazione della connessione internet in Bulgaria. Il progetto riguarda le applicazioni relative al principio di Internet delle cose e la gestione di grandi banche dati.
Un prestito di 55 milioni di euro è stato concesso al produttore francese di sistemi aeronautici Latecoere, che investirà nell'innovazione e nell'espansione della produzione. Inoltre, con 56 milioni di euro sarà finanziata la prima fase di realizzazione della terza linea della metropolitana di Sofia che comprende 7,8 km di linea, otto stazioni, un deposito treni e la fornitura di 20 treni e di sistema di controllo.
Nel 2017 la banca ha firmato un accordo per il credito alle imprese pari a 40 milioni di euro con due istituzioni finanziarie partner al fine di migliorare l'accesso delle PMI bulgare e dei comuni bulgari ai finanziamenti BEI. Nel 2017 la BEI ha celebrato il 25° anniversario della sua prima operazione finanziaria in Bulgaria e in questo periodo ha sostenuto 79 progetti, concedendo finanziamenti per un ammontare totale di 5,1 miliardi di euro.




134 MILIONI DI EURO DA INVESTIRE NEL SETTORE VITIVINICOLO

Nel nuovo Programma di sostegno per la viticoltura in Bulgaria 2019-2023 che prevede investimenti europei per 134 milioni di euro i fondi saranno distribuiti tra quattro schemi di finanziamento - ristrutturazione dei vigneti, assicurazione della produzione, investimenti in aziende vinicole e promozione dei prodotti. La maggior parte dei finanziamenti (76,31 milioni di euro) sarà destinata alla ristrutturazione e alla riconversione dei vigneti, con l'obiettivo di sostituire almeno l'8% del totale dei vigneti nel paese.
Secondo il programma, nel periodo entro il 2023 ciascuno dei candidati ammissibili potrà ottenere fino a 1,53 milioni di euro per la ricostruzione e la riconversione dei vigneti. Inoltre saranno stanziati 42,5 milioni di euro per gli investimenti nelle imprese vinicole che saranno destinati all'acquisto di macchinari e attrezzature per la lavorazione.
Il valore massimo di un progetto è di 600.000 euro e le proposte che introducono sistemi di efficienza energetica saranno di priorità assoluta. I programmi vitivinicoli dell'UE sono tra i cosiddetti programmi tematici a sostegno di determinati settori. Ogni Paese sceglie tra schemi di finanziamento prestabiliti in base alle necessità del settore sul proprio territorio.

LAVORI PUBBLICI PER 77 MILIONI DI EURO A SOFIA

I quattro grandi progetti fanno parte del Programma per gli investimenti del Comune di Sofia e saranno finanziati tramite il programma operativo Regioni in crescita 2014 - 2020 ed il budget nazionale. Il primo dei progetti sarà quello più visibile per i cittadini perché prevede lavori di ricostruzione e lavori pubblici su circa 20 ettari nella parte centrale della città per un periodo di due anni.
Il secondo progetto riguarda la seconda fase di modernizzazione del trasporto pubblico integrato con l'obiettivo di abbassare le emissioni di CO2, ridurre l'impatto ambientale in generale e migliorare la qualità dell'aria. Gli altri due progetti prevedono investimenti in infrastrutture sociali tramite la realizzazione di tre Centri diurni per i bambini disabili e le loro famiglie, in cui vi saranno tutte le condizioni necessarie per la riabilitazione, l'istruzione ed i contatti sociali, e due Centri di supporto pubblico, mentre l'ex orfanotrofio del quartiere Dragalevtsi sarà ricostruito e trasformato in Centro diurno per bambini con disabilità multiple e Centro di supporto pubblico.


FINANZIAMENTI EUROPEI PER 173 MILIONI DI EURO
IN BULGARIA NORD-OCCIDENTALE

Lo sviluppo della Bulgaria nord-occidentale è priorità strategica per il Paese e per questo motivo il Governo bulgaro utilizza tutti gli strumenti per promuovere la sua ripresa economica. Tramite il Programma operativo Innovazione e competitività 2014 - 2020 sono in esecuzione progetti per un valore che supera i 340 milioni di BGN (173,8 mln. di Euro). Attualmente, circa un terzo di tutti i progetti nell'ambito del Programma operativo si esegue in questa parte del Paese.
Inoltre, è previsto che le nuove procedure di finanziamento diano priorità ai progetti realizzati nella Bulgaria nord-occidentale. Una serie di modifiche sono già state apportate alle condizioni di partecipazione alle procedure al fine di evitare la fittizia realizzazione di progetti da parte di aziende che cercano di trarre il vantaggio dalla priorità rispetto agli altri candidati.

BULGARIA TRA I MAGGIORI BENEFICIARI DEL PIANO JUNCKER

Secondo le previsioni della Commissione Europea circa 589 mila PMI beneficeranno del migliore accesso ai finanziamenti garantiti dal Piano Juncker. L'iniziativa è stata avviata nel 2015 e si è prefissata l'obiettivo entro il 2018 di lanciare investimenti pubblici e privati per almeno 315 miliardi di euro. Gran parte dei fondi, 264,3 miliardi di euro, sono stanziati dalla Banca Europea per gli Investimenti attraverso il Fondo europeo per gli investimenti (FEI).
Finora sono stati approvati 366 progetti nei settori delle infrastrutture e delle innovazioni per un valore di 40,4 miliardi di euro. Inoltre, 370 contratti di finanziamento del valore di 12,8 miliardi di euro sono stati approvati per le piccole imprese.
Entro febbraio 2018 i primi cinque Paesi beneficiari di tali investimenti, calcolati in rapporto al PIL, sono Estonia, Grecia, Bulgaria, Portogallo e Spagna. A dicembre 2017 il Piano Juncker è stato prolungato fino al 2020 con l'obiettivo di raggiungere un valore degli investimenti pari a 500 miliardi di euro.

NUOVI 15,6 MLN. DI EURO PER LA COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA

E' stato pubblicato il secondo invito a presentare proposte progettuali per le quali è previsto uno stanziamento di altri 15,6 milioni di euro nell'ambito del Programma di Cooperazione Transfrontaliera tra la Bulgaria e la Turchia 2014-2020. Il programma ha un budget complessivo di 30 milioni di euro. Ad oggi, nell'ambito del primo invito a presentare proposte sono stati approvati e finanziati 43 progetti per un valore di quasi 10 milioni di euro. Di questi investimenti 16 mirano a far fronte alle catastrofi naturali, alla protezione e alla gestione delle risorse naturali, e 27 sono le "misure soft" per promuovere e favorire le opportunità turistiche.
La nuova procedura di selezione darà priorità ai progetti integrati, la cui attuazione richiede un maggior numero di attività di investimento comprensive di misure "soft" (ricerca, creazione di reti, organizzazione di corsi di formazione, elaborazione di piani e strategie, sensibilizzazione dell'opinione pubblica su argomenti specifici).
La scadenza per la presentazione delle proposte è l'11 aprile 2018. Nel periodo 2007-2013 nell'ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera tra la Bulgaria e la Turchia sono stati realizzati 143 progetti per quasi 32 milioni di euro.

vedi anche:

Concorso aperto per progetto di giardino

International Open Architectural Competition

Il cibo e l'architettura

International Open Architectural Competition

Valorizzare piazza Sveta Nedelya

Urban Concept and Architectural Design and Development

Collider Activity Center a Sofia

International Open Architectural Competition

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Comune di Stara Zagora - Comune di Karlovo

Due nuove gare per progetti in Bulgaria

Municipalità di Plovdiv - Comune di Dobrich

Restauro di un palazzo a Burgas

Bando di gara - procedura aperta

Museo Nazionale"Vasil Levski" a Karlovo

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Ristrutturazione complesso residenziale

Avviso di gara - Sofia Municipality

Monumento di Re Simeon Veliki

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Complesso Metrologico Nazionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sottopassaggio tra le vie di Plovdiv

Sportello Bulgaria - avviso gara

Casa delle Arti a Pernik. Bulgaria

Sportello Bulgaria - avviso concorso

Sala sportiva multifunzionale a Sofia

Sportello Bulgaria - avviso gara

Piazza centrale e zona pedonale

Sportello Bulgaria - avviso di gara

Firmato accordo con la Bulgaria

Ordine Arch. di Roma - OICE - Collegio Arch. di Sofia


data pubblicazione: sabato 14 aprile 2018
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione Progetto Internazionalizzazione Newsletter Bulgaria Marzo 2018