monitor/d
 Serena Boselli, Massimo Parboni Arquati 
Serena Boselli

Serena Boselli nasce a Roma il 3 settembre 1922, si diploma prima all'accademia di Belle Arti in Decorazione, con il prof. Ferruccio Ferrazzi e poi si laurea in Architettura, nel 1951, con votazione di 110 e lode. Incontra Massimo Parboni Arquati e costituisce con lui un sodalizio professionale al quale si uniscono negli anni '80 anche i figli Giampietro ed Alberto Parboni Arquati. Negli anni '60 e 70 č assistente, insieme ad Adriano Cambellotti, prima del Prof. Mario de Renzi e poi del prof. Giorgio Santoro.
Negli anni '50-'60 partecipa alla realizzazione di interventi di UNRA CASAS, di INA CASA ed infine di GESCAL, realizzando progettazioni in Napoli, Caserta, Taranto, Roma Torre Spaccata e altri programmi minori.
Nel sodalizio di gruppo con Parboni Arquati partecipa attivamente a tutte le progettazioni eseguite dal gruppo stesso. In particolare gestisce progettazioni dei concorsi UNRA e INA CASE, quartiere S. Zeno a Verona, Mercato del pesce a Pescara, (insieme a Sergio Musmeci). Progetta e dirige nell'arco dei suoi 50 anni di professione numerosi arredamenti di ville e appartamenti importanti.
Negli anni '50-'60 si interessa anche di scenografia presso l'allora prestigioso CUT. (Centro Universitario Teatrale), e di decorazioni parietali in ceramica che ancora decorano ingressi di fabbricati progettati assieme a Massimo Parboni Arquati.

Massimo Parboni Arquati

Massimo Parboni Arquati nasce a Roma il 21 marzo del 1924. Si iscrive alla facoltā di Architettura nel 1941; nel 1943 parte volontario nel IX corso preliminare navale; catturato dai Tedeschi evade dal campo di concentramento e partecipa alla Guerra di Liberazione come Alpino del Battaglione Piemonte della Legnano. Rientrato a Roma si laurea nel 1946. Dal 1947 č assistente volontario all'Istituto di Architettura Tecnica di Ingegneria, prima con il prof. Roccatelli, e successivamente con il prof. Nicolosi, fino al 1974.
Contemporaneamente č assunto dal 1947 al 1951 come tecnico presso il Ministero di Grazia e Giustizia, dove si specializza in edilizia carceraria; contemporaneamente inizia l'attivitā di libero professionista, prima assieme a Magistrelli e Ruspoli e poi con Serena Boselli, con la quale si sposa nel 1954, sviluppando insieme, in sodalizio professionale, oltre cinquantacinque anni di attivitā professionale. Partecipa a vari concorsi internazionali e nazionali insieme a Magistrelli, Ruspoli, prima, e con la moglie Serena Boselli e Sergio Musmeci dopo, ottenendo primi premi con incarichi esecutivi, oppure secondi premi o segnalazioni di merito.
Dal 1979 al 1982 č consigliere delegato della Soc. "Sviluppo e Tecnica Engineering" del gruppo generale immobiliare "Sogene", con circa 150 dipendenti e consulenti, quali Renzo Piano, Foster, Otto Frei, Stirling, Rogers, Ove Arup, Larsen e Kenzo Tange, per quest'ultimo favorisce (come membro del comitato di direzione) l'incarico di progettazione del nuovo centro direzionale di Napoli. Insieme a Serena Boselli dirige un proprio studio con circa 25 collaboratori, dal 1960 al 1985 circa, eseguendo progettazioni in Italia e all'estero, anche in collaborazione con altri studi professionali, nei vari settori dell'edilizia, residenziali, direzionali, alberghieri, ospedalieri e scolastici. Dal 1981 le progettazioni sono state eseguite in collaborazione con i figli architetto Alberto e Giampietro.

 

 

   
 

progetti

profilo

elenco opere

 

 

credits