Disponibilità appartamento Inarcassa

Inarcassa comunica che in breve tempo potrà essere concesso in affitto l’appartamento situato a Roma, in Via Simone Martini n. 136, scala 001 piano TE int. 001, composto da ingresso, salone doppio, tre camere, cucina, doppi servizi, ripostiglio, cantina e posto auto. Il contratto sarà stipulato in base alla L. 431/98 al canone mensile di € 1.913,00, esclusi gli oneri accessori.

Le domande, compilate, a pena di esclusione, utilizzando i modelli 1 e 2 disponibili sul sito www.inarcassa.it, dovranno essere intestate a Inarcassa - DIM - via Salaria 229 - 00199 Roma e  spedite entro il 05/01/2008 in busta chiusa con l’indicazione nel frontespizio della dicitura: “Domanda di partecipazione al Bando n° 3913  del 21/12/2007”. Farà fede il timbro di arrivo a Inarcassa del Protocollo Generale.

La domanda potrà in alternativa essere consegnata a mano: anche in tal caso farà fede la ricevuta dell’avvenuta consegna presso il Protocollo generale. Inarcassa non risponde per la ritardata ricezione dovuta a fatti di terzi e, in particolare, per qualsiasi disservizio postale.


A pena di esclusione il richiedente dovrà autocertificare (mod.1) ai sensi della L. 15/68, D.P.R. 20/10/98 n. 403 e successive modifiche, le seguenti dichiarazioni:
a) il comune di residenza e lo stato di famiglia;
b) gli estremi del datore di lavoro o la libera professione esercitata (in questo caso , se Ingegnere o  Architetto, dovrà precisare se è iscritto a Inarcassa o al solo Ordine professionale)
c) la regolarità di versamento dei contributi alla Inarcassa (se iscritto).
d) l'ammontare dell’imponibile fiscale dichiarato nell’ultimo anno;
e) la proprietà o meno di beni immobili nel Comune ove è situato l’appartamento.

Il richiedente dovrà altresì dichiarare di aver preso visione dell’appartamento e di accettarlo nello stato di fatto in cui si trova. A tal proposito si fa presente che Inarcassa non ha effettuato lavori di ristrutturazione che saranno pertanto a cura e spese del conduttore.

Il coniuge o convivente di fatto del richiedente, dovrà autocertificare l’imponibile fiscale dichiarato nell’ultimo anno e il fatto di avere o no proprietà nel comune ove è situato l’appartamento. A questo scopo dovrà essere utilizzato esclusivamente il modello predisposto da Inarcassa (mod. 2).

Le domande compilate con modelli diversi o prive di tutte le dichiarazioni o documentazioni previste non verranno prese in considerazione e non parteciperanno quindi all’istruttoria per l’assegnazione.
Si fa presente che ai sensi della Dlgs. 196/2003 (tutela della riservatezza) dovrà essere rilasciato dal richiedente e dai suoi familiari il consenso al trattamento e alla comunicazione dei dati personali esclusivamente per le finalità annesse all’istanza di locazione.


L’assegnazione verrà effettuata nel rispetto del Regolamento pubblicato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 16.03.2000 e pertanto verranno rispettate le seguenti priorità:
1. Architetti e Ingegneri iscritti a Inarcassa e dipendenti di Inarcassa;
2. Architetti e ingegneri iscritti all’Ordine professionale;
3. Altri liberi professionisti iscritti ai relativi Ordini professionali;
4. Altri richiedenti.

Si precisa, infine, che a pena di esclusione, alla domanda dovrà essere allegata fotocopia delle dichiarazioni fiscale (Modello Unico, 730, CUD) del richiedente, del coniuge e/o convivente di fatto
Nel caso di assegnazione dell’appartamento Inarcassa darà tempestiva comunicazione: la mancata accettazione nel termine indicato comporterà la immediata decadenza. Il contratto verrà obbligatoriamente cointestato (richiedente e coniuge o convivente di fatto).


Per ogni ulteriore chiarimento, contattare Inarcassa DIM ufficio commerciale (tel. 0685274558).


data pubblicazione: mercoledì 2 gennaio 2008
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Disponibilità appartamento Inarcassa