La Palisse e i minimi di tariffa

piccolo chiarimento

LA PALISSE E I MINIMI DI TARIFFA

 

I minimi di tariffa non sono più inderogabili dal 4 luglio 2006, giorno di entrata in vigore del decreto-legge 4.7.2006 n. 223 (Bersani) poi convertito nella legge 4 agosto 2006 n.248.

 

Questa affermazione lapalissiana è stata fatta dal TAR Molise con la sentenza 632 del 19 luglio 2006: riferimento è l'art. 2, comma 1 del decreto-legge "sono abrogate le disposizioni legislative e regolamentari che prevedono con riferimento alle attività libero professionali e intellettuali la fissazione delle tariffe obbligatorie fisse o minime". L'art.41 stabilisce che detta abrogazione si applica dal momento della data di entrata in vigore del decreto, vale a dire dal 4.7.2006. La vertenza sottoposta al Tar riguardava un incarico pubblico affidato prima del 4 luglio 2006 per il quale si poneva il problema se cadesse o meno in regime di inderogabilità dei minimi.

 

Ho citato Jacques de La Palice, detto La Palisse, per il quale fu coniata la frase "se non fosse morto sarebbe ancora in vita" perchè, nonostante tutto, un po' di confusione ancora esiste: oggi, 1 dicembre, se si apre la home page del sito web del CNAPPC si legge, al centro della pagina: "Lavori pubblici, valide le tariffe. La Corte costituzionale sulla legittimità dei minimi previsti dalla legge 166/2002". La scritta continua, trionfalisticamente, "La pronuncia dà ragione alla tesi di ingegneri e architetti".

 

Dato che il dibattito è stato incentrato sulla obbligatorietà dei minimi, una notizia così collocata induce a pensare che i minimi di tariffa siano ancora in vita, grazie alla fiera opposizione dei Consigli nazionale degli architetti e degli ingegneri. Infatti non viene chiarito, nella stessa homepage, che la sentenza della Corte si riferisce ad incarichi precedenti al 4 luglio 2006, data di entrata in vigore del decreto che ha abolito i minimi di tariffa.

 

 

di Enrico Milone, architetto
del 01.12.06

 

invia la tua opinione!

vedi anche:

Via libera alla riforma delle professioni intellettuali

estratto comunicato stampa Consiglio dei Ministri

Quale sarà il destino degli Ordini?

Ddl Mastella - Riforma delle professioni

In Gazzetta la manovra

DL Bersani - breve aggiornamento rassegna stampa

Il falò delle ipocrisie

lettera aperta tariffe minime


data pubblicazione: venerdì 1 dicembre 2006
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione La Palisse e i minimi di tariffa