S.l.T.A.S

D.P.R. n° 380/01 "Regolamento Regionale n° 2 del 07.02.2012 Utilizzo S.l.T.A.S

Dopo ampia sperimentazione del doppio sistema "cartaceo ed informatica", la Giunta Regionale con Deliberazione n. 526 del 23.10.2012, ha disposto che, a decorrere dal 1° gennaio 2013, le richieste di autorizzazione sismica, cosi come previste nell'allegato "A" del Regolamento Regionale n. 2 del 07 febbraio 2012, dovranno pervenire esclusivamente tramite Web, utilizzando II Sistema Informatica Trasparenza Autorizzazioni Sismiche II cui portale ha l'indirizzo internet
http://sitas.lavoripubblicilazio.it/

Quindi tutte le successive procedure in merito all'attività edilizia in zona sismica: inizio lavori, Relazione a Struttura Ultimata, Certificate di Collaudo, Certificate di Rispondenza, ecc., dovranno pervenire sempre tramite il SITAS, anche per inizio lavori di precedenti attestati e/o autorizzazioni, ivi comprese le eventuali varianti in corso d'opera.

AI riguardo, gli Sportelli Unici per I'Edilizia del Comune e/o Municipi del Comune di Roma, nel cui ambito ricade la richiesta di autorizzazione sismica, riceveranno tramite Pec tutte le comunicazioni e potranno accedere al SITAS ed acquisire il relativo fascicolo per svolgere la propria attività di merito; così come contestuali comunicazioni via Pec riceveranno gli Ordini e Collegi Professionali per opportuna informazione e conoscenza.

Si ricorda che la Direzione Regionale Infrastrutture e le strutture del Genio Civile sono a disposizione di tutti gli interessati per ogni utile forma di collaborazione e per facilitare l'utilizzo del SlTAS.

Ulteriori informazioni sulle procedure, o richieste di chiarimenti, possono essere inoltrate direttamente anche ai call center, ai numeri 06/51684540 - 0775/851260 - 0776/376556 - 0773/446280, o possono essere reperite sui sito www.regione.lazio.it/rl_infrastrutture/ oppure e possibile inviare una mail all'indirizzo assistenza@lavoripubblicilazio.it

Sarà possibile perfezionare mediante presentazione cartacea solo le pratiche i cui procedimenti sono iniziati entro il 31/12/2012 e per i quali non è stato ancora chiuso il procedimento mediante rilascio del relativo provvedimento amministrativo.

Inoltre, così come previsto dal regolamento regionale n.1/2002, all'art. 104 bis, con determinazione del Direttore regionale Infrastrutture n. A12204 del 27.11.2012, pubblicata sui BURL del 6 dicembre u.s. e sul sito internet della Regione Lazio, si è provveduto ad aggiornare all'indice ISTAT i contributi dovuti per le spese di istruttoria e di conservazione dei progetti presentati ai fini del rilascio dell'autorizzazione sismica o dell'attestazione di deposito ai sensi degli articoli 93 e 94 del D.P.R. 380/2001; gli adempimenti connessi alle procedure delle zone ammesse a consolidamento; i sopralluoghi per il rilascio del certificato di rispondenza; la relazione a struttura ultimata e collaudo; le procedure annesse agli adempimenti inerenti alle violazioni. 

Per quanta riguarda le marche da bollo, da apporre sulle pratiche relative alle autorizzazioni sismiche gestite dal SITAS, corre l'obbligo dl precisare quanto segue:

Richieste di autorizzazione sismica, di cui all'allegato "A" del Regolamento Regionale n. 2 del 07 febbraio 2012: ai sensi dell'interpello dell'Agenzia delle Entrate del 2 luglio 2009, n. 954-2,45(2009, richiesto dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Avellino, e dl altri pareri resi sull'argomento, l'utente deve apporre una marca da bolla, del valore Corrente, che sarà utilizzata ed annullata sull'istanza presentata. Comunque si fa presente che sulle tematiche sopra evidenziate sulle marche da bollo, la scrivente inoltrerà una richiesta di parere all'Agenzia delle Entrate.

Relazioni a struttura ultimata e Certificati di collaudo statico: l'utente deve apporre sull'istanza presentata a SITAS , per ogni quattro facciate, esclusi gli allegati, due marche da bollo, del valore corrente, di cui una sarà utilizzata ed annullata sull'istanza presentata e l'altra mediante stampigliatura di assolvimento dell'imposta di bollo sull'atto rilasciato dal SITAS.

Fanno eccezione le integrazioni richieste dall'Ufficio, in quanto la documentazione prodotta non si configura come nuova istanza di deposito.

Il Direttore Regionale Infrastrutture
Arch. Luciano Manfredi

vedi anche:

Verbale mensile di sorteggio

snellimento delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico


data pubblicazione: giovedì 27 dicembre 2012
architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Professione S.l.T.A.S