Sportello consulenze on-line

Legale (Diritto d'autore)

IL SERVIZIO è MOMENTANEAMENTE SOSPESO

leggi le risposte alle domande più frequenti.

27/04/2012: esclusiva design

Posso difendere l’esclusiva di un design che uso da tempo ma che non ho mai registrato?

Un design può essere registrato entro un termine di 12 mesi dalla prima divulgazione all’interno dell’Unione Europea. Ciò vale sia per la registrazione di un design italiano che per la registrazione di un design comunitario.
Scaduto tale termine, il design può godere solo della tutela riconosciuta, sia dalla legge italiana che dalle norme comunitarie, ai disegni o modelli non registrati (durata 3 anni dalla prima divulgazione, vedi anche tabelle "Design italiano registrato/non registrato" e "Design comunitario registrato/non registrato").
avv. prof. Gennaro Picarelli
dott. Andrea Carlo Klein

27/04/2012: design?

Cosa si intende per design?

Per design si intende l'aspetto esteriore di un prodotto o di una sua parte. Sono design registrabili i prodotti industriali o artigianali bidimensionali o tridimensionali e i loro componenti visibili, imballaggi, presentazioni, simboli grafici e caratteri tipografici che siano nuovi ed abbiano carattere individuale. I componenti di un prodotto complesso sono registrabili se rimangono visibili durante la normale utilizzazione da parte del consumatore finale e se le loro caratteristiche visibili possiedono i requisiti di novità ed individualità.
Non è consentita la registrazione di quelle caratteristiche di un prodotto che devono essere necessariamente riprodotte nelle loro forme e dimensioni esatte per consentire la connessione o l'incorporazione con un altro prodotto o quelle caratteristiche dell’aspetto del prodotto determinate unicamente dalla sua funzione tecnica.
avv. prof. Gennaro Picarelli
dott. Andrea Carlo Klein

27/04/2012: violazione diritto d'autore

Quali sono le sanzioni previste dalle norme in caso di violazione del Diritto da parte di un terzo?

Le sanzioni comminate a seguito delle violazioni previste in tema di diritto d’autore sono disciplinate dal codice civile, dal codice penale e dal codice di diritto industriale.
In particolare, la legge sul diritto d'autore prevede un sistema di difese e sanzioni civili, che hanno lo scopo di proteggere il titolare del diritto dalle violazioni dei diritti a lui riconosciuti. Nello specifico dagli artt. da 156 a 167 vengono descritte le azioni a tutela dei diritti di utilizzazione economica, applicabili in parte anche ai giudizi concernenti il diritto morale, e dagli artt. 168 a 170 attengono le azioni a difesa dei diritti morali.
Le suddette azioni possono essere esercitate indipendentemente l'una dall'altra ex art. 19 L.d.A., oppure congiuntamente nel caso che la violazione comporti lesione sia del diritto di utilizzazione economica che quello morale , e l'azione esercitata sia compatibile con la natura del diritto morale (art. 168).
Le azioni possono avere ad oggetto: 1) l'accertamento della titolarità del diritto; 2) l'inibitoria alla continuazione o prosecuzione dell’attività di violazione ex art. 156 L.d.A.; 3) la rimozione e la distruzione degli esemplari utilizzati in violazione del diritto ex art. 158 L.d.A. e ss.; d) il risarcimento del danno subito dal titolare del diritto leso che sia sussistente, derivi da un comportamento illecito doloso o colposo e che il pregiudizio subito abbia dei riflessi di natura patrimoniale. Il giudice al fine di determinare l’ammontare del risarcimento del danno può tenere conto di svariati fattori tra cui il mancato guadagno dell’autore, i benefici per il soggetto che ha perpetrato la violazione, il danno morale o in alternativa le royalties che sarebbero state riconosciute in caso di regolare concessione di autorizzazione all’uso del diritto di proprietà intellettuale oggetto di violazione, o ancora la restituzione dei profitti. Secondo l’art. 166 L.d.A, quale ulteriore misura riparatoria, è prevista, su istanza della parte interessata o d’ufficio, l’ordine di pubblicazione del provvedimento cautelare su quotidiani e periodici a larga diffusione, al fine di rendere noto il fatto lesivo e l’accoglimento dell’azione diretta a reprimerlo o rimuoverne il comportamento dannoso.
avv. prof. Gennaro Picarelli
dott. Andrea Carlo Klein

27/04/2012: tempi tutela diritto d'autore

Quali sono i tempi di un eventuale azione giudiziaria a tutela del diritto di Autore?

L’azione giudiziaria nelle cause civili in materia di proprietà del diritto d’Autore può essere proposta esclusivamente di fronte ad apposite sezioni specializzate istituite presso i Tribunali e le corti d’appello di Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Trieste e Venezia. Prima dell’ordinario giudizio di merito, al fine di far cessare immediatamente l’attività di violazione del diritto spettante all’autore, possono essere richieste e concesse dal Giudice, anche inaudita altera parte, delle misure cautelari quali la descrizione, l’accertamento, la perizia ed il sequestro di ciò che si ritiene costituire oggetto di violazione ex art. 161 L.d.A.. Il procedimento cautelare ha una durata sufficientemente rapida che indicativamente può concludersi in alcune settimane. Invece, la procedura di merito, richiede dei tempi decisamente più lunghi svolgendosi come un normale procedimento civile ordinario. Secondo il dispositivo dell’art. 162 bis L.d.A. “Se il Giudice nel rilasciare il provvedimento cautelare, non stabilisce il termine entro cui le parti devono iniziare il giudizio di merito, quest’ultimo deve essere iniziato entro il termine di venti giorni lavorativi o di trentuno giorni di calendario, qualora questi rappresentino un periodo più lungo”.
avv. prof. Gennaro Picarelli
dott. Andrea Carlo Klein

27/04/2012: Normativa sul diritto d'autore

Esistono norme che tutelano i lavori di Architettura nella legge del diritto d’Autore?

Si. Oggetto del diritto d'autore sono, secondo l'art. 2575 del Codice Civile e l'art. 1 della legge sul diritto d'autore: "le opere dell'ingegno di carattere creativo che appartengono alle scienze (questo riferimento manca però all'art 1 della legge sul diritto d'autore), alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all'architettura, al teatro e alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione". La legge sul diritto d'autore in particolare precisa all'art. 2 che: "Sono comprese nella protezione: (...)5) i disegni e le opere dell'architettura”. Pertanto, il progetto elaborato da un architetto acquista tutela, sotto il profilo del diritto d’autore, quando sia contraddistinto dal carattere di creatività, ossia abbia carattere originario, e non sia una riproduzione di progetti architettonici usuali e consolidati.
avv. prof. Gennaro Picarelli
dott. Andrea Carlo Klein


architettiroma è su twitter architettiroma è su facebook le istruzioni per iscriversi al feed RSS Iscriviti alla newsletter di architettiroma.it
Sportello consulenze on-line Legale (Diritto d'autore)