Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

ATTIVITà DELL'ORDINE

Formazione
19 Giugno 2020

Corsi abilitanti, nuova formula online. Aumenta l’interazione con gli iscritti

di Redazione OAR

Riparte l’offerta OAR sul fronte dei corsi abilitanti: antincendio, sicurezza nei cantieri, acustica. Dopo lo stop connesso all’emergenza epidemiologica da Covid19 – che ha portato alla temporanea sospensione del servizio nel rispetto delle misure anti contagio – si ricomincia con una formula innovativa, totalmente fruibile online, in linea con le nuove esigenze, ma con soluzioni potenziate di interazione e partecipazione.

I corsi abilitanti a pagamento saranno disponibili da fine giugno sulla piattaforma dedicata alla formazione sul sito dell’Ordine (LINK). Il nuovo servizio va ad aggiungersi a webinar, corsi e seminari di aggiornamento professionale già messi disposizione dall’OAR, componendo un’offerta formativa online al passo con i tempi e nel pieno rispetto delle modalità di erogazione relative agli eventi formativi – alternative a quelle tradizionali in presenza – dettate dalle misure straordinarie adottate dal Governo (in particolare Dpcm 17 maggio 2020) per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

A disposizione degli iscritti è stato messo un apposito vademecum (in allegato) con le «istruzioni per l’uso» per accedere alla formazione con le nuove modalità. Per quanto riguarda i corsi abilitanti – nello specifico – sono previste, in alcuni casi, 4 ore di lezione giornaliere, in altri 8 ore, come da calendario pubblicato sul sito. Il modulo formativo, in entrambi i casi – si legge nel vademecum – sarà pari a 4 ore, il docente avrà cura di organizzare la sua lezione in maniera che il modulo sia suddivisibile in 4 blocchi, di un’ora ciascuno, di cui 40 minuti di lezione vera e propria, con l’illustrazione di slide, immagini e filmati; alla fine dei 40 minuti ci saranno 10 minuti per poter formulare eventuali quesiti in merito agli argomenti trattati e, a seguire, una domanda a cui rispondere in tempo reale. Fra un blocco e l’altro è prevista una pausa di 5/10 minuti. I quesiti posti specificatamente agli iscritti per ciascun blocco/modulo, dunque, saranno quattro più uno aggiuntivo finale che riguarderà la materia trattata nel modulo nel suo complesso, per un totale di cinque domande, che costituiscono il test di verifica a termini di legge.

Un spazio importante sarà dato alle possibilità di interazione, creando – al massimo ogni 20 minuti – occasioni di confronto con i discenti, anche attraverso richieste di chiarimento da parte degli stessi. Gli iscritti potranno, inoltre, intervenire in diretta e in audio, tramite alzata di mano virtuale o attraverso chat dedicata. Slide e il materiale illustrato saranno scaricabili nel corso della lezione, mentre – una volta che questa si sarà conclusa – verrà inviato agli iscritti un link per visualizzarne il video in qualsiasi momento.

(FN)

di
PHOTOGALLERY

TAG

POLITICA

DELL'ORDINE

NEWS

DELL'ORDINE