Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

Urban Center

rassegna_video_oar
20 Dicembre 2022
Commissione Urban Center OAR

La Commissione Urban Center dell'OAR ha l'obiettivo di promuovere riflessioni e iniziative di trasformazione partecipata dello spazio urbano. La promozione della cultura della partecipazione delle comunità di cittadini nei processi di rigenerazione e riqualificazione urbana è una missione che trova riscontro nella dichiarazione universale dei diritti umani, nella costituzione e nella risoluzione ONU Agenda 2030.

La Commissione Urban Center:
arch. Francesco Saverio AYMONINO (coordinatore), arch. Tommaso BRASILIANO, arch. Marina CIMATO, dott. Stefano FANTACONE, arch. Daniele MANCINI, arch. Enrico PUCCINI

Manifesto per l'Urban Center

L'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia con il progetto per l'URBAN CENTER ROMA, partendo da quanto realizzato con l'istituzione della Casa dell'Architettura, intende ampliare le aree di interesse coinvolgendo nel percorso realizzativo istituzioni, accademie, istituti culturali, università, professioni, imprese e associazioni di cittadini per dotare la città di un Centro di informazione, formazione, e produzione di idee, visioni e progetti per la città di Roma. La promozione della cultura della partecipazione delle comunità nei processi di rigenerazione e riqualificazione urbana costituisce una priorità non più procrastinabile e pertanto:.

L'Urban Center di Roma PERSEGUE la cura del territorio e delle identità locali

L'Urban Center di Roma FAVORISCE la partecipazione civica, la coesione sociale, il dialogo tra istituzioni

L'Urban Center di Roma ACCOMPAGNA i processi progettuali monitorandone la sostenibilità e l'ecologia dei sistemi L'Urban Center di Roma SOSTIENE la cultura urbana e la qualità dell'architettura

L'Urban Center di Roma PROMUOVE progetti e processi di innovazione sociale negli interventi di trasformazione e rigenerazione urbana

L'Urban Center di Roma RECEPISCE le istanze dei portatori di interesse ed elabora soluzioni basate sulla interdisciplinarietà e multidisciplinarietà delle competenze

L'Urban Center di Roma PREDISPONE la convergenza di archivi e la raccolta di dati, mappe, ricerche e progetti sulla città elaborati da soggetti pubblici e privati e dagli Enti del Terzo Settore

L'Urban Center di Roma ORGANIZZA workshops, mostre, eventi, attività educative, corsi di formazione L'Urban Center di Roma INCENTIVA la costituzione di reti territoriali, la sottoscrizione di accordi e protocolli di intesa tra soggetti privati ed istituzioni pubbliche, al fine di avviare e sperimentare processi tecnici ed amministrativi in grado di assicurare risposte ecaci ed ecienti alle istanze della collettività

L'Urban Center di Roma INDIVIDUA strumenti e tecnologie innovative per la governance dei processi di trasformazione territoriale, per la riduzione del consumo di suolo e la cura dell'ambiente.

Chi siamo

(Roma, 1954) architetto, vicepresidente dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia (OAR), Coordinatore della Commissione Urban Center OAR. Componente della Commissione Cultura Casa dell’Architettura negli anni 2018-2021 e coordinatore scientifico di numerosi eventi culturali e formativi. Socio fondatore di Seste Engineering srl, libero professionista dal 1981, svolge attività di progettazione di spazi pubblici, landscape design, arredo urbano.
Si è dedicato agli aspetti comunicativi dell’architettura tenendo per cinque anni il corso di Archigrafia presso l’Istituto Europeo di Design di Roma e i corsi di Percezione e interpretazione della forma e Archigrafia e comunicazione del progetto presso il corso di Habitat Design dell’Istituto Quasar di Roma negli anni accademici 2008-2009, 2009-2010.
Ha svolto inoltre attività nel campo dell’editoria e della formazione sia istituzionale sia professionale.
Nel decennio 1984-1995 ha svolto attività didattica e di ricerca presso la facoltà di Architettura dell’Università di Roma. ”La Sapienza”. e la facoltà di Architettura di Pescara dove, nel 1995, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Composizione Architettonica.

(Campobasso 1955). Frequenta la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma, “La Sapienza” laureandosi (1985) con una tesi in Composizione Architettonica (relatore Prof. Arch. A. Lambertucci).
Partecipa all’Appalto Concorso per la Nuova Università di Roma “Tor Vergata” con lo Studio Passarelli di Roma.
Iscritto all’OAR dal 1987 n° 7925.
Dal 1986/1994 consulente Xª Ripartizione Comune di Roma.
Con il prof. G. Rosa ha svolto attività di ricerca presso la Facoltà di Architettura “A” dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (1993-1995).
Partecipa a concorsi di progettazione nazionali ed internazionali, quali la Triennale di Milano (1987) e la Biennale di Venezia (1990).
Attività professionale con progetti elaborati per enti e istituzioni pubbliche nell’ambito di finanziamenti europei (DOCUP Ob.5b) o APQ (Accordi di Programma Quadro) relativi ad architetture museali e scolastiche, realizzando tra l’altro il Museo del Brigantaggio a Itri, il Museo dell’Energia a Ripi, il Museo del Vulcanismo a Giuliano di Roma, progetto definitivo ed esecutivo per l’Aula Magna del Liceo “Leonardo da Vinci” Terracina progetto definitivo ed esecutivo per 24 alloggi di edilizia economica e popolare a Pontinia (LT) per conto dell’ATER di Latina.
Si occupa di architettura degli interni con l’allestimento della Chiesa di S. Maria Assunta, Sperlonga, restyling dell’atrio di ingresso del Palazzo della Prefettura, Latina, Padiglione della Provincia di Latina (B.I.T. 2008/2010) installazione per la mostra Columna, Mercati di Traiano.
Docente a Contratto Facoltà “Ludovico Quaroni” Corso di Laurea in Allestimento ed Architettura degli Interni.
Dirigente Tecnico Comuni di Fara in Sabina (RI) e Priverno (LT).
Già Presidente di Architetti Roma edizioni.

Architetto, Roma “La Sapienza”Laurea febbraio 1987-Iscrizione Albo Professionale n° 8572 dal 26.01 1989 – Roma. Socia di Seste engineering s.r.l. – Sistemi e servizi per il territorio dal 2002
Dal 1998 al 1995 “cultore della materia” nel Corso di Composizione Architettonica e Progettazione I (Prof. Paolo Angeletti) - facoltà di Architettura - di Roma "La Sapienza”.Ha seguito studi specialistici in Restauro dei Monumenti (aa 1987-89) e Architettura Bioecologica e Tecniche Sostenibili per l’Ambiente (aa 1995-96) - facoltà di Architettura di Roma "La Sapienza”.
E’ stata membro della Commissione edilizia del Comune di Riofreddo (RM) dal 1997 al 2007 e di Artena (RM) dal 1999 al 2007. Iscritta all'albo consulenti tecnici del Tribunale civile e penale (C.T.U.) di Roma dal 1993.
Abilitata Coordinatore per la Sicurezza - D.lgs. 494/96. dal 1998I corso 1998 aggiornamento 40 ore 2022
Abilitata Prevenzione Incendi e Sicurezza, L. 07.12.84 n 818 dal 1999 - I corso 1998 e aggiornamento- 40 ore 2023
Dal 1998 titolare dello Studio Associato “Seste” chiuso nel 2005. Dal 2002 è Direttore tecnico di SESTE Engineering – s.r.l
Dal 1999 iscritta elenco Prevenzione Incendi - Ministero dell’Interno con il n. RM 08572 A 00990 (1999)
Membro del “Consiglio di Disciplina “dell’Ordine Architetti di Roma, nominata dal Ministero dal 2014, al 2017.
Membro del “Consiglio di Amministrazione “ casa Editrice ARE dell’Ordine degli Architetti di Roma a dal 2021. Membro della “Commissione Urban Center “dell’Ordine degli Architetti di Roma dal 2021.
Svolge attività di valutazione immobiliare e consulenza tecnica per Enti ed Agenzie .
Esperta nel controllo tecnico della progettazione in qualità di Ispettore.
Progettista esperto in restauro, edilizia scolastica e spazi pubblici, si occupa di pianificazione, impatto ambientale e strategie urbane, Programmi Complessi, Programmi Operativi della comunità Europea e attivazione di Fondi di Finanziamento. Ha curato i progetti di restauro, ristrutturazione, arredamento di edifici pubblici e privati; esperienza nel campo applicativo come capocommessa, progettista, direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza su incarichi di privati e Amministrazioni Pubbliche.

macroeconomista, è direttore del Centro Europa Ricerche (CER). Cura la previsione di medio termine, le analisi sulla transizione energetica e la pubblicazione dei Rapporti trimestrali dell’Istituto. Esperto di valutazione di impatto delle politiche pubbliche, ha rivestito il ruolo di esperto di finanza pubblica per la Corte dei Conti e dal 2014 al 2018 è stato Presidente di Lazio Innova, la società che ha in capo la gestione degli incentivi destinati al sistema produttivo regionale. Collabora stabilmente con la Camera di Commercio di Roma in qualità di esperto economico del Presidente. Partecipa regolarmente a incontri pubblici sull’andamento dell’economia italiana e internazionale.

architetto, vive, insegna e lavora a Roma. È Ph.D. in Teorie dell’Architettura e ricercatore indipendente sui temi della rigenerazione urbana e dell'abitare solidale e sostenibile. Ha ottenuto l’Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore Associato in Composizione Architettonica 08/D1. Si occupa anche di innovazione nell'insegnamento delle discipline creative e sperimenta modelli di creatività community-based tra l’analogico e il digitale anche con l'uso delle piattaforme social.
Nel 2001 ha lavorato a Maastricht presso lo studio di architettura di Wiel Arets e a Parigi presso lo studio Jakob+MacFarlane. Dal 2004 è cofondatore di UNPACKED Studio. Ha realizzato installazioni alla Biennale di Architettura di Venezia, alla prima Biennale di Architettura di Pechino, al Victoria&Albert Museum di Londra. L’attività è stata presentata al MAXXI nel contesto degli Architeture Talks. Nel 2021 e nel 2023 prende parte alla Biennale dello Spazio Pubblico di Roma presentando le attività di progettazione partecipata negli spazi di prossimità delle scuole.
È stato docente presso la Facoltà di Architettura di Roma La Sapienza, l’Architectural Association di Londra, l’École Nationale Supérieure d’Architecture di Versailles, il Dipartimento di Architettura di Nicosia, la Bezael Acadamy for Art and Design a Gerusalemme. Dal 2010 Insegna allo IED Istituto Europeo di Roma.
Ha concepito insieme ad altri la piattaforma CICCIO, ha realizzato insieme a Stefano Mirti e Remo Ricchetti la il progetto di community “GranTouristas” per la Biennale di Venezia, ha condotto il laboratorio di tesi “I Love Piani di Zona”, ha promosso un Manifesto per una Educazione Indisciplinata, ha fondato la community basata su instagram “Open Workshops of Basi Design”, ha curato l’evento Digigreen Festival dell’ecologia e dell’immaginario scientifico ed è stato referente dell’omonima rete di scuole.
Pratica quotidianamente strategie educative innovative per le quali ha ricevuto premi e riconoscimenti come, per esempio, il Roma Best Practice Award e il Premio Italian Teacher Award.
Ha ricoperto la carica di Assessore alla Cultura, Sport e Politiche Giovanili del Municipio XIV del Comune di Roma. È attualmente membro della Commissione Urban Center dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia. Documenta la sua attività di creativo sul blog personale https://postcardfromutopia.unpacked.it e sul sito di UNPACKED Studio: https://blog.unpacked.it/danielemancini/

architetto, ricercatore indipendente e blogger svolge la sua attività a Roma. Dottore di Ricerca in Architettura e Costruzione – Spazio e Società con la tesi: “Housing in Europa 1980-2005: la Germania” mirata ad approfondire le politiche e le realizzazioni di housing sociale, è stato docente incaricato e ricercatore presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia” esercitando la sua attività sul tema della abitazione. Ha collaborato a varie ricerche; al PRIN “Riqualificazione e aggiornamento del patrimonio di edilizia pubblica: linee guida d’intervento nei quartieri innovativi IACP dell’Italia centro-meridionale” e alla redazione del “Codice di pratica per la progettazione urbana, architettonica e tecnologica dell’edilizia residenziale pubblica a Roma” per conto di Roma Capitale.
Dal 2013 al 2015 è stato collaboratore, con incarico fiduciario, della Giunta di Roma Capitale per le politiche abitative.
Dal 2016 gestisce il blog Osservatorio Casa Roma nato con lo scopo di diffondere dati e analisi sulla questione abitativa collegando fra loro temi come la rigenerazione delle periferie e l’emergenza abitativa.
Dal 2016 svolge attività di ricercatore e attivista sul tema dell’abitare collaborando con diverse realtà: ha svolto attività di ricerca per la Fondazione Paolo Bulgari e ha partecipato alla redazione del manuale “Abitare a Roma” di Caritas Roma cosi come del “Quaderno su PNRR: Casa e Abitare” di Caritas Nazionale.
Dal 2019 redige il capitolo “Diritto all’Abitare” nel “Rapporto annuale sullo stato dei diritti in Italia” curato dall’associazione A buon diritto” e finanziato dalla Chiesa Valdese.
Fra le principali pubblicazioni “Testaccio, il primo quartiere operaio di Roma Capitale” edito da Palombi e “Verso una politica della casa: dall’emergenza abitativa romana ad un nuovo modello nazionale” edito da Ediesse.

Il progetto

Il progetto per l'URBAN CENTER ROMA, partendo da quanto realizzato con l'istituzione della Casa dell'Architettura, intende ampliare le aree di interesse coinvolgendo nel percorso realizzativo istituzioni, accademie, istituti culturali, università, professioni, imprese e associazioni di cittadini per dotare la città di un Centro di informazione, formazione, e produzione di idee, visioni e progetti per la città di Roma.

Un Urban Center "militante": un luogo di incontro, un laboratorio dove gli attori delle trasformazioni territoriali possano incontrarsi, tornare a dialogare insieme, promuovere iniziative comuni, sviluppare progetti, con particolare attenzione ai movimenti ed alle associazioni dei quartieri, nella convinzione che la città debba ripartire "dal basso" con la riappropriazione degli spazi pubblici e del territorio da parte dei cittadini e che una forte regia centrale sia necessaria alla messa a punto - proprio a partire dalle esperienze locali - di modelli e di progetti esportabili e traducibili in comportamenti, procedure, norme ed azioni concrete per lo sviluppo e la riqualificazione dell'intero territorio metropolitano.

Uno spazio in cui cittadinanza e investitori possano conoscere le principali trasformazioni urbanistiche di Roma. L'Urban Center come promotore di analisi, studi e ricerche sulla città , spazio in cui sviluppare la partecipazione dei cittadini.