Archivi di architettura

Gli archivi sono fondamentali per la conoscenza del passato, ma sopratutto del presente. L’OAR ha avviato un progetto importante su questo tema finanziandolo con un capitolo di bilancio.

Responsabile: Flavio Mangione

Salvaguardare e valorizzare gli Archivi per l’Architettura, attraverso la conservazione e l’accessibilità alle fonti, garanzia di una progettazione “adeguata, intelligente, democratica”. E, allo stesso tempo, mettere in luce l’importanza del diritto di accesso agli atti, espressione di trasparenza amministrativa, in riferimento particolare alle procedure riguardanti l’edilizia. L’OAR ha acceso i riflettori sulla fruibilità di archivi storici e documentazioni, tema centrale per assicurare la massima qualità dei progetti – attraverso una profonda conoscenza e comprensione dei contesti urbani, del tessuto architettonico, delle procedure per ottenere l’accesso a pratiche e atti riguardanti gli immobili – proponendo percorsi formativi ad hoc per gli iscritti. Tre i seminari realizzati nel corso del 2019 e dedicati – rispettivamente – agli Archivi Romani (13 marzo), ai principali istituti di conservazione, tra cui Maxxi, Csac, Fondazione Biennale di Venezia (22 maggio) e agli Archivi privati degli architetti (23 settembre).

Tra le altre attività previste c’è l’istituzione dell’Archivio Moretti, con l’obiettivo di digitalizzare una parte inedita di fonti documentali. Il numero 121 della rivista Ar Magazine – che sarà presentata anche alla Biennale di Venezia con un evento su arte, architettura e archivi – è stato dedicato a “Roma sognata. Gli archivi di architettura dal Nolli alle nuove poetiche radicali”.

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE