Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

50 ANNI DI PROFESSIONE

Cavicchioni Pierluigi
Cavicchioni Pierluigi
Pierluigi Cavicchioni

Pierluigi Cavicchioni nasce a Ferrara il 13 luglio 1937 e si laurea alla Facoltà di Architettura dell’Università di Roma “Sapienza” nel 1964. Nello stesso anno consegue l’abilitazione all’esercizio della professione ed è iscritto all’Albo dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia con la matricola n. 1696.

La sua attività a favore dell’insegnamento, incentrato sulle tematiche della rappresentazione architettonica, prende avvio nel 1965 come assistente volontario presso la Cattedra di Disegno della Facoltà di Ingegneria dell’Università “Sapienza”, col prof. Giulio Pediconi.
Nel 1967 ottiene dal CNR una borsa di studio campione dei centri storici del territorio Pontino.
Nel 1973 vince il concorso per un posto di assistente ordinario presso la Cattedra di Disegno II dell’Istituto di Architettura e Urbanistica della Facoltà di Ingegneria dell’Università “Sapienza” di Roma.
Negli anni dal 1990 al 1994 assume l’incarico di insegnamento presso il Corso di Diploma universitario in Edilizia – Corso di Disegno II nella sede di Rieti della Facoltà di Ingegneria della “Sapienza”. L’anno successivo gli viene affidata la cattedra di Disegno dell’Architettura II presso la Facoltà di Ingegneria Edile – Architettura dell’ateneo romano.
Dalla sua esperienza accademica trae gli argomenti da trattare in una serie di fascicoli pubblicati nell’ambito dell’attività divulgativa del Dipartimento di Rappresentazione e Rilievo e che riguardano gli aspetti della rappresentazione partendo dagli elementi di fisica e fisiologia della visione fino alle tecniche grafiche a colori, passando per il disegno dal vero architettonico e paesaggistico.
In questo contesto si inserisce anche la sua partecipazione nel 2010 alla mostra didattica tenuta presso la Facoltà di Ingegneria di Roma in occasione della “Giornata del Disegno” alla quale partecipa sviluppando il tema Attualità del disegno ambientale.

Negli stessi anni, attesta gli interessi specifici che si affacciano nel campo della libera professione, iscrivendosi nel 1970 all’Albo degli Esperti in Materia di Pianificazione Territoriale del Ministero dei LLPP e all’Albo dei progettisti GESCAL per l’edilizia e l’urbanistica e nel 1979 all’Albo dei Progettisti e Direttori dei Lavori dell’Università “Sapienza”.

Negli anni 1974-1980 è nominato Direttore tecnico della Società SEIND del Gruppo GEPI con sede in Roma ove partecipa ad importanti programmi di edilizia pubblica.

Dal 1972, e fino al 1982, su incarico del Comune di Cerveteri (Roma), svolge l’attività di Commissario nella Commissione Edilizia in rappresentanza dell’Ordine degli Architetti di Roma. Altra sua partecipazione in qualità di membro di una Commissione Edilizia è degli anni 1994-97 quando, su nomina del sindaco Francesco Rutelli, entra nella Commissione del Comune di Roma; nell’ambito di questo incarico nel 1997 presiede il gruppo di lavoro per la stesura del Nuovo Regolamento Edilizio.

Avendo iniziato la professione nella stagione di maggiore sviluppo dell’edilizia pubblica, nata per sopperire alla forte carenza di abitazioni, partecipa attivamente a tale processo con progettazioni edilizie ed urbanistiche, ritenendo tale attività un servizio per i cittadini. Per questo motivo dedica particolare attenzione ai costi dell’edilizia, alla razionalità dei progetti, alla qualità ambientale degli edifici. Attenzione che applica nei complessi realizzati nell’ambito di numerosi Piani di Zona ex lege 167 per centinaia di alloggi, sia come progettista che come direttore dei lavori. Le scelte nei confronti di materiali durevoli e di soluzioni volte a favorire una meno impegnativa manutenzione degli immobili, senza però tralasciare le componenti strettamente “architettoniche”, caratterizzano la sua direzione lavori prestata nella realizzazione di numerosi complessi Piani di Zona ex lege 167 tra i quali, si ricordano: il complesso per 192 alloggi a Roma – Tor Sapienza (1981); il complesso per 200 alloggi a Roma – La Pisana e l’edificio per 60 alloggi a Roma – Settecamini, entrambi del 1984; l’edificio residenziale per 51 alloggi in via Salaria, Roma – Fidene (1987); il complesso residenziale per 76 alloggi e l’edificio per 44 alloggi in via Tuscolana, Roma – Osteria del Curato, l’edificio residenziale per 69 alloggi a Roma – Tor Bella Monaca, tutti del 1993.

Intensa e contemporanea è la sua attività di ricerca sui temi dell’industrializzazione dell’edilizia, dell’efficientamento energetico degli edifici, dell’architettura sostenibile e i cui risultati sono divulgati in pubblicazioni monografiche e in numerosi articoli.
E su questi temi concentra la sua attività del decennio più recente partecipando, nel 2006-2007, al Corso di formazione Costruire sostenibile svolto presso il Centro Studi per la Progettazione Edilizia Ecocompatibile del Dipartimento di Architettura e Pianificazione della Facoltà di Ingegneria di Bologna, ottenendo gli attestati di partecipazione ai moduli: “Progettazione urbana ecosostenibile”, “Bioclimatica nel progetto di architettura”, “Luce natura e architettura”, “Materiali da costruzioni sostenibili”, “Clima acustico e ambiente costruito” e “Certificazione energetica”.
È del 2008 il suo contributo al Corso di formazione Progetto di qualità ed efficienza ambientale ed energetica promosso dalla Consulta Progetto sostenibile ed Efficienza energetica dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia che sarà pubblicato l’anno successivo nel volume di raccolta degli atti.
Nel 2014 assume la Direzione tecnica della Rete di Imprese R.I.G.E.NE.RA. per lo sviluppo della riqualificazione energetica degli edifici nel Lazio portando sul campo la sua attività di studio e di ricerca che lo vede impegnato su questi temi fin dagli anni Novanta e che non ha mancato di divulgare anche con l’apporto dato in seno a corsi di formazione e con la pubblicazione di volumi ed articoli.

PHOTOGALLERY

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE