Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

50 ANNI DI PROFESSIONE

Fattinnanzi Enrico
Fattinnanzi Enrico
Fattinnanzi Enrico

Enrico Fattinnanzi nasce a Roma il 26 dicembre 1937, si laurea con il massimo dei voti nel 1963 alla Facoltà di Architettura della “Sapienza” Università di Roma e, nel 1965, è iscritto all’Albo dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia con il n. 1624.

Per quanto riguarda le attività didattico-formative, nel 1970 consegue subito la libera docenza in Estimo ed Esercizio Professionale; dopo aver svolto un incarico d’insegnamento presso la Facoltà di Architettura di Napoli nell’a. a. 1972-73, nel 1975 vince il concorso di professore ordinario di Estimo ed Esercizio Professionale alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze.
Dal 1982 si trasferisce a Reggio Calabria dove ricopre la cattedra di Estimo ed Esercizio di Valutazione Economica dei Progetti e, dal 1986, tiene anche il Corso di Caratteri Tipologici dell’Architettura. In questa sede, dal 1996 al 2002, svolge anche la funzione di Preside.
Dal 1995, inoltre, ricopre ruoli didattici anche nelle Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e, successivamente, all’Università degli Studi Roma Tre.
Dal 2007 al 2010 svolge a Nefta, in Tunisia, attività didattica per laureati, diplomati, mano d’opera orientata all’acquisizione di metodiche e tecniche per il recupero edilizio delle città-oasi, poi concretamente applicate alla riqualificazione di due edifici nella medina, per i quali sono state svolte lezioni, attività di direzione e coordinamento.
Attualmente svolge attività didattica insegnando al Corso di Esercizio Professionale e di Valutazione Economica dei Progetti, presso la “Sapienza” di Roma.

In merito all’attività scientifica e di ricerca, tra il 1985 e il 2001 dirige e coordina il dottorato di ricerca “Metodi di valutazione nella progettazione architettonica ed urbanistica” al quale partecipano a rotazione le sedi universitarie di Torino, Milano, Venezia, Genova, Firenze, Roma, Napoli e Bari. Dal 1987 al 2002 svolge la funzione di Direttore del Centro di Ricerca Interdipartimentale per l’Edilizia (CRIE) che raggruppa professori delle Facoltà di Agraria, Architettura, Ingegneria e Giurisprudenza dell’Ateneo di Reggio Calabria. Tra il 1999 e il 2001 consegue il brevetto licenza n. 9904172 presso la SIAE del sistema SISCO, uno sviluppo per l’ATERP di Cosenza, del Modello SIVA: un sistema informatizzato di supporto alla progettazione della residenza che consente il controllo prestazionale e dei costi di costruzione e manutenzione, operato “on line” durante tutte le fasi del processo progettuale.
Nel 2005 fonda, assieme agli altri professori ordinari delle Facoltà di Architettura e d’Ingegneria italiane, la Società Italiana di Estimo e Valutazione (SIEV) e dal 2006 a oggi, svolge il ruolo di Direttore della rivista Valori e Valutazioni, teorie ed esperienze, organo ufficiale dell’Area Scientifica dei valutatori ed estimatori; la rivista nel 2014 è classificata dal MIUR al massimo livello e nel 2016 inserita nell’indice di SCOPUS che raccoglie a livello mondiale le riviste considerate d’eccellenza. Dal 2006 è membro del Comitato Scientifico della rivista Labor Est. Pagina di estimo e valutazione di piani programmi e progetti del Dipartimento PAU dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria.

Negli anni, inoltre, svolge il ruolo di Direttore Scientifico in numerose ricerche, tra le quali: “Soluzioni costruttive avanzate nelle realizzazioni intensive dell’edilizia residenziale”, per le costruzioni di edilizia economica e popolare affidata alla SO.GE.NE dal CER (1982-84); “I costi dell’edilizia residenziale pubblica” affidata all’ANICAP dal CER (1984-85); “Criteri, norme e indirizzi per la pianificazione e la progettazione degli insediamenti residenziali” per Regione Toscana (1985-86); “Illuminazione naturale ed artificiale degli ambienti; valutazione degli aspetti progettuali, tipologici, tecnologici ed economici delle chiusure verticali” affidata alla Società Italiana Vetri, nel Progetto Finalizzato Edilizia del CNR (1985-88); “Progetto di fattibilità del Centro per l’Edilizia in Calabria” affidato alla Facoltà di Architettura dalla Regione Calabria (1989-90).
E ancora nel campo della ricerca scientifica e promozione dello sviluppo tecnologico, tra il 1991 e il 1995, nell’ambito del PFE del CNR, dirige la ricerca, affidata al Centro Studi Abitare “Valutazione delle correlazione tra i costi di costruzione e di manutenzione” e, nel 2004, nell’ambito del progetto Forma.re, curato dall’ANCE, porta avanti la ricerca dal titolo “L’efficienza dei processi di progettazione e produzione delle opere”.

Durante la carriera svolge numerose attività presso Istituzioni pubbliche e private.
Dal 1968 al 1976, infatti, è Presidente del Consorzio Nazionale delle Cooperative di Abitazione e membro della Direzione della Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue ed è uno degli autori del testo Le proiezioni territoriali del Progetto ‘80 sviluppato per il Ministero del Bilancio. Dal 1969 al 1973 fa parte della Commissione Costi e Standard della GESCAL; dal 1979 al 1986 partecipa come esperto al Comitato per l’Edilizia Residenziale del Ministero LLPP e per lo stesso Ministero, dal 1995 al 1996, svolge il ruolo di esperto anche nella Commissione Costi.
Tra il 1978 e il 1981 è consulente della Commissione ai Lavori Pubblici alla Camera dei Deputati, poi, tra il 1978 ed il 1986, è Presidente del Gruppo Nazionale di Produzione Edilizia presso il CNR; dal 1978 al 1983 è consulente dell’Associazione Nazionale degli Istituti Case Popolari.

Negli anni svolge un’intensa attività urbanistica presso gli Enti regionali, partecipando alle redazioni degli studi preparatori per l’emanazione delle Normative Tecniche delle Regioni Liguria, Emilia Romagna e Toscana. Per la Regione Liguria, in particolare, nel 1974-75 fa parte della Commissione Conoscitiva sui Costi dell’Edilizia Pubblica. Nel 1996 viene nominato dalla Regione Calabria commissario ad acta a Cosenza, con la responsabilità di verificare le possibilità dell’avvio effettivo di oltre cinquanta interventi di edilizia residenziale pubblica a rischio di prossima perenzione, ambito in cui, tra il 1997 e il 1998, svolge attività di consulenza all’ATERP di Cosenza per la costruzione del già citato sistema SISCO.
Dal 1998 svolge quindi attività di supporto al RUP, per l’applicazione del sistema SISCO per la valutazione multicriteriale applicata alle fasi di programmazione, progettazione, appalto e rendicontazione di 53 interventi di edilizia sovvenzionata, tutti localizzati nella provincia di Cosenza. Lo sviluppo del SISCO è poi utilizzato per tutti gli interventi di recupero e di nuova costruzione attuati con il Contratto di Quartiere “Fondo Gesù” di Crotone.
Dal 1997 cura, in qualità di responsabile, la redazione di alcuni PRU in Calabria e, successivamente, il progetto Asse Città della Regione Calabria e i progetti Urban I e Urban Italia di Catanzaro, all’interno del programma UE gestito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Per quanto riguarda l’attività di progettazione architettonica e urbana, sin dagli anni immediatamente successivi alla laurea e poi come membro dell’AUA – Architetti e Urbanisti Associati, partecipa a numerosi concorsi d’architettura, classificandosi spesso ai primi posti.
Nel 1967 inventa e promuove la costituzione della CoPER – Consulenza e Programmi di Edilizia Residenziale, una Cooperativa a carattere fortemente interdisciplinare e, nel 1988, del CSA – Centro Studi Abitare. Nell’ambito della CoPER partecipa alla promozione e reperimento delle aree e finanziamento, appalto e realizzazione di interventi di consorzi cooperativi ad Ancona (250 abitazioni), Civitavecchia (124 abitazioni), Roma (207 abitazioni), Terni (114 abitazioni).
L’esperienza di certo professionalmente e culturalmente più innovativa è però la progettazione dei programmi di costruzione dell’ATERP di Cosenza (53 interventi per circa 550 alloggi) e, nel Contratto di Quartiere di Crotone, la progettazione di 120 nuovi alloggi ed il recupero statico e la riqualificazione funzionale di circa 450 alloggi preesistenti; progetti in cui viene sempre integralmente utilizzato il brevetto SISCO.

È inoltre autore di oltre 150 titoli pubblicati, tra libri, saggi e articoli, sui temi dell’industria delle costruzioni, dello sviluppo dei processi progettuali e dei prodotti dell’edilizia, dei metodi di valutazione dei progetti di architettura e di urbanistica, di programmi urbani complessi.
Ha inoltre avviato la pubblicazione, per la Casa Editrice DEI di Roma, di Un archivio tipologico informatizzato per l’architettura e, in qualità di Direttore della rivista Valori e Valutazioni, è presente in tutti i numeri con editoriali e articoli tra i quali si ricordano “Scienza e valutazione del progetto” (n. 4/5), “La valutazione della qualità e dei costi nei progetti residenziali” (nn. 7 e 8), “Esperienze di partecipazione e coinvolgimento nel social housing in Italia” (n. 11), “Editoriale dedicato al seminario internazionale di studi sulle Analisi e Valutazioni Multicriteriali”, organizzato dalla stessa rivista (n. 12).

PHOTOGALLERY

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE