Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

50 ANNI DI PROFESSIONE

Poli Gianluigi
Poli Gianluigi
Poli Gianluigi

Gianluigi Poli si laurea nel 1963 a Roma, con votazione 105/110, presso l’allora unica Facoltà di Architettura sita nella storica sede di Valle Giulia.
Nel 1964 ottiene l’abilitazione all’esercizio della professione con votazione 100/100 e, nel medesimo anno, è iscritto all’Albo dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia con il n. 1614.

Inizia l’attività professionale collaborando con Studi privati e, contemporaneamente, partecipa a vari concorsi per architetti presso strutture pubbliche.
Ottiene l’incarico annuale per l’insegnamento di Applicazioni tecniche presso le scuole medie e risulta vincitore di concorso al Comune di Roma, all’ISES (Istituto Sviluppo Sociale) e all’ENPAS (Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Dipendenti Statali).
Nel 1964 sceglie di entrare all’ENPAS nel ruolo professionale tecnico edilizio, per il quale è obbligatoria l’iscrizione all’Albo e che consente, per normativa, di esercitare la libera professione.
Svolge l’intera carriera progredendo man mano di grado e, nel 1979, viene nominato Coordinatore di settore nella Consulenza Tecnica Edilizia.
Raggiunge l’apice della carriera nel 1991 quando gli viene conferito l’incarico di Coordinatore Generale nel medesimo Istituto.

Nel 1995 assume l’incarico di Coordinatore Generale della Consulenza Tecnica Edilizia dell’INPDAP (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica), Ente nato dalla fusione, per legge, dell’ENPAS, dell’INADEL e degli Istituti di Previdenza del Ministero del Tesoro. Sovraintende quindi alla struttura tecnica composta da centosessantotto dipendenti tra ingegneri, architetti, geometri e personale amministrativo. Conserva la carica sino al 1997 anno in cui lascia l’Istituto anticipatamente.
Nel corso dell’attività pubblica gli vengono assegnati vari incarichi; particolarmente importante è quello di membro della Commissione di congruità che si interessa della valutazione degli immobili in acquisto da parte degli Enti.
Viene nominato membro di varie Commissioni per l’aggiudicazione di appalti e fa parte di molteplici Commissioni per l’assunzione di tecnici, ingegneri, architetti e geometri nelle strutture previdenziali. Inoltre è membro nella Commissione per le dismissioni del patrimonio immobiliare in seno all’Osservatorio Nazionale degli Enti Pubblici Previdenziali.

A riconoscimento della sua attività pubblica, è insignito nel 1979 dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica a firma del Presidente Sandro Pertini e nel 1983 dell’onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica a firma sempre dello stesso Pertini.

Nell’Istituto di appartenenza esegue, con incarico personale, numerose progettazioni, direzione di lavori, collaudi e stime di fabbricati in tutto il territorio nazionale.
Tra le progettazioni si segnalano la nuova sede dell’ENPAS in via Milano a Sondrio, edificio di circa 10.000 mc; la nuova sede in via Prandone ad Asti, edificio di circa 7.000 mc; la sopraelevazione della sede di Bolzano in via Amba Alagi di circa 7.000 mc e la progettazione della casa albergo per anziani in via Palizzi a Pescara, edificio di circa 25.000 mc.
Di quest’ultima struttura predispone i progetti per il Comune, la Regione e la Sovrintendenza dei Monumenti d’Abruzzo. La struttura è articolata in tre corpi di fabbrica destinati alle 120 camere per ospiti, collegati ad un corpo centrale ove sono sistemati gli ambienti comuni come soggiorni, sala da pranzo, sala conferenze, palestra, ambulatori, cappella. Esegue inoltre la progettazione degli arredi di tutto il complesso sulla base delle migliori tecnologie e tipologie necessarie per la terza età. Poiché il complesso è inserito nel verde della Pineta D’Avalos, nella progettazione dedicata particolare cura agli esterni, al fine di non turbare la serenità dell’ambiente, ed infatti la copertura è a tetto e le facciate sono murarie in modo da conferire al complesso un “aspetto di casa”.
Il complesso è inaugurato nel 1997 con l’intervento della RAI che trasmette un servizio di notevole interesse illustrandone le caratteristiche, adeguate e rispondenti alle necessità della terza età.

Tra le numerosissime direzioni lavori affidate con incarico alla persona, sono da ricordare quella dei lavori di ristrutturazione ed ammodernamento del Cinema Europa in Corso d’Italia a Roma, quella dell’allestimento del Centro di elaborazione dati in via Alpino a Roma e quella relativa al complesso alberghiero di Pescara di cui sopra.
Numerosi sono anche i collaudi espletati, sempre affidati come incarico personale. Tra essi si segnalano quello dell’immobile in via Arcivescovado a Torino (importo lavori lire 35.000.000.000), in via Ripamonti a Milano (importo lavori lire 35.300.000.000), in via Missaglia a Milano (importo lavori lire 78.000.000.000) e a Milano – Basiglio (importo lavori lire 31.700.000.000).

Le stime più rilevanti riguardano un complesso immobiliare sito a Verona con destinazione uffici e commerciale del valore lire 41.900.000.000, i quattro fabbricati ad uso uffici in via Missaglia a Milano del valore di lire 77.885.700.000; i fabbricati con destinazione uffici siti a Roma – Cinecittà Est del valore di lire 78.000.000.000 e il fabbricato sito a Roma, in piazza dei Cinquecento, adiacente alla Stazione Termini, del valore di lire 120.416.000.000.

Contemporaneamente all’attività presso la struttura pubblica svolge un’intensa attività privata rivolta soprattutto all’edilizia residenziale e ricettiva.
Quest’ultima è condotta, in gran parte, in collaborazione con l’arch. Bruno Rizzo con il quale lavora per un lunghissimo periodo, dal 1965 al 2006, quando l’arch. Rizzo pensa di “andarsene” con un po’ di anticipo. L’architetto Bruno Rizzo, dalle immense capacità professionali, è stato l’amico del cuore, il maestro di vita e di lavoro.

Tra le numerose progettazioni per l’edilizia abitativa si segnalano: tre villini (ciascuno di 9.000 mc) a Roma – Casalotti, per i quali viene eseguita anche la direzione dei lavori; la ristrutturazione integrale del fabbricato di notevole interesse storico sovrastante il Fontanone di Paolo V al Gianicolo, di proprietà del Duca Sforza Cesarini, sito in via Garibaldi; l’abitazione unifamiliare sita a Marino (Roma) di proprietà del Conte Vittorio Ghitti Volpi, la progettazione della palazzina sita a Roma in via di Villa Lauricella, di proprietà della Società Lepedil; la progettazione in variante di tre palazzine in località Mostacciano a Roma della Cooperativa edilizia “I cinque tigli”; la progettazione degli edifici dell’Isola 10 di lottizzazione a Cerveteri (Roma), per la Società Montepaparano.
Del sodalizio Rizzo – Poli, una notevole quantità di incarichi riguarda l’attività svolta a Fiuggi Fonte (Frosinone), nota stazione climatica nei pressi di Roma. L’attività è rivolta soprattutto alla ristrutturazione edilizia degli esterni e degli interni di fabbricati con destinazione alberghiera e alla progettazione integrale dell’arredamento delle varie strutture, sia per quanto riguarda le camere ospiti che la rappresentanza. Qui lavorano all’Hotel Casina dello Stadio (capacità ricettiva circa 40 camere), all’Hotel Ariston (circa 50 camere), all’Hotel il Boschetto (circa 70 Camere), all’Hotel Michelangelo (circa 80 camere), all’Hotel Tripoli (circa 70 camere), all’Hotel Silva Splendid, all’Hotel Salus (circa 100 camere), all’Hotel Bonifacio VIII (circa 40 camere), all’Hotel Ambasciatori circa (80 camere), all’Hotel Imperiale (circa 50 camere), all’Hotel S. Marco (circa 40 camere) e all’Hotel Concorde (circa 40 camere). Tutti gli incarichi comprendono anche la direzione dei lavori.
Da segnalare, inoltre, l’incarico conferito dal Comune per il mercato coperto sulla via Vecchia di Fiuggi, per il quale si esegue la progettazione ma che il Comune realizzerà mai.

Nella progettazione tiene sempre presente il concetto di una architettura sobria, lineare, adeguata alle caratteristiche ambientali del luogo.
Negli ultimi anni l’attività professionale è indirizzata allo svolgimento di incarichi di minore impegno quali le ristrutturazioni di ville o unità immobiliari nella città di Roma, come avviene a Casa Lucente nel Quartiere Salario, a Casa Carta nel Quartiere Ardeatino, a Casa Greco in via Pio XI, Casa Calveri e Casa Staffoli nel Quartiere Nomentano ed e Villa Silvi a Pescorocchiano (Rieti).

PHOTOGALLERY

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE