Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

ATTIVITà DELL'ORDINE

Architettura
07 Luglio 2020

AR Magazine numero 122 – Rivista dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia

Care Colleghe, Cari Colleghi, 

è uscito il numero 122 di AR Magazine, rivista dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia edita da Architetti Roma edizioni, casa editrice dell’OAR.

Il numero – chiuso in tipografia a giugno del 2020 – si intitola “Invenzioni romane. Brevetti, marchi, modelli, design del XXI secolo / Roman Inventions. Patents, trademarks, models, design of the XXI century”, una brossura filo refe in italiano e inglese di 232 pagine a colori, con un formato di 24×30 cm.

AR Magazine 122 nasce da una call sul tema dei brevetti, marchi e modelli organizzata dall’Ordine degli Architetti Roma, volta a stimolare la cultura della proprietà intellettuale in Italia. L’iniziativa ha avuto un ottimo riscontro, con numerosi colleghi romani che hanno presentato i progetti da loro brevettati. 

A seguito della call, l’Ordine ha deciso di realizzare una conferenza, una mostra e questa pubblicazione che intende sviluppare, partendo proprio dai progetti degli architetti romani, le importanti tematiche legate all’innovazione e all’ingegno, come punti di partenza per rilanciare la progettualità nel nostro Paese.

Gli architetti inventori che hanno inviato numerose proposte sono stati:

Marisa Agus, Barbara Annunziata, Marco Bartolucci, Luisa Benato, Sebastiano Boni, Gaetano Callocchia, Roberta Caputi, Matteo Carucci, Michele Ceribelli, Giuseppe Civitelli, Antonio Correnti, Paola Damiani, Agostino Di Maio, Paolo Di Paola, Andrea Fabbri, Simone Forti, Paola Gallio, Irene Giglio, Cristina Giordani, Claudio Gioserio, Eva Giovannini, Leonardo Giovannozzi Sermanni, Angelo Alessio Grasso, Walter Iafrate, Luigi Lacirignola, Michele Lastella, Chiara Lentini, Ivan Lomuti, Marco Marrocchi, Cristiana Meloni, Federica Mercuri, Pier Paolo Naldoni, Emanuela Niccoli, Stefano Paolini, Carlo Pasinetti, Tiziana Pecoraro, Federico Perugini, Beatrice Piacenti, Carlo Pietraforte, Alberto Pietroforte, Efisio Pitzalis, Concetta Eliana Resta, Elsa Rizzi, Giuseppe Gaetano Robbe, Oscar Santilli, Raffaella Santoni, Domenico Rosario Santoro, Roberto Scardella, Matteo Serafini, Fabio Spera, Rosa Topputo, Martina Trentani, Matteo Tulli, Alessandro Turina, Marco Zummo.

Le proposte mettono in luce la grande qualità innovativa del disegno industriale romano e, in generale, la capacità degli Architetti Roma di progettare un futuro possibile, con soluzioni ingegnose nei campi dell’architettura e dell’arredo urbano; del disegno di interni; della moda e dei gioielli; degli oggetti come lampade, sedie, tavoli, posate; dei dispositivi digitali; del food design e molto altro. Le energie che scaturiscono da tutto ciò, permettono di immaginare un nuovo spirito che parta proprio da Roma, propulsore dell’innovazione, la prima radice di un albero i cui rami siano fatti di creatività e idee, i cui frutti siano materia concreta da raccogliere e immettere sul mercato.

Il ragionamento culturale e professionale sui brevetti si è poi esteso all’universo del design, dal XX al XXI secolo, dalla Storia del moderno al contemporaneo. Per far questo abbiamo chiesto il parere ad architetti, intellettuali, designer che hanno permesso al racconto di farsi denso e interessante, trasformandosi in una narrazione che potesse sciogliere diversi nodi sulla creatività e sull’innovazione in Italia, per fotografare il nostro tempo e dare qualche prospettiva progettuale per il domani.

I contributi sono stati numerosi: da Loredana Guglielmetti dell’UIBM – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, a Margherita Guccione,  direttore generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e già direttore del MAXXI Architettura di Roma; da Patrizia Di Costanzo, vicepresidente ADI Lazio – Associazione per il Disegno Industriale, a Roberto Giolito, Presidente dell’ISIA (la prima università pubblica di design in Italia) e maestro del design italiano anche autore della pluripremiata Fiat 500 del 2007; da Marco Pietrosante, designer e docente ISIA, a Gianfranco Bombaci, coordinatore e docente IED Roma – Istituto Europeo di Design. Passando per articoli, visioni e letture d’archivio sulle tematiche dell’invenzione, dal disegno industriale degli oggetti all’architettura dei grattacieli, con riflessioni che evidenziano il percorso dell’ingegno italiano dal ‘900 ai nostri giorni. Tutto ciò con le riflessioni di: Paolo Anzuini, Andrea Bentivegna, Arda Lelo, Filippo Maria Martines, Raffaella Santoni, Antonio Schiavo ed Erilde Terenzoni che delineano questa ricerca, con ricostruzioni storiche e spunti filosofico progettuali che aiutano nella comprensione di un universo fatto di creatività e idee geniali. 

Fino ad arrivare ai brevetti legati al mondo dell’accessibilità per la progettazione universale – argomento fondamentale per la nostra professione, per il superamento delle barriere architettoniche – con il contributo di Daniele Martufi, rappresentante dell’Osservatorio Accessibilità – Universal Design dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia coordinato da Ombretta Renzi, consigliere dell’OAR.

All’interno del numero possiamo anche vedere opere a metà tra arte e design fantascientifico, come quelle di Massimiliano Ercolani (che firma anche la copertina di AR Magazine con la sua opera Butterfly) e Fabio Barilari che ci proiettano in una dimensione immaginifica che spesso anticipa la realtà, come avviene nei fumetti e nei film sci-fi che talvolta prefigurano alcuni temi molto prima che i processi divengano materialmente concreti.

In questo numero di AR Magazine possiamo infine osservare – e studiare – i disegni tecnici di numerosi brevetti, dalle navi interstellari dei film di fantascienza alle automobili moderne, dagli aerei alla moka per fare il caffè, dalle lampade ai grattacieli e così via: sono immagini che mostrano la meravigliosa complessità di un tema capace di spaziare in tutti i campi del sapere umano, producendo straordinarie visioni per il futuro e concrete innovazioni per il presente.

AR Magazine 122 – Libreria Casa dell’Architettura di Roma ed emergenza post Covid-19

Il numero 122 di AR Magazine è disponibile gratuitamente, per gli iscritti all’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia, in versione pdf sul sito web di Architetti Roma edizioni (http://www.ar-edizioni.it/) e presso la libreria della Casa dell’Architettura di Roma.

Per le problematiche legate alla drammatica emergenza Covid-19, vi ricordiamo che l’edificio dell’Acquario Romano – che ospita la libreria – è aperto solamente il lunedì ed il mercoledì, salvo ferie estive ad agosto e salvo nuove direttive dell’OAR e dell’Acquario Romano. In questi due giorni potrete ritirare una copia cartacea del Magazine in piazza Manfredo Fanti 47, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:30 alle ore 16:30, rispettando le norme di sicurezza che vi verranno descritte all’ingresso. 

La trasformazione della rivista, da AR ad AR Magazine

Per quanto riguarda la struttura editoriale e la diffusione culturale della rivista, come già comunicatovi nella mail del 18 dicembre 2018 e nella mail del 17 maggio 2019, come anche già pubblicato sul nostro portale web e come hanno potuto constatare i numerosi colleghi che hanno preso gratuitamente il Magazine presso la libreria Casa dell’Architettura di Roma in questi ultimi due anni (oppure l’hanno scaricata in versione pdf sul sito della casa editrice dell’OAR Architetti Roma edizioni), la rivista AR è stata dal 2018 completamente trasformata ed è diventata AR Magazine, semestrale monografico tematico dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia, rivista in italiano e inglese con specifiche tecniche da Magazine internazionale

Per ottimizzare le risorse dell’OAR, la rivista dell’Ordine Architetti Roma non viene più spedita per posta agli iscritti. Ciascun collega iscritto può ritirare gratuitamente una copia presso la libreria in piazza Manfredo Fanti 47 (salvo problematiche legate ad emergenza Covid-19), entro sei mesi dall’uscita di ciascun numero, o scaricare gratuitamente la rivista in versione pdf sul sito della casa editrice e sul portale web dell’OAR. Per ciascun numero vengono inizialmente prodotte e stampate 2.500 o 3.000 copie cartacee. In caso di esaurimento delle copie – e in base alle effettive richieste degli iscritti all’OAR che dovranno arrivare alla libreria della Casa dell’Architettura di Roma sempre entro sei mesi dalla data di pubblicazione di ciascun numero della rivista – i numeri di AR Magazine saranno ristampati dall’Ordine Architetti Roma e da Architetti Roma edizioni. In questo modo le risorse economiche dell’OAR non vengono sprecate e viene attivato un processo virtuoso di ottimizzazione ed efficientamento del sistema. 

AR Magazine nelle librerie italiane, in Italia e all’estero

I temi della rivista nascono sempre dalle principali attività di formazione permanente dell’Ordine degli Architetti Roma, con approfondimenti sui grandi eventi culturali e professionali realizzati alla Casa dell’Architettura di Roma. Il nuovo format editoriale sta riscuotendo un ottimo successo a Roma e in Italia, con la distribuzione della rivista anche nel circuito delle librerie Feltrinelli e in altre librerie italiane. La traduzione in inglese della rivista permette una parziale diffusione anche all’estero, fattore positivo per il rilancio del nostro Ordine in Italia e nel mondo: negli ultimi due anni AR Magazine è stato difatti presente presso importanti realtà internazionali come l’Architectural Association di Londra nel Regno Unito, la Fundaciò Joan Mirò a Barcellona, in Spagna; La Capell, Cooperativa D’Arquitectes, sempre a Barcellona in Spagna; la Hochparterre Bucher a Zurigo, in Svizzera. All’estero la rivista ha anche partecipato alla Fiera internazionale del libro di Francoforte Buchmesse 2019. 

Il numero 121 di AR Magazine – uscito a settembre 2019 e intitolato “Roma sognata. Gli archivi di architettura dal Nolli alle nuove poetiche radicali / Rome as a Dream. Architectural archives, from Nolli to the new radical poetics ” – è stato presentato in diverse occasioni: alla Casa dell’Architettura di Roma durante il Festival SPAM – Dreamcity, con Lectio magistralis di Alessandro Melis, curatore del Padiglione Italia alla Biennale Architettura di Venezia 2021; alla Fiera della piccola e media editoria Più Libri Più Liberi presso La Nuvola Convention Center di Roma; infine a Venezia, a Ca’ Giustinian, in un evento ufficiale de La Biennale di Venezia. La rivista doveva essere presentata anche in diverse occasioni nella provincia di Roma, per implementare la diffusione capillare del Magazine per tutti gli iscritti e favorire la condivisione delle iniziative culturali e professionali. L’emergenza Covid-19 a bloccato tali iniziative, che l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia spera comunque di poter realizzare a breve. 

Rispetto dell’ambiente – Carta con marchio FSC

AR Magazine rispetta l’ambiente. Per la produzione della rivista, l’Ordine Architetti Roma ha infatti scelto carta con marchio FSC che garantisce una gestione forestale rispettosa dell’ambiente, è socialmente utile ed economicamente sostenibile


INFO:

AR MAGAZINE – Rivista dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia 

Flavio Mangione – Direttore Responsabile 

Marco Maria Sambo – Direttore Editoriale, Coordinatore e Curatore scientifico 

direzione@ar-edizioni.it 

Redazione:

Valentina Caldini e Chiara Tofani (Coordinamento redazionale), Tommaso Brasiliano (Presidente Architetti Roma edizioni), Zaira Magliozzi, Giulia Mura

Impaginazione grafica AR Magazine 122:

Valentina Moccia

Progetto grafico AR Magazine:

Daniele Ficociello

Ufficio grafico Architetti Roma edizioni:

Valentina Caldini, Chiara Tofani, Alessio Maria Broccati

Copertina AR Magazine 122: 

Valentina Moccia / Immagine di copertina di Massimiliano Ercolani

Promozione:

Giulia Carosio

Amministrazione:

Erica Salvatore

Sito / Website:  ar-edizioni.it / architettiroma.it

Facebook:  facebook.com/aredizioni 

Redazione:   

T   +39 0697604592

E   info@ar-edizioni.it

Editore / Publisher

Architetti Roma edizioni S.r.l

Piazza Manfredo Fanti, 47

00185 – Roma

T   +39 0697604592

E   info@ar-edizioni.it

Architetti Roma edizioni

Presidente: Tommaso Brasiliano

Direttore Editoriale: Marco Maria Sambo

Consiglio di Amministrazione: Tommaso Brasiliano, Marina Cimato, Michela Ekström, Stefania Pierucci, Antonio Schiavo

AR MAGAZINE

Registrazione Ordine Giornalisti

Aut. Tribunale di Roma n. 11592 del 26 maggio 1967

Iscrizione ROC di Architetti Roma edizioni: 17/10/2018

Tiratura: 2.500 copie

AR MAGAZINE n.122 – Chiuso in tipografia (CSC grafica) a giugno 2020

ISSN 977 0392 201 08 8 00 122 

Per inviare proposte da sottoporre alla redazione di AR Magazine: info@ar-edizioni.it

Per essere sempre aggiornati sulle novità del Magazine e della casa editrice dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia: facebook.com/aredizioni

di
PHOTOGALLERY

TAG

POLITICA

DELL'ORDINE

NEWS

DELL'ORDINE