FAQ

Iscrizione e movimenti Albo

ISCRIZIONE

Quali sono le condizioni fondamentali per iscriversi all’Albo?

L’iscrizione all’Albo è subordinata al superamento dell’Esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione e alla residenza nell’ambito della Provincia di Roma.

Sono Residente in altra Provincia ma ho lo studio all'interno della Provincia di Roma. Posso iscrivermi all'Ordine di Roma?

L’art. 16 della Legge 526/99 equipara il Domicilio Professionale alla Residenza . Pertanto, se si è in possesso di questo requisito, è possibile iscriversi all’Albo di Roma.

ISCRIZIONE CON TITOLO DI STUDIO ITALIANO – UE – EXTRA UE

Sono cittadino italiano con titolo di studio italiano e abilitazione. Quale è la procedura per l’iscrizione all’Ordine?

Per iscriversi all’Ordine di Roma è necessario entrare nel sito web al link https://www.architettiroma.it/lordine/iscrizioni-e-quote/ e compilare il modello di Pre Iscrizione online.

L’iscrizione vera e propria verrà perfezionata solo dopo aver consegnato in segreteria la documentazione indicata alla fine della procedura nel Cedolino di Preiscrizione Online e cioè:

– 3 fotocopie di un documento di identità in corso di validità (Carta d’identità o Passaporto) e 2 fotocopie del tesserino del codice fiscale, previa esibizione degli originali.
– Una marca da bollo del valore corrente (16.00 euro)
– Attestazione del versamento di 168,00 euro a favore del Registro concessioni governative c/c 8003 (bollettino già intestato reperibile presso gli uffici postali)
– Versamento presso la Segreteria dell’Ordine della quota del I anno

I restanti certificati previsti dall’art. 7 del R.D. 2537/1925 (Nascita, Cittadinanza, Residenza, Esame di Stato e Casellario giudiziale) sono sostituiti da autocertificazione resa presso la sede dell’Ordine davanti a funzionario incaricato su modulo appositamente predisposto e fornito dalla segreteria (DPR 445/2000).

Tutte le richieste di iscrizione vengono vagliate dal Consiglio dell’Ordine, che delibera l’iscrizione all’Albo.

Sono cittadino italiano ma ho conseguito il titolo di studio all’Estero. Quale prassi devo seguire per potermi iscrivere ?

Per l’iscrizione bisogna ottenere il riconoscimento del titolo di studio. L’ente preposto è il Ministero dell’Università e Ricerca – ufficio V Riconoscimento Titoli. Per richiedere il contatto diretto scrivere a: tenuta.albo@architettiroma.it

Sono cittadino di un Paese U.E. con titolo di studio estero. Quali documenti devo presentare per l’iscrizione?

In aggiunta a quanto richiesto per l’iscrizione dei cittadini italiani , i cittadini UE con Titoli di studio esteri devono presentare i seguenti documenti :

 

  • Attestazione di Nulla osta rilasciato dal Miur (Ministero Università e Ricerca Scientifica)
  • Certificato rilasciato da autorità dello Stato membro di origine o provenienza tradotto in lingua italiana (validità 6 mesi) che dichiari soddisfatti i requisiti onorabilità e moralità. Qualora lo Stato di origine non richieda tale attestato, potrà essere prodotto in sua vece un estratto del casellario giudiziale o in mancanza un documento equipollente rilasciato dalla competente autorità di quello stato *
  • Eventuale Certificato di iscrizione all’Albo estero
  • Eventuale carta di soggiorno

 

[*] N.B. Le certificazioni contrassegnate dal (*) devono essere accompagnate dalla relativa traduzione fedele all’originale in lingua italiana e autenticate dalla competente autorità diplomatica o consolare italiana (art. 2 DPR 334/04). Se l’atto è rilasciato da un’Autorità estera in Italia, deve essere legalizzato dalla Prefettura

Sono cittadino di un Paese Extra U.E. con titolo di studio estero. Quali documenti devo presentare per l’iscrizione?

In aggiunta a quanto richiesto per l’iscrizione dei cittadini italiani, i cittadini Extra U.E. con Titoli di studio esteri devono presentare i seguenti documenti:

 

  • Attestazione di Nulla osta rilasciato dal Miur (Ministero Università e Ricerca Scientifica)
  • Certificato di nascita (validità illimitata)*
  • Certificato di cittadinanza (validità 6 mesi)*
  • Certificato rilasciato da autorità dello Stato membro di origine o provenienza tradotto in lingua italiana (validità 6 mesi) che dichiari soddisfatti i requisiti onorabilità e moralità. Qualora lo Stato di origine non richieda tale attestato, potrà essere prodotto in sua vece un estratto del casellario giudiziale o in mancanza un documento equipollente rilasciato dalla competente autorità di quello stato*
  • Permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura (esibizione dell’originale)

 


[*] N.B. Le certificazioni contrassegnate dal (*) devono essere accompagnate dalla relativa traduzione fedele all’originale in lingua italiana e autenticate dalla competente autorità diplomatica o consolare italiana (art. 2 DPR 334/04). Se l’atto è rilasciato da un’Autorità estera in Italia, deve essere legalizzato dalla Prefettura

Sono cittadino di un Paese Extra U.E. con titoli di studio italiani. Quali documenti devo presentare per l’iscrizione?

In aggiunta a quanto richiesto per l’iscrizione dei cittadini italiani, i cittadini Extra U.E. con Titoli di studio italiani devono presentare i seguenti documenti:

 

  • Certificato di nascita (validità illimitata)*
  • Certificato di cittadinanza (validità 6 mesi)*
  • Certificato rilasciato da autorità dello Stato membro di origine o provenienza tradotto in lingua italiana (validità 6 mesi) che dichiari soddisfatti i requisiti onorabilità e moralità. Qualora lo Stato di origine non richieda tale attestato, potrà essere prodotto in sua vece un estratto del casellario giudiziale o in mancanza un documento equipollente rilasciato dalla competente autorità di quello stato*
  • Permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura (esibizione dell’originale)

 

[*] N.B. Le certificazioni contrassegnate dal (*) devono essere accompagnate dalla relativa traduzione fedele all’originale in lingua italiana e autenticate dalla competente autorità diplomatica o consolare italiana (art. 2 DPR 334/04). Se l’atto è rilasciato da un’Autorità estera in Italia, deve essere legalizzato dalla Prefettura

TRASFERIMENTO

Sono iscritto ad un altro Albo italiano ma ho variato la residenza. E’ possibile trasferirsi di Ordine?

Se si è variato la residenza fuori provincia e non si possiede Domicilio Professionale è obbligatorio chiedere il trasferimento:

  • Se si è iscritti all’Ordine di Roma e ci si vuole trasferire in altra provincia, è necessario fare richiesta di trasferimento con il modello reperibile nel sito web e chiedere l’iscrizione al nuovo Albo. In questo modo le segreterie si metteranno in contatto per la spedizione del nulla osta e del fascicolo personale. È fatto obbligo di restituire tessera e timbro non appena ricevuti quelli del nuovo Ordine.
  • Se si è iscritti ad un altro Ordine e ci si vuole trasferire all’Ordine di Roma è necessario compilare la Pre Iscrizione on line come “Trasferimento al nostro Ordine“ e poi contattare la segreteria per la presenza in sede.

AGGIUNTA TITOLO

Sono già iscritto all’Albo ed ho preso l’abilitazione in un altro settore e/o sezione. Posso iscrivermi anche con questa nuova abilitazione?

L’aggiunta del titolo è possibile. Il modello della Domanda per l’ISCRIZIONE A NUOVO SETTORE/SEZIONE è reperibile nel sito web unitamente ai documenti richiesti. L’iscrizione a più settori e/o sezioni dell’Albo non implica il pagamento di una doppia quota di iscrizione. Il numero di matricola rimarrà invariato. Può variare soltanto la sezione.

DIMISSIONE

È mia intenzione dimettermi dall’Albo. Cosa devo fare?

Le dimissioni dall’Albo sono un atto volontario come l’iscrizione e pertanto è necessario che l’iscritto sia presente in sede per il riconoscimento da parte del funzionario e per la compilazione della domanda stessa.

 

Per presentare la domanda di dimissioni è necessario:

 

  • essere in regola con i pagamenti della quota d’iscrizione a tutto l’anno in corso;
  • restituire la tessera ed il timbro professionale rilasciati a suo tempo da questo Ordine o, in caso di smarrimento, copia denuncia alle autorità competenti o autocertificazione con firma autenticata.
  • portare una marca da bollo da euro 16.00

 

In sede l’iscritto compilerà la domanda di dimissioni apponendo la firma davanti al funzionario.

 

Nel caso in cui non fosse possibile la presenza in sede, l’iscritto dovrà:

 

  • Stampare la domanda di dimissioni (presente nel sito sito www.architettiroma.it ) e fare autenticare la firma presso gli Uffici preposti del Comune di residenza o dell’Ambasciata italiana dello Stato in cui risiede. Sulla domanda dovrà essere apposta la marca da bollo da euro 16,00 . In caso di autentica presso Ambasciata dovranno essere pagati i diritti di segreteria pari ad € 16,00
  • restituire la tessera ed il timbro professionale rilasciati a suo tempo da questo Ordine o, in caso di smarrimento, copia denuncia alle autorità competenti o autocertificazione con firma autenticata.

 

La documentazione originale dovrà essere inviata mezzo raccomandata agli Uffici dell’Ordine.

 

Se l’iscritto è in possesso di Pec e di Firma Digitale, non è necessaria l’autentica della firma. Potrà compilare e firmare digitalmente la domanda e poi inviare l’originale con firma autografa, marca da bollo da €16,00, timbro e tessera (o denuncia di smarrimento) mezzo posta raccomandata agli Uffici dell’ Ordine. (in caso di smarrimento del timbro e/o della tessera è necessario allegare copia della denuncia di smarrimento e/o “dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” ai sensi dell’art. 47 comma 4 Dpr. N. 445/2000).

Mi sono dimesso. È possibile iscriversi nuovamente?

Dopo le dimissioni dall’Albo è sempre possibile re iscriversi. Le modalità sono quelle dell’iscrizione.

È necessario entrare nel sito web al link https://www.architettiroma.it/lordine/iscrizioni-e-quote/ e compilare il modello di Pre Iscrizione online come Re Iscrizione.


La re iscrizione verrà perfezionata solo dopo aver consegnato in segreteria la documentazione indicata alla fine della procedura nel Cedolino di Preiscrizione Online e cioè:

 

  • 3 fotocopie di un documento di identità in corso di validità (Carta d’identità o Passaporto) e 2 fotocopie del tesserino del codice fiscale, previa esibizione degli originali.
  • Una marca da bollo del valore corrente (16.00 euro)
    Attestazione del versamento di 168,00 euro a favore del Registro concessioni governative c/c 8003 (bollettino già intestato reperibile presso gli uffici postali)
  • Versamento presso la Segreteria dell’Ordine della quota dell’anno in corso
Sono stato cancellato dall’Albo a seguito di provvedimento disciplinare. E’ possibile una nuova iscrizione?

Ai sensi dell’art. 47 del R.D. 23 ottobre 1925 n. 2537:


Chi sia stato cancellato dall’albo, in seguito a giudizio disciplinare, può esservi di nuovo iscritto a sua domanda:

 

a) nel caso preveduto dall’art. 46, quando abbia ottenuto la riabilitazione giusta le norme del codice di procedura penale;

 

b) negli altri casi, quando siano decorsi due anni dalla cancellazione dall’albo.

VARIAZIONE RECAPITI

Ho variato la residenza. Lo devo comunicare?

È obbligo dell’iscritto comunicare ogni variazione dei dati anagrafici (residenza, studio, indirizzo e mail, telefono).

La variazione può essere effettuata direttamente dalla propria area riservata all’interno del sito web oppure può essere comunicata all’Ordine mezzo e mail/pec con il modello di variazione scaricabile dal sito. In questo caso il modello dovrà essere corredato da fotocopia di un documento d’identità.

CONTATTACI

EMAIL
protocollo@architettiroma.it
PEC
ordine@pec.architettiroma.it
TELEFONO
+39 06 9760 4560