Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

NOTIZIE

Architettura
23 Ottobre 2020

Premi In/Arch 2020: assegnati i primi premi regionali

Di questi giorni le prime premiazioni delle sezioni regionali di In/Arch, premio organizzato dall’Istituto Nazionale di Architettura e ANCE, in collaborazione con Archilovers.

Una competizione che prova a gettare uno sguardo oltre la crisi, per rilanciare la qualità dell’architettura come momento di impegno collettivo di tutte le figure professionali coinvolte: dal committente al progettista fino al costruttore.

Un premio con una lunga tradizione, che nel 2020 vede 20 premi regionali, assegnati in 9 eventi di premiazione locali e premi nazionali resi noti durante la Biennale di Architettura a Venezia.

Assegnati finora i premi regionali in Sardegna (il 26 settembre), Lombardia e Emilia Romagna (14 ottobre), Marche, Toscana ed Umbria (16 ottobre), Sicilia e Calabria (17 ottobre) e Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (19 ottobre).

Attesa invece per scoprire i vincitori in Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige (24 ottobre), Campania (28 ottobre), Lazio, Abruzzo e Molise (29 ottobre 2020), Puglia e Basilicata (3 novembre).

Quattro le categorie in gara: interventi di nuova costruzione, interventi di giovani progettisti, interventi di rigenerazione urbana ed interventi di riqualificazione edilizia.

Incluso nella competizione il premio alla carriera: da Alberto Ponis in Sardegna a Umberto Riva in Lombardia, da Aurelio Cortesi in Emilia Romagna a Innocenzo Prezzavento nelle Marche. Ed ancora Massimo Carmassi in Toscana e Bruno Signorini in Umbria.

Tra i vincitori, tra gli altri, Morpurgo de Curtis Architetti e Onesitestudio in Lombardia, Lerua | Ledda Russo Architetti e Salvatore Trogu in Sardegna, Ipostudio architetti e Giulio Basili in Toscana.

Una nota di ottimismo per credere ancora nella professione, mantenendo l’architetto un ruolo centrale nella qualità del costruito.

(GV)

di

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE