Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

NOTIZIE

Archiviati
23 Dicembre 2020

Concorsi Polo Civico Flaminio e Mercato San Giovanni di Dio: online le graduatorie provvisorie

di Redazione OAR

Pubblicate le graduatorie provvisorie per i due concorsi di progettazione Polo Civico Flaminio e nuovo Mercato rionale San Giovanni di Dio. Sono stati annunciati il 21 dicembre dal Campidoglio, in una seduta pubblica online, i primi cinque team di progettazione classificati per ciascuno dei due bandi per la rigenerazione urbana lanciati da Roma Capitale, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Roma e provincia, e presentati alla fine dello scorso agosto alla Casa dell’Architettura (qui l’articolo: LINK).

Di seguito la graduatoria provvisoria dei primi cinque classificati per il Polo Civico Flaminio:

1 – ApiùM2a Architects Studio Associato di Architettura, Sinergo S.p.a., Demogo Studio di Architettura di Gobbo, Mottola e De Marchi

2 – s.b.arch. – Studio Bargone Architetti Associati

3 – Gianpiero Maria La Torre, Graziella Corti, Domenico Conca, Stefano Sileo

4 – Studio associato di Architettura Baglivo-Negrini

5 – Pasquale Miano, Andrea Miano, Aniello Camarca, Mariachiara Rinaldi, Luca Cozzolino, Veronica De Falco

Qui, invece, la graduatoria relativa al nuovo Mercato rionale San Giovanni di Dio:

1 – Giorgio Scarchilli, Alessandro Parena, Damiano Capuzzo, Nicola Braggio

2 – Valentino Anselmi, Marco Grippo, Matteo Murzi, Luigi Zonetti, Andrea Bartocci, Valerio Palmieri, Matteo Giammusso, Francesca Limongelli, Costanza Monetti, Edoardo Valenti

3 – Andrea Ravagnani

4 – Mynd Ingegneria S.r.l

5 – Lorenzo Netti, Gloria Anna Valente, Elita D’Onghia

Nel complesso, per il primo grado della procedura concorsuale, erano arrivate 80 proposte progettuali: 49 per il Nuovo Mercato Rionale San Giovanni di Dio e 31 per il Polo Civico Flaminio. I due concorsi, nello specifico, puntano sulla rigenerazione urbana, con l’obiettivo di restituire ai cittadini spazi pubblici e servizi per la collettività, e garantendo – al contempo – la qualità architettonica degli interventi.

«Due luoghi, due centralità da riqualificare attraverso l’esito di due concorsi di progettazione – ha detto Andrea Iacovelli, consigliere e responsabile Area Concorsi dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia -: il nuovo polo civico Flaminio, come sistema di riferimento per la trasformazione dell’area ex Caserma di via Guido Reni e il nuovo mercato rionale a piazza San Giovanni di Dio, polo di aggregazione sociale e segno architettonico contemporaneo nel cuore della città consolidata. I concorsi di architettura come semi di rigenerazione della città, garanzia di qualità progettuale e trasparenza dell’iter. L’OAR è da tempo impegnato affinché lo strumento del concorso di progettazione divenga prassi e, in questa occasione, ha affiancato l’amministrazione comunale sin dal principio dell’iter».

A confermare l’intenzione di proseguire sulla strada dei concorsi di progettazione è stato Luca Montuori, assessore all’Urbanistica di Roma Capitale: «Come amministrazione siamo soddisfatti di aver dato il via a questa stagione di concorsi e siamo convinti di voler proseguire in questa direzione – ha affermato -. Un lavoro complesso ma fondamentale per restituire qualità architettonica diffusa e confronto che permette un ampio coinvolgimento per definire il migliore progetto per uno specifico spazio e per il contesto in cui si inserisce. Un lavoro che ci permette di aprire una discussione pubblica sull’importanza del progetto di architettura, sul ruolo che nella città devono avere i luoghi civici e sul modo in cui la politica si rappresenta nella trasformazione degli spazi».

(FN) 

di

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE