Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

NOTIZIE

Archiviati
25 Gennaio 2021

Colosseo, bando Invitalia, per conto del Mibact, per progettare il nuovo piano arena

Ancora pochi giorni – una settimana per la precisione, con la scadenza fissata al 1° febbraio – per la manifestazione d’interesse per la procedura riguardante l’affidamento dei servizi tecnici di progettazione per gli interventi di completamento, conservazione e consolidamento delle strutture ipogee e realizzazione del nuovo piano dell’arena del Colosseo.

È online il bando di Invitalia, in qualità di centrale di committenza per l’aggiudicazione dell’appalto per conto del Ministero per il Beni e le Attività Culturali – Parco Archeologico del Colosseo. L’intervento, si legge in una nota del Mibact, «consentirà di ripristinare la lettura integrale del monumento e permetterà al pubblico di comprendere appieno l’uso e la funzione di questa icona del mondo antico, anche attraverso eventi culturali di altissimo livello. La nuova arena sarà fruibile grazie a soluzioni tecnologiche e integrate che guideranno il visitatore alla scoperta dei meccanismi che regolavano la complessa macchina organizzativa degli spettacoli e dei giochi che vi si svolgevano». L’idea di ricostruire l’arena del Colosseo, prosegue la nota «era stata lanciata dall’archeologo  Daniele Manacorda nel 2014 e sostenuta dal ministro Franceschini che aveva inserito l’intervento nel piano strategico Grandi progetti culturali nel 2015 per un finanziamento complessivo di 18,5 milioni di euro». 

Scadenza entro il prossimo 1° febbraio, puntando ad avviare i lavori entro il 2021.

L’obiettivo, come detto, è rendere nuovamente fruibile la superficie del piano dell’arena del Colosseo e individuare una soluzione tecnologica, compatibile e reversibile, per la copertura degli ambienti ipogei. Gli interventi dovranno essere progettati in modo da offrire contemporaneamente la percezione del piano dell’arena su cui avvenivano i giochi e la visione del complesso sistema di strutture e meccanismi sottostanti. Saranno previsti, tra l’altro, da soluzioni altamente tecnologiche come dispositivi meccanizzati di apertura e chiusura.

La progettazione definitiva – si precisa nel comunicato del Mibact – «sarà sviluppata in continuo confronto con la Stazione appaltante a partire dall’idea progettuale vincitrice del bando».

Qui la nota Mibact con le informazioni e per accedere alla documentazione: LINK

(FN)

di

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE