Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

NOTIZIE

Mercato
20 Febbraio 2020

Report Nomisma: a Roma cresce il mercato delle case nuove di pregio

Presentati i risultati del report di Nomisma sul mercato immobiliare residenziale di Roma, con un focus sulle abitazioni di pregio di nuova costruzione. Nello specifico, secondo la ricerca – illustrata il 18 febbraio presso la sede dell’Ance Roma – Acer, Associazione Costruttori di Roma e Provincia – nel 2019 sono cresciuti, in controtendenza rispetto alla media cittadina, i valori di mercato del residenziale nuovo di pregio di Roma: + 1,2% su base semestrale.

Pur in un contesto di soddisfacente intensità della domanda e delle compravendite, le quotazioni medie delle abitazioni romane continuano a scendere, anche a causa della mancanza di prodotto nuovo disponibile, dello stock abitativo datato e dei pochi permessi di costruire.

Diverso il caso per il segmento di pregio, ha segnalato Luca Dondi dall’Orologio, amministratore delegato di Nomisma: «Anche se i valori di mercato delle abitazioni romane continuano a diminuire, sebbene con minore intensità rispetto agli anni più acuti della crisi, si evidenzia nell’ultimo anno un lieve recupero per le abitazioni di lusso nuove, con un + 1,2% per le zone di pregio e un + 0,8 % per le aree centrali, nel II semestre 2019/I semestre 2019. Appare verosimile che, come rilevato in altre grandi città – ha aggiunto – il segmento di pregio si comporti da anticipatore della ripresa del mercato immobiliare di Roma che, ancora oggi, nel complesso sconta un ritardo rispetto ad altri contesti».

Le aree dei nuovi sviluppi di lusso si caratterizzano per vista panoramica, vicinanza a parchi e servizi. Tra le zone semi-centrali di tendenza: Parioli (p.zza Pitagora), Monte Mario (p.zza Socrate), Aventino (p.zza Albania), Trieste (Villa Ada).

Quello della Capitale risulta il primo mercato italiano per numero di compravendite di abitazioni e la tendenza espansiva – sostiene il report – è continuata anche nel 2019 (+4,7% sul 2018) raggiungendo, secondo le stime Nomisma, oltre 33 mila transazioni. Le zone del centro storico e semicentrali si mantengono piuttosto dinamiche, alimentate dall’interesse da parte della domanda per la prima casa o per la sostituzione o ancora investimento.

(FN)

di

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE