Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

NOTIZIE

Normativa
05 Novembre 2021

Pnrr, sicurezza cantieri: al via osservatorio nazionale. Siglato accordo Mims-sindacati edili

Garantire la sicurezza nella realizzazione delle opere, per promuovere l’occupazione e lo svolgimento delle attività nei cantieri nel pieno rispetto delle norme: è questo l’obiettivo per il quale è stato istituito – presso il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili – un Osservatorio Nazionale di cui fanno parte i rappresentanti del Governo, delle principali stazioni appaltanti pubbliche (come Rfi, Anas, Autorità Portuali) e delle organizzazioni sindacali più rappresentative del settore edile: Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil.

L’accordo con le suddette sigle prevede, in particolare – si legge in una nota del Mims – un rafforzamento delle attività volte a garantire il pieno rispetto delle intese già sottoscritte l’11 dicembre 2020, il 22 gennaio 2021 e il 16 aprile 2021 con particolare attenzione alla promozione di nuova occupazione e dei migliori standard per la salute e la sicurezza.

Si tratta «di un patto per cantieri h24, sette giorni alla settimana, in piena sicurezza: un’accelerazione resa possibile da più formazione, più assunzioni, turni di lavori aggiuntivi per evitare orari di lavoro straordinari che mettono a rischio salute e sicurezza – spiega il ministro Enrico Giovannini nel comunicato -: l’applicazione dei contratti nazionali di lavoro e la sicurezza di filiera saranno ancora più attenzionate a partire dal primo novembre, quando entrano in vigore le nuove norme sul subappalto e il Durc di Congruità recentemente introdotto dal Ministero del Lavoro: ogni lavoratore va tutelato, anche quello che svolge le proprie attività nell’ultima azienda operante in un grande cantiere. Sul fronte della qualità del lavoro e della riqualificazione delle stazioni appaltanti – ha aggiunto il ministro – stiamo formando 15 mila Responsabili unici del procedimento (Rup) degli uffici gare delle stazioni appaltanti di tutta Italia, di cui 5 mila al Sud». (FN)

Qui il verbale di accordo: LINK

di Francesco Nariello

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE