Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

NOTIZIE

Pianificazione
29 Ottobre 2022

Parco dei Monti Lucretili: via libera dal Consiglio regionale del Lazio all’aggiornamento del Piano per l’area naturale protetta

Approvata a maggioranza la proposta di deliberazione consiliare che applica l’articolo 26 della LR 29/1997.

Nell’ambito della riunione del 28 ottobre (Seduta N. 131 del 27 ottobre), il Consiglio regionale del Lazio presieduto da Marco Vincenzi ha dato l’ok alla proposta di deliberazione consiliare n. 83 del 1 giugno 2022, che dispone l’aggiornamento del piano relativo al Parco dei Monti Lucretili.

Il voto favorevole è arrivato a maggioranza, con un solo astenuto e sedici emendamenti accettati, provenienti soprattutto da Marco Cacciatore del gruppo misto.

Hanno presentato proposte di modifica anche Michela Califano del Pd e Laura Cartaginese della Lega.

La procedura, che consente di ridefinire periodicamente i piani per le aree protette come il Parco Naturale dei Monti Lucretili, riflette quanto previsto dalla Legge Regionale 6 ottobre 1997 n. 29 (“Norme in materia di aree naturali protette regionali”) – come integrata dalle modifiche dei successivi provvedimenti in materia.

In particolare, il comma 5 bis dell’articolo 26 stabilisce che l’aggiornamento del piano di un’area naturale protetta deve avvenire almeno ogni dieci anni, con i medesimi passaggi amministrativi previsti (al comma 2) per l’adozione e la prima approvazione:

  • l’ente di gestione dell’area naturale protetta deve redigere il piano, adottarlo e trasmetterlo alla Regione nei termini imposti dalla legge;
  • se il limite di tempo non viene rispettato, la Giunta regionale si sostituisce all’ente gestore e affida la redazione del piano dell’area naturale protetta “alle proprie strutture competenti in materia o all’Agenzia regionale per i Parchi, che debbono provvedere nel termine di un anno”.

Sempre l’articolo 26 della LR 29/1997 (al comma 1) chiarisce che il piano dell’area naturale protetta esprime la strategia per salvaguardare, ma allo stesso tempo mettere in evidenza i “valori naturali, paesistici e culturali” del territorio.

L’area interessata viene ripartita secondo quattro livelli di tutela:

  1. zona di riserva integrale (la più restrittiva);
  2. zona di riserva generale;
  3. zona di protezione;
  4. zona di promozione economica e sociale.

Per disegnare il contorno delle varie zone, è necessario conoscere le dimensioni dell’area naturale, le vie d’accesso per veicoli e pedoni, le caratteristiche e l’impatto delle attrezzature previste, le differenti destinazioni d’uso, il quadro normativo di riferimento.

il Parco Naturale regionale dei Monti Lucretili include tredici Comuni: Licenza, Marcellina, Monteflavio, Montorio Romano, Moricone, Orvinio, Palombara Sabina, Percile, Poggio Moiano, Roccagiovine, San Polo dei Cavalieri, Scandriglia, Vicovaro.

di Francesca Bizzarro

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE