Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

NOTIZIE

Professione
09 Novembre 2021

Novità per la sicurezza nei luoghi di lavoro: modificato il decreto lgs. 81/2008

Modificato il decreto legislativo n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel decreto fiscale 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 21 ottobre 2021 ed in vigore dal 22 ottobre 2021.

Più incisive le sanzioni del nuovo decreto legge, n. 146 del 21 ottobre 2021 “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili” per intervenire in maniera decisa sul mancato rispetto delle norme di sicurezza e sul lavoro nero.

Prevista infatti una razionalizzazione dell’attività di vigilanza, attraverso l’incremento delle unità degli organi di controllo (prevista l’assunzione di 1.024 unità per l’Ispettorato Nazionale del Lavoro e un incremento delle unità dedicate dell’Arma dei Carabinieri dalle attuali 570 a 660 unità dal 1° gennaio 2022 ) e la digitalizzazione dei processi.

Scatterà la sospensione dell’attività in caso di personale in nero anche per il solo 10% e non più il 20%, senza bisogno che vi sia recidiva e con divieto di interloquire con la pubblica amministrazione anche per eventuali gare di appalto durante il periodo sanzionatorio. Per la ripresa è necessario ripristinare le condizioni di sicurezza e pagare una multa che viene raddoppiata in caso di pregresso nei 5 anni precedenti.

Previsto anche un investimento in tecnologie per l’attività di vigilanza pari a 3,7 milioni di euro nel biennio 2022/2023 oltre all’istituzione di una banca dati informatica unica, Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro (SINP), a disposizione degli addetti ai lavori.

di Giulia Villani

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE