Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

NOTIZIE

Territorio
21 Agosto 2020

Mit, online il Conto nazionale delle infrastrutture e dei trasporti

È disponibile, per la consultazione e per il  download, il Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti (Cnit) – Anni 2018-2019. La pubblicazione, giunta alla quarantottesima edizione, presenta una serie di statistiche, inserite nel Programma statistico nazionale di competenza del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dell’Istat e di altri enti di settore, riguardanti i risultati di rilevazioni ed elaborazioni sullo stato, sull’andamento e sulle prospettive di sviluppo dei trasporti e delle infrastrutture, insieme a informazioni e dati aggiornati sino ai primi mesi del 2020, segnati dalla pandemia di Covid19.

Nello specifico, sul fronte infrastrutture, tra gli argomenti trattati ci sono i lavori pubblici, le politiche abitative ed i programmi nazionali ed europei di settore, opere infrastrutturali di rilevanza nazionale, reti stradali e ferroviarie, porti, interporti ed aeroporti, reti di trasporto trans-europee, reti idriche, dighe ed infrastrutture per i servizi di rete, caratteristiche strutturali dei lavori pubblici, andamento del settore delle costruzioni, abusivismo edilizio, programmi di riqualificazione urbana e di sviluppo sostenibile del territorio, programmi operativi nazionali infrastrutture e reti.

Per i trasporti, invece, sono i presentati dati e indicatori relativi a infrastrutture, mezzi, traffico passeggeri e merci per modo di trasporto, mercato dell’automobile, patenti ed esiti degli esami di guida, trasporto pubblico locale,  domanda ed offerta di mobilità ed indicatori di mobilità urbana, cantieristica navale, finanziamenti pubblici e spese private di settore, incidentalità stradale, marittima, ferroviaria ed aerea ed altre esternalità derivanti dai trasporti.

Per saperne di più e per scaricare la pubblicazione: LINK

(FN)

di

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE